Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Pensioni marzo 2024 e aumenti: cambiano davvero gli importi?

Pensioni marzo 2024 e aumenti: cambiano davvero gli importi?

Pensioni di marzo 2024 e aumenti: gli importi cambieranno davvero? Vi parliamo di addizionali comunali, IRPEF e rivalutazione. Ecco cedolini e calendario.

di Carmine Roca

Febbraio 2024

In questo approfondimento vi parleremo di pensioni di marzo 2024 e aumenti: gli importi cambiano davvero? (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pensioni di marzo 2024: come visualizzare il cedolino

A partire da oggi, martedì 20 febbraio e, probabilmente, fino a giovedì 22 febbraio, INPS pubblicherà i cedolini delle pensioni di marzo 2024 sul suo sito.

Per visualizzare il cedolino della pensione basta accedere al sito dell’INPS e seguire questa procedura:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pensioni di marzo 2024: date e calendario pagamenti

A partire dal 1° marzo saranno in pagamento le pensioni di marzo 2024. Vale sia per gli accrediti postali (su conti correnti, libretti, Poste Pay Evolution o conto Banco Posta) che per gli accrediti bancari, mentre inizieranno a essere pagate anche le pensioni in contanti.

In questo caso si seguirà il consueto calendario dei pagamenti ordinato in base alle lettere iniziali dei cognomi dei pensionati.

Di seguito il possibile calendario (vi consigliamo, come sempre, di informarvi presso l’ufficio postale di riferimento, poiché le date potrebbero variare, soprattutto nei comuni meno popolosi):

Pensioni di marzo 2024 e aumenti: ce ne saranno?

Ci saranno aumenti sulle pensioni di marzo 2024? No, incrementi perequativi a parte (la rivalutazione del 5,4%, applicata da gennaio 2024), non c’è da aspettarsi alcun aumento sulla pensione.

Per quelli bisognerà attendere aprile, quando inizieranno a essere visibili gli effetti della riforma IRPEF.

Pensioni di marzo 2024 e aumenti solo ad aprile: ecco per chi

Ricordiamo che, con la Legge di bilancio 2024, è stata cancellata l’aliquota IRPEF al 25%, con il conseguente allargamento della platea di contribuenti al 23% fino a 28.000 euro di reddito annuo.

Rimangono invariati gli altri due scaglioni fissati al 35% per i redditi compresi tra 28.001 euro e 50.000 euro e al 43% per i redditi oltre i 50.000 euro annui.

Cosa cambia? Nulla per coloro i quali già rientravano nelle aliquote al 23% (redditi fino a 15.000 euro), al 35% e al 43%. Le uniche novità riguarderanno i contribuenti con un reddito compreso tra 15.001 euro e 28.000 euro, che risparmieranno il 2% di IRPEF nel 2024.

Inoltre, sempre ad aprile, INPS erogherà anche gli arretrati non corrisposti da gennaio a marzo 2024, relativi alla riforma IRPEF.

Ecco alcuni esempi:

Ecco alcuni esempi di aumenti previsti per la fascia di reddito 15.001 euro-28.000 euro:

Pensioni di marzo 2024: le addizionali comunali

Ma, quindi, cosa c’è da aspettarsi a marzo? Nulla di positivo, anzi. Per alcuni pensionati è previsto pure un leggero taglio dell’importo a causa dell’innalzamento dell’aliquota delle addizionali comunali, che a partire da marzo e fino a novembre 2024 influiranno sull’importo delle pensioni.

In alcuni comuni si pagherà un’imposta più elevata: ad esempio a Napoli è stato deliberato un aumento dell’addizionale comunale dello 0,1% rispetto allo scorso anno (dallo 0,9% all’1%), mentre a Palermo si passa dallo 0,938% all’1% di imposta.

Parliamo di pochi euro in meno sulla pensione: un “taglio” ridottissimo, che comunque non farà piacere ai pensionati, già alle prese con assegni bassi.

A Roma, l’aliquota di addizionale comunale dovrebbe essere confermata allo 0,9%, mentre a Milano, Bologna e Venezia è leggermente più bassa (0,8%). Dove si paga meno è Firenze, con un’addizionale comunale dello 0,2%.

In questo nostro approfondimento vi abbiamo spiegato quali saranno gli importi delle addizionali comunali da versare a partire da marzo 2024 e come saperne di più sull’imposta, tramite il sito messo a disposizione dal Ministero dell’Economie e delle Finanze.

Pensioni di marzo 2024 e aumenti
Pensioni di marzo 2024 e aumenti: in foto alcune banconote, una calcolatrice e una lente di ingrandimento.

Faq sulle pensioni 2024

Quali sono gli effetti della nuova IRPEF su operai e pensionati?

Per operai e pensionatila nuova IRPEF comporta cambiamenti significativi. Gli operai, in particolare, ricevono una quota inferiore delle risorse (circa il 25%) e un beneficio medio inferiore rispetto ad altre categorie, come gli impiegati. Per i pensionati, circa il 30% delle risorse è loro destinato. Entrambe le categorie beneficiano dell’aumento delle detrazioni per lavoro dipendente, ma con un impatto diverso a seconda del reddito e delle specifiche situazioni individuali.

Come visualizzare l’importo della pensione sul Portale della Disabilità?

Se siete titolari di prestazioni di invalidità, attraverso il nuovo “Portale della Disabilità” potrete recuperare tutte le informazioni possibili sull’importo della vostra pensione.

Nella home del sito, che rappresenta un punto di accesso unico alle informazioni e ai servizi in tema di invalidità civile, cecità civilesorditàdisabilità (legge 68/1999) ed handicap (legge 104/92), accedete all’area tematica e dopo aver inserito le vostre credenziali, cliccate sulla sezione “Pagamenti e cedolini”.

Vi comparirà l’importo della vostra pensione, rivalutata del 5,4%. Ovviamente questa possibilità è consentita soltanto ai percettori di pensioni di invalidità; sono esclusi i titolari di pensioni previdenziali.

Di quanto aumentano le pensioni a marzo 2024 per effetto della rivalutazione?

Anche a marzo verranno erogati aumenti per la rivalutazione delle pensioni. In questa tabella potete verificare quanto vi verrà erogato a marzo, in base al vostro reddito:

IMPORTI PENSIONERIVALUTAZIONE 2024AUMENTI 2024
1.000 euro100% (5,4%)54 euro lordi al mese
1.500 euro100% (5,4%)81 euro lordi al mese
2.000 euro100% (5,4%)108 euro lordi al mese
2.500 euro85% (4,59%)114,75 euro lordi al mese
3.000 euro53% (2,86%)85,80 euro lordi al mese
3.500 euro47% (2,53%)88,55 euro lordi al mese
4.000 euro47% (2,53%)101,20 euro lordi al mese
5.000 euro37% (2%)100 euro lordi al mese
6.000 euro22% (1,19%)71,40 euro lordi al mese
Aumenti delle pensioni 2024 per fasce di reddito

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp