Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensioni aprile 2024: tutti gli esclusi dagli aumenti IRPEF

Pensioni aprile 2024: tutti gli esclusi dagli aumenti IRPEF

Aumenti delle pensioni di aprile 2024: chi non li riceverà e per quale motivo? Ecco l'elenco degli esclusi.

di Carmine Roca

Marzo 2024

In questo approfondimento vi parleremo di aumenti delle pensioni di aprile 2024: chi non li riceverà e perché? (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Aumenti delle pensioni di aprile 2024: chi li riceverà?

Già a marzo, l’INPS ha iniziato ad aggiornare gli importi delle pensioni, per effetto della riforma IRPEF che consentirà a una determinata (e ristretta) platea di pensionati di percepire un assegno netto più elevato.

Ricordiamo che, dal 1° gennaio 2024, è entrata in vigore la modifica degli scaglioni IRPEF, che ha portato all’eliminazione dell’aliquota al 25% e all’ampliamento della platea con aliquota al 23% fino a 28.000 euro di redditi.

Saranno proprio coloro che, fino al 2023, rientravano nello scaglione al 25% a ricevere gli aumenti di pensione fino a un massimo di 21 euro netti in più al mese. Parliamo dei pensionati con un reddito compreso tra 15.001 euro e 28.000 euro, gli unici a godere di aumenti e arretrati.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Aumenti delle pensioni di aprile 2024: quali importi?

A quanto ammonta l’aumento delle pensioni di aprile 2024? Ecco alcuni esempi:

In questo video vi abbiamo elencato tutti i Bonus per gli over 55, 60, 65 e 75 anni:

Aumenti delle pensioni di aprile 2024: quali sono gli arretrati?

Ad aprile, chi non ha ricevuto aumenti e arretrati a marzo, percepirà anche gli arretrati di gennaio, febbraio e marzo, oltre alla quota di aumento di aprile.

Ecco alcuni esempi di importo:

In questo video ecco 4 cose da sapere sull’Assegno di inclusione a 60 anni:

Aumenti delle pensioni di aprile 2024: chi non li riceverà?

C’è, dunque, un’ampia platea di pensionati che non ha diritto ad aumenti e arretrati. Sono coloro che rientravano e rientrano ancora negli scaglioni IRPEF al 23% (redditi fino a 15.000 euro), al 35% (redditi compresi tra 28.001 euro e 50.000 euro) e al 43% (redditi oltre 50.000 euro annui).

Non essendoci state modifiche, continueranno a versare la stessa quota di IRPEF dell’anno scorso.

Per fare un esempio:

Anche chi percepisce la pensione minima non ha diritto all’aumento per l’IRPEF ad aprile.

Questo perché, chi riceve l’integrazione al trattamento minimo deve possedere un reddito fino a 7.781,93 euro annui.

Dal momento che con un reddito inferiore a 8.500 euro annui si rientra nella no tax area, ovvero quella fascia di contribuenti che non sono obbligati a versare l’IRPEF, poiché l’imposta viene azzerata dalla detrazione sui redditi da pensione.

Aumenti delle pensioni di aprile 2024
Aumenti delle pensioni di aprile 2024: in foto un anziano disperato.

La stessa “sorte” vale per chi percepisce una pensione di importo non superiore a 653,84 euro e non possiede altri redditi.

Infine, non hanno diritto ad aumenti e arretrati per la riforma IRPEF neppure i titolari di prestazioni assistenziali, come la pensione di invalidità o l’Assegno sociale, essendo questi trattamenti esenti da IRPEF sui quali va applicato il regime fiscale più favorevole possibile.

In questo video vedremo insieme a chi spetta l’Assegno di inclusione con importo massimo:

Faq su pensioni aprile e IRPEF

Quando pagano la pensione di aprile 2024?

I pagamenti delle pensioni di aprile 2024 partiranno da martedì 2 aprile (il 1° aprile è un festivo, il Lunedì in Albis). Dal 2 aprile verranno accreditati i bonifici postali (conti correnti, libretti, conti Banco Posta, Poste Pay Evolution) e bancari e inizieranno a essere pagate le pensioni in contanti, seguendo il consueto calendario ordinato in base alle lettere iniziali dei cognomi degli aventi diritto.

Di seguito il possibile calendario dei pagamenti:

Come si fa a calcolare il netto della pensione?

Il calcolo del netto della pensione dipende da diversi fattori, tra cui l’importo lordo della pensione, le detrazioni fiscali e le trattenute previdenziali.

Per ottenere un’approssimazione del netto mensile, puoi seguire questi passaggi:

Quali sono le detrazioni riservate ai pensionati?

Le detrazioni IRPEF possono riguardare diverse categorie, come

Chi deve presentare il Modello RED per l’integrazione al minimo della pensione?

Il Modello RED va presentato da coloro che percepiscono solo la pensione, ma rispetto all’anno precedente hanno una situazione reddituale diversa, o coloro che sono esonerati dall’obbligo di presentazione del 730, ma percepiscono comunque rendite alternative come rendite da immobili o da capitali, o ancora da coloro che percepiscono redditi dichiarati in altri modi, come i redditi da lavoro autonomo e occasionale, i redditi da lavoro co.co.co e i gettoni di presenza.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp