Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Pensioni maggio 2022: date pagamento in contanti e sul conto

Pensioni maggio 2022: date pagamento in contanti e sul conto

Scopri quando avverrà il pagamento delle pensioni di maggio 2022 in contanti e sul conto corrente, in banca o in Posta.

di The Wam

Aprile 2022

Pagamento pensioni maggio 2022: vediamo quando è previsto l’accredito per i pensionati che ricevono la pensione sul conto corrente bancario e per chi la ritira in contanti in Posta (Scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Pagamento pensioni maggio 2022: calendario Poste Italiane e Banca Libretto Risparmio, Conto BancoPosta e Postepay Evolution

Le pensioni di maggio 2022 verranno pagate lunedì 2 maggio 2022 presso le banche e presso Poste Italiane. Il 1° maggio, infatti, è un giorno festivo. La norma prevede che il pagamento della pensione avvenga il primo giorno bancabile di ogni mese o in quello (o quelli) successivi in caso di festivi (art. 1, comma 184, della legge 27 dicembre 2017, n. 205)

Il 2 maggio riceveranno la pensione i pensionati:

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Pagamento pensioni maggio 2022: calendario ritiro contanti Poste Italiane

Chi va in Posta a ritirare i soldi della pensione in contanti, probabilmente, dovrà aspettare qualche giorno in più, rispettando i turni organizzati dagli uffici postali. I pagamenti delle pensioni di maggio, in questo caso, sono attesi da lunedì 2 a venerdì 6 maggio o sabato 7 maggio (solo mattina) e verranno regolati con le iniziali dei cognomi dei pensionati.

Ecco una possibile bozza dei pagamento:

Pagamento pensioni maggio 2022: importi e rivalutazione

Le pensioni di maggio, come già accaduto nei primi mesi del 2022 e come succede ogni anno, beneficeranno della rivalutazione. I trattamenti previdenziali del 2022 sono stati adeguati al costo della vita.

Gli importi della pensione sono visibili nelle tabelle, diffuse dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che descrivono proprio l’adeguamento della pensione o perequazione.

L’importo degli aumenti mensili lordi va dai 25 ai 73 euro. La pensione minima salirà da 515,58 euro a 523,34 euro, mentre l’assegno sociale sarà incrementato da 460,28 euro a 468,10 euro. Su queste cifre va poi applicata la tassazione.

Pagamento pensioni maggio 2022: le tabelle con gli importi

Ecco una tabella che mostra come funzioneranno gli aumenti per il 2022. (In questo approfondimento abbiamo spiegato che importo è previsto per la pensione per casalinghe).

PensioniAumento lordo mensilePensione lorda 2022Indice di perequazioneRivalutazione applicabile
1500 euro25,50 euro1525,50 euro100%1,7%
2000 euro34,00 euro2034 euro100%1,7%
2500 euro41,76 euro2541 euro90%1,53%
3000 euro48,33 euro3048,33 euro75%1,275%
3500 euro54,70 euro3554,70 euro75%1,275%
4000 euro61,08 euro4061,08 euro75%1,275%
4500 euro67,45 euro4567,45 euro75%1,275%
5000 euro73,83 euro5073,83 euro75%1,275%

Pagamento pensioni maggio 2022: riforma fiscale dell’Irpef

Le nuove aliquote Irpef, attraverso il sistema degli scaglioni di reddito, finiscono per ridurre la tassazione:

Ecco una tabella riportata dal sito Leggioggi che mostra degli esempi pratici per chiarire meglio la situazione:

Pensione mensileIRPEF lorda 2021IRPEF lorda 2022Differenza (2022 – 2021)
1.200,00276,00276,000,00
1.500,00355,00350,00-5,00
2.000,00490,00475,00-15,00
2.500,00643,33616,66-26,67
2.800,00757,33721,66-35,67

Pagamento pensioni maggio 2022: come cambiano con l’assegno unico

L’assegno unico inciderà sui redditi da pensione.

Le prestazioni erogate in busta paga o nei cedolini delle pensioni spariranno per lasciare posto al contributo per i figli a carico.

I pensionati dovranno quindi fare domanda se hanno figli a carico con meno di 21 anni o nipoti, in caso non ci siano i genitori e i giovani siano a carico loro.

Dalle proiezioni, con l’introduzione dell’Assegno unico, ci guadagneranno quasi tutti. Purtroppo qualcuno ci perderà anche parecchio.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp