Peperoncino, il piccante che ti allunga la vita

Peperoncino, mangiarlo ti allunga la vita: è la conclusione di una serie di studi e in particolare riduce la mortalità per chi si ammala di cancro o malattie del cuore. Ma gli scienziati non hanno ancora capito il perché. Il ruolo della capsaicina.

3' di lettura

Sugli effetti benefici del peperoncino piccante si sono accumulati studi e credenze popolari. Che sia un alimento con effetti positivi sulla salute è un dato certo. Ma una nuova ricerca, presentata alla Scientific Session dell’American Heart Association, va anche oltre: il peperoncino ti allunga la vita. E riduce la possibilità di ammalarsi di malattie gravi, anche del cancro.

Procediamo con ordine. È ormai chiaro che il peperoncino abbia proprietà anti infiammatorie, anti ossidanti e regola lo zucchero nel sangue. Alcuni studi hanno anche verificato un’altra qualità del peperoncino: protegge da alcuni tipi di cancro.

Leggi anche: Stress e ansia: 7 vitamine e integratori per stare bene

Leggi anche: Zucchero, tutte le inquietanti verità

C’è una componente del peperoncino che è la vera protagonista di tutti questi benefici alla salute, si chiama capsaicina.

La capspaicina è una componente attiva del pepe, quella che conferisce il caratteristico sapore speziato.

Uno studio enorme sugli effetti del peperoncino

Uno studio importante sulle qualità del peperoncino ha analizzato 4.729 ricerche con oltre 570.000 partecipanti. Uno studio, basta leggere i numeri, enorme. Anche per questo ritenuto attendibile (ma come vedremo non definitivo).

Gli studiosi hanno verificato che chi mangiava abitualmente peperoncini riducevano e non di poco il rischio di morire per una serie di malattie.

Eccole:

Malattie cardiovascolari -26%

Cancro -23%

Altre cause -25%

Sono percentuali importanti. Un quarto di rischio in meno rispetto a patologie che sono spesso letali o peggiorano di molto il nostro stile di vita.

La sorpresa degli scienziati

Uno dei ricercatori, anzi, il principale autore dello studio, il cardiologo Bo Xu, ha dichiarato: «Siamo rimasti sorpresi quando abbiamo scoperto che in questi studi pubblicati in precedenza, il consumo regolare di peperoncino era associato a una riduzione complessiva del rischio di morte per cancro, patologie cardiovascolari e in genere di tante altre malattie».

Questa analisi, ha continuato il cardiologo «sottolinea che i fattori dietetici possono svolgere un ruolo importante nella salute generale».

Peperoncino, ancora ignoto il perché dei suoi effetti

Ma mentre le conseguenze positive per chi mangia i peperoncini sono ben chiare, quello che ancora sfugge ai ricercatori è il perché tassi di mortalità più bassi siano legati proprio all’assunzione di peperoncino.

Restano anche altri dubbi. Ovvero: quanti peperoncini, quanto spesso e quale varietà bisogna mangiare per avere questo tipo di benefici per la salute.

«Per questi motivi è ancora impossibile affermare con certezza – ha continuato il cardiologo – che mangiare più peperoncino può prolungare la vita e ridurre i decessi, soprattutto per fattori cardiovascolari o cancro». Ossia, è una ipotesi assai credibile, «ma sono necessarie ulteriori ricerche per convalidare i risultati e spiegare la connessione».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie