Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Pensioni, tutti gli aumenti di gennaio 2024

Pensioni, tutti gli aumenti di gennaio 2024

Adeguamento delle pensioni all’inflazione: il governo ha deciso in base ai dati Istat che l’incremento sarà del 5,4%.Vediamo come cambiano gli importi fascia per fascia.

di The Wam

Novembre 2023

Il governo ha reso noto che l’adeguamento delle pensioni all’inflazione per gennaio 2024 sarà del 5,4%. E quindi tutti gli assegni pensionistici saranno ricalcolati. Gli aumenti arriveranno fino a un massimo di 122 euro al mese. In questo post ti spieghiamo di quanto crescerà il tuo assegno pensionistico. (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

La rivalutazione delle pensioni all’inflazione

Il governo ha annunciato che, a partire da gennaio 2024, gli assegni saranno adeguati all’inflazione con un aumento del 5,4%. Questo incremento si basa sulla variazione degli indici dei prezzi al consumo, misurati dall’Istat a novembre 2023.

Come si calcola l’aumento

Si parte, dunque, dal valore attuale dell’assegno pensionistico e si applica l’incremento del 5,4%. Questo significa che ogni pensionato riceverà un aumento proporzionale al proprio importo attuale.

Esempio di calcolo:

Cosa significa per i diversi scaglioni pensionistici

L’adeguamento si applica però diversamente a seconda dell’importo della pensione. Ecco come cambiano le cose per i vari scaglioni:

  1. Pensioni fino a 4 volte il minimo: l’aumento massimo sarà di 122 euro. Questo scaglione include pensioni basate sul minimo Inps 2023 di 567,94 euro.
  2. Pensioni fra 2.272 e 2.840 euro: qui, l’adeguamento è dell’85% dell’indice di inflazione, pari a un aumento del 4,59%.
  3. Pensioni fra 5 e 6 volte il minimo: per queste pensioni, l’adeguamento è del 53% dell’indice di inflazione, che si traduce in un aumento del 2,86%.
  4. Pensioni fra 6 e 8 volte il minimo: questo scaglione ha un adeguamento del 47% dell’inflazione, ovvero un aumento del 2,54%.
  5. Pensioni fra 8 e 10 volte il minimo: l’aumento qui è del 37% dell’inflazione, quindi un 1,99% di incremento.
  6. Pensioni oltre 10 volte il minimo: l’incremento è del 22% dell’inflazione, pari a un 1,19% di aumento.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Cosa cambia per le pensioni fino a 4 volte il trattamento minimo

Il governo ha quindi stabilito un adeguamento delle pensioni all’inflazione del 5,4%. Questo influenzerà in modo particolare le pensioni fino a quattro volte il trattamento minimo.

La pensione minima nel 2024

La pensione minima per il 2024 è prevista essere di 598,61 euro.

Esempi di aumento:

L’assegno sociale e la sua rivalutazione

L’assegno sociale, attualmente fissato a 503,27 euro, vedrà anch’esso un incremento. Grazie alla rivalutazione del 7,3% applicata nel 2023 e all’ulteriore adeguamento del 5,4%, l’assegno sociale nel 2024 salirà a 534,40 euro.

Calcolo dell’aumento dell’assegno sociale:

  1. Assegno attuale: 503,27 euro
  2. Indicizzazione definitiva: 8,1%
  3. Aumento totale: 5,4%
  4. Assegno dopo adeguamento: 534,40 euro

Aumenti per pensioni fino a quattro volte il minimo

Le pensioni che arrivano fino a circa 2.272 euro lordi mensili (quattro volte il minimo) subiranno un aumento pari al 100% dell’indice di perequazione, ovvero del 5,4%.

Esempio di aumento per il massimo della fascia:

Cosa cambia per le pensioni da 2.272 a 2.840 euro

Nel 2024, le pensioni che rientrano nel range fra 2.272 e 2.840 euro lordi mensili vedranno un adeguamento all’inflazione pari all’85% dell’indice di inflazione, che si traduce in un aumento del 4,59%.

Esempio di aumento per questa fascia di pensioni:

Il tetto massimo per questa fascia di pensioni aumenterà a 2.970,64 euro lordi, con un incremento di 130,35 euro.

Pensioni fra 5 e 6 volte il minimo

Per i pensionati con redditi compresi tra cinque e sei volte il trattamento minimo, cioè da 2.849 a 3.308 euro, l‘adeguamento sarà del 53% dell’indice di inflazione, portando a un aumento del 2,86%.

Calcolo dell’aumento per queste pensioni:

Il tetto massimo per queste pensioni, quindi, salirà a 3.405,57 euro lordi al mese, con un incremento di 97,57 euro.

Pensioni comprese fra 3.308 e 4.545 euro lordi al mese

Nel 2024, le pensioni che si collocano tra 3.308 e 4.545 euro lordi mensili vedranno un adeguamento specifico. Queste pensioni, corrispondenti a sei-otto volte il trattamento minimo, beneficeranno di un recupero del 47% dell’inflazione, equivalente a un aumento del 2,54%.

Esempio di aumento per queste pensioni:

Il tetto massimo per queste pensioni, quindi, sale a 4.661,29 euro, con un incremento massimo di 115,37 euro.

Per molti il taglio degli adeguamenti pensionistici non è costituzionale, ci saranno ricorsi.

Pensioni fra otto e dieci volte il minimo

Per le pensioni che rientrano fra otto e dieci volte il trattamento minimo, cioè fra 4.545 e 5.679 euro lordi mensili, il 2024 porta un adeguamento all’inflazione calcolato al 37% dell’indice, che si traduce in un aumento del 1,99%.

Calcolo dell’aumento per queste pensioni:

In questa fascia, il recupero massimo previsto è di 112,96 euro.

Pensioni oltre 10 volte il trattamento minimo

Per le pensioni oltre dieci volte il trattamento minimo, l’adeguamento per il 2024 è fissato a una percentuale del 22% sull’aumento dei prezzi, ovvero all’1,19% considerando un’inflazione valutata al 5,4%.

Esempio di aumento per le pensioni più elevate:

Pensioni, tutti gli aumenti di gennaio 2024
Nell’immagine una coppia di pensionati calcola l’aumento della propria pensione.

FAQ (domande e risposta)

Qual è la percentuale di adeguamento delle pensioni per gennaio 2024?

Per gennaio 2024, il governo ha annunciato un adeguamento delle pensioni all’inflazione del 5,4%. Questa misura è stata presa in risposta all’aumento del costo della vita, con l’obiettivo di mantenere il potere d’acquisto dei pensionati.

Quanto aumenterà l’assegno pensionistico massimo nel 2024?

Nel 2024, l’assegno pensionistico massimo subirà un aumento che può arrivare fino a un massimo di 122 euro al mese. Questo incremento dipenderà dal valore attuale della pensione e dallo scaglione in cui si rientra.

Quali sono le novità per le pensioni fino a 4 volte il minimo?

Per le pensioni fino a quattro volte il trattamento minimo, ci saranno cambiamenti significativi nel 2024. La pensione minima dovrebbe salire a 598,61 euro, e l’assegno sociale, attualmente pari a 503,27 euro, è previsto salire a 534,40 euro. Inoltre, gli assegni fino a circa 2.272 euro lordi mensili riceveranno un incremento totale del 5,4%.

Come cambiano le pensioni tra 2.272 e 2.840 euro nel 2024?

Per le pensioni nel range fra 2.272 e 2.840 euro lordi mensili, l’adeguamento all’inflazione sarà pari all’85% dell’indice di inflazione, traducendosi in un aumento del 4,59%. Ad esempio, una pensione di 2.500 euro al mese salirà a 2.614,75 euro.

Quale adeguamento avranno le pensioni fra 5 e 6 volte il minimo?

Le pensioni fra cinque e sei volte il minimo, ovvero tra 2.849 e 3.308 euro, vedranno un adeguamento pari al 53% dell’indice di inflazione, risultando in un aumento del 2,86%. Il tetto massimo per queste pensioni salirà a 3.405,57 euro lordi al mese.

Come influisce l’inflazione sulle pensioni oltre 10 volte il minimo?

Per le pensioni oltre dieci volte il trattamento minimo, l’adeguamento all’inflazione nel 2024 sarà del 22%, equivalente a un aumento dell’1,19%. Ad esempio, una pensione da 7.000 euro al mese vedrà un aumento a 7.083,30 euro. Questo adeguamento è concepito per far fronte all’aumento dei costi di vita pur mantenendo un equilibrio nel sistema pensionistico.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp