Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensioni 2024 con 20 anni di contributi

Pensioni 2024 con 20 anni di contributi

Pensioni 2024 con 20 anni di contributi: cosa cambierà con la nuova Legge di bilancio? Ecco limitazioni e nuovi importi in vigore dal 1° gennaio 2024.

di Carmine Roca

Dicembre 2023

In questo approfondimento vi parliamo di pensioni 2024 con 20 anni di contributi: cosa cambierà? (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Legge di bilancio 2024: le ultime novità

Una volta approvata la Legge di bilancio 2024, entreranno in vigore alcune novità per ciò che riguarda i requisiti per l’accesso alle pensioni.

Il dibattito in Senato è atteso tra il 12 e il 15 dicembre, ma prima sarà necessario approvare gli emendamenti presentati in commissione (entro fine settimana).

Tempi ristretti, dunque, soprattutto perché la presentazione del maxi-emendamento del governo, con i correttivi sulle pensioni di statali e medici, presenta molte incertezze.

Le trattative potrebbero protrarsi, provocando l’inevitabile slittamento della presentazione degli emendamenti e dell’approvazione di questa affannosa Legge di bilancio.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pensioni 2024 con 20 anni di contributi: quando è possibile?

Vi abbiamo parlato delle correzioni (in negativo) apportate a Quota 103, in questo approfondimento ci concentreremo sulle pensioni 2024 con 20 anni di contributi.

L’accesso alla pensione con 20 anni di contributi è previsto per la formula “di vecchiaia”, al compimento dei 67 anni di età e attraverso la misura anticipata per i contributivi puri (a 64 anni di età).

Pensione di vecchiaia 2024 con 20 anni di contributi: cosa cambierà?

Anche nel 2024 i requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia rimarranno invariati: 67 anni di età e 20 anni di contributi.

L’unica modifica riguarda i contributivi puri, ovvero coloro che non hanno versato contributi prima del 1996.

Fino al 31 dicembre 2023 sarà in vigore la limitazione di importo che esclude dai potenziali beneficiari coloro che non hanno maturato un assegno pensionistico pari ad almeno 1,5 volte il valore dell’Assegno sociale, ovvero 754,90 euro (nel 2023, l’importo dell’Assegno sociale è di 503,27 euro).

Dal 1° gennaio 2024 verrà eliminato il limite di importo. I contributi puri potranno andare in pensione con 67 anni di età e 20 anni di contributi (tutti versati dal 1° gennaio 1996), a prescindere dall’importo del loro assegno.

Pensione anticipata con 20 anni di contributi nel 2024: cosa cambierà?

Come detto in apertura, con 20 anni di contributi si può accedere anche alla pensione anticipata contributiva, al compimento del 64° anno di età.

Anche in questo caso esiste un limite di importo entro cui stare per avere diritto alla pensione anticipata per contributivi puri: l’assegno deve essere almeno pari a 2,8 volte l’importo dell’Assegno sociale, ovvero 1.409,16 euro.

Dal 1° gennaio 2024, i limiti di reddito non solo rimarranno in vigore, ma saranno ancora più stringenti.

Per andare in pensione a 64 anni con 20 anni di contributi occorrerà aver maturato un assegno che sia 3 volte superiore all’importo dell’Assegno sociale.

Considerando che, con la prossima rivalutazione delle pensioni, il valore dell’Assegno sociale aumenterà del 5,4% (+ 27,17 euro al mese), passando da 503,27 euro a 530,44 euro, l’accesso alla pensione anticipata contributiva sarà possibile solo per quei lavoratori e per quelle lavoratrici che hanno maturato un assegno di almeno 1.591,32 euro al mese.

La Legge di bilancio 2024 ha previsto due “sconti” per le donne che hanno avuto figli. Con un solo figlio avuto, l’importo dell’assegno maturato deve essere 2,8 volte il valore dell’Assegno sociale, ovvero 1.485,23 euro al mese.

Se, invece, i figli avuti sono due o più di due, l’importo dell’assegno scende a 2,6 volte il valore dell’Assegno sociale, ovvero 1.379,14 euro al mese.

Pensione anticipata con 20 anni di contributi nel 2024: le altre limitazioni

Inoltre, la pensione anticipata contributiva prevede altre limitazioni:

Pensioni 2024 con 20 anni di contributi
Pensioni 2024 con 20 anni di contributi: in foto marito e moglie sorridenti.

Faq sulle pensioni 2024

Cosa devo fare per richiedere la pensione?

Per richiedere la pensione in Italia, di solito devi presentare una domanda all’ente previdenziale competente. È consigliabile farlo con anticipo, in modo da avere tutto in regola per il momento in cui desideri andare in pensione.

Quanti lavoratori potrebbero andare in pensione con Quota 103 nel 2024?

A causa della penalizzazione sull’importo dell’assegno e sullo slittamento della decorrenza della pensione, Quota 103 non sembra una uscita anticipata dal lavoro così allettante: stando alle stime attuali, nel 2024 appena 5 mila persone opteranno per questa misura.

Come cambiano i requisiti per l’Ape sociale nel 2024?

L’Ape sociale sarà accessibile per tutto il 2024 e i requisiti rimangono quasi inalterati. Per i disoccupati, le persone con una percentuale di invalidità di almeno il 74%, i lavoratori in attività gravose e coloro che assistono persone con handicap gravi, l’accesso sarà possibile con almeno 63 anni e cinque mesi di età.

Quali sono le condizioni per accedere a Opzione donna nel 2024?

Le donne lavoratrici che hanno accumulato almeno 35 anni di contributi entro il 2023 possono accedere a Opzione donna se hanno compiuto 61 anni. Questo limite di età scende di un anno per ogni figlio fino a un massimo di due. L’importo della pensione sarà ricalcolato interamente con il metodo contributivo. Alcune restrizioni già esistenti nel 2023 rimangono in vigore.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp