Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Economia e Finanza » Lavoro / Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere più facili

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere più facili

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: ora decisive per il rinnovo del contratto di lavoro, cosa cambia, stipendi compresi.

di The Wam

Dicembre 2021

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili. Pochi giorni di tempo per la chiusura del contratto per i dipendenti statali. Una questione che riguarda milioni di italiani e comprende i lavoratori dei ministeri, delle agenzia fiscali e degli enti pubblici non economici, come l’Inps e l’Inail.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: ore cruciali

Sono ore cruciali. Tra oggi e domani prosegue il negoziato tra l’Aran e i sindacati. Un’ultima verifica prima di chiudere l’accordo. Se la trattativa non andasse in porto tutto verrebbe rinviato al prossimo anno. Ma siamo ai dettagli.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: scatti e carriere

Nell’ultimo testo l’Aran è andata incontro alle proposte delle sigle sindacali.

In particolare su due punti:

le progressioni economiche orizzontali: nuovi scatti che sono stati introdotti nel contratto insieme

alla riforma dell’ordinamento professionale;

le promozioni.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: scatti di stipendio

Partiamo dagli scatti, che saranno legati:

Gli scatti saranno così previsti per le rispettive aree professionali:

Se qualche dipendente per sei anni non ha ottenuto scatti riceverà un punteggio aggiuntivo per concorrere, anche in assenza di valutazioni positive.

I dipendenti che invece hanno già ottenuto uno scatto dovranno aspettare almeno 3 anni per riceverne un altro.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: le promozioni

La seconda questione è quella delle promozioni.

Nel nuovo contratto saranno facilitati i passaggi tra le varie aree.

I passaggi, le promozioni, potranno avvenire anche senza tenere presente il titolo di studio ma considerando l’anzianità di servizio.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: promozioni, come funzionano

In pratica funzionerebbe così:

un operatore della prima area (che comprende commessi o uscieri), potrebbe passare in quella degli assistenti (chi ad esempio lavora allo sportello), senza dover necessariamente essere in possesso del diploma di scuola superiore, che è un requisito indispensabile per l’accesso dall’esterno. Sarà sufficiente aver maturato almeno 8 anni di esperienza nella prima area.

Stesso discorso per il passaggio dalla seconda area (assistenti) alla terza (funzionari). Oggi serve la laurea. Con il nuovo contratto un assistente con 10 anni di esperienza potrà essere promosso senza dover esibire il titolo di studio.

La trattativa con i sindacati ha consentito di ridurre i requisiti per le promozioni. Nella prima stesura infatti, per il passaggio dalla terza alla seconda fascia erano necessari almeno 10 anni di esperienza. Per il passaggio da assistente a funzionario, almeno 15 anni.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: la quarta area

Il nuovo ordinamento professionale ha comunque previsto una quarta area, che è quella delle alte professionalità. Come i quadri di una azienda.

Ne faranno parte gli esperti assunti con il Recovery Plan.

Lo stipendio di questi quadri sarà così composto:

In tutto 60mila euro lordi l’anno.

Per gli statali scatti da 2200 euro e carriere facili: aumento stipendi

A proposito di stipendio, aumenti tabellari sono previsti per tutti i dipendenti. In media saranno del 4,15%. Con un minimo di 60 euro (prima area) a un massimo di 114 (per la terza).

Gli aumenti potranno essere in busta paga dai primi messi del 2022 se l’accordo viene chiuso nelle prossime ore.

Gli aumenti, per settore, dovrebbero essere questi (ne indichiamo alcuni):

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp