Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Previdenza e Invalidità / Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: guida

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: guida

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: ecco la guida per capirne di più.

di Carmine Roca

Marzo 2022

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: ecco una rapida guida per saperne di più sull’argomento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: di cosa si tratta?

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi. La maggiorazione contributiva per invalidi prevede la possibilità di usufruire di due mesi di contributi in più per ogni anno di lavoro svolto da determinate categorie di persone invalide.

Per beneficiare della maggiorazione contributiva è necessario presentare domanda al momento della liquidazione della pensione o del supplemento previsto. Il benefit spetta a una determinata platea di destinatari:

È necessario chiarire che la maggiorazione contributiva per invalidi serve soltanto ad anticipare l’uscita dal mondo del lavoro e non a beneficiare di un assegno previdenziale di importo più alto.

Come detto, per ogni anno di lavoro svolto spettano due mesi di contributi in più. Nel caso in cui il lavoratore disabile dovesse lavorare meno di un anno, avrà diritto a una maggiorazione pari a un sesto per ogni settimana di lavoro svolto.

Dal calcolo non vengono inclusi i periodi lavorativi coperti dalla contribuzione volontaria, figurativa o derivanti dal riscatto correlato all’attività lavorativa. Infine, la maggiorazione contributiva per invalidi non spetta ai titolari di pensione o di assegno ordinario di invalidità a carico dell’AGO, o delle gestioni dei lavoratori autonomi e dei fondi sostitutivi dove non è prevista la rilevazione della percentuale di invalidità.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: come fare domanda

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi. Per ottenere la maggiorazione contributiva per invalidi, alla domanda è necessario allegare documentazioni specifiche in base all’invalidità riconosciuta.

Gli invalidi civili e le persone sorde devono presentare il verbale di accertamento sanitario rilasciato dalle commissioni mediche dell’ASL al momento del riconoscimento dell’invalidità civile. A questi vanno aggiunti i verbali di eventuali revisioni effettuate entro i cinque anni di riferimento.

Gli invalidi di guerra, gli invalidi civili di guerra e per causa di servizio nel rapporto di pubblico impiego con le amministrazioni statali o gli enti locali devono presentare una copia del provvedimento amministrativo di concessione, dove risulta che il danno subito rientra nelle prime quattro categorie di chi al DPR 834 del 1981.

Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi
Pensioni e maggiorazione contributiva per invalidi: ecco la guida per capirne di più.

Infine, gli invalidi del lavoro, devono presentare i documenti rilasciati dall’INAIL.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp