Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Salute / Percentuali di invalidità: calcolo con formula di Balthazard

Percentuali di invalidità: calcolo con formula di Balthazard

Percentuali di invalidità: come si calcola? E cos'è la formula di Balthazard? Scopriamolo in questo articolo.

di Carmine Roca

Febbraio 2022

Percentuali di invalidità e calcolo: come si applica la formula di Balthazard e quando viene utilizzata? (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito)

Ne parliamo in questo articolo: con un semplice esempio proveremo a capirne di più sul calcolo delle percentuali di invalidità.

Se sei interessato/a all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Percentuali di invalidità e calcolo: come fare?

La percentuale di invalidità tiene conto della riduzione della capacità lavorativa di un individuo affetto da malattie e menomazioni permanenti e croniche, di natura fisica, psichica o intellettiva.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

È invalido civile colui che si è visto riconoscere un’invalidità civile superiore al 33%. In base alla percentuale di invalidità, alla persona invalida vengono riconosciuti benefit economici e agevolazioni sanitarie o lavorative.

Ma come viene calcolata la percentuale di invalidità civile dalla Commissione Medica? Semplice, tenendo conto delle tabelle ministeriali, nelle quali sono elencate tutte le varie patologie, divise in base all’apparato interessato, e le percentuali minime e massime.

Percentuali di invalidità e calcolo. Per esempio: se siamo affetti da una patologia che prevede una percentuale minima di invalidità civile del 40% e una massima del 50%, la Commissione Medica riconoscerà alla persona un’invalidità compresa tra queste due percentuali.

E se la persona invalida presenta più patologie? Cosa succede in questi casi? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Percentuali di invalidità e calcolo: formula di Balthazard

Quando la persona invalida è affetta da più patologie, bisogna chiarire se queste sono coesistenti o concorrenti.

Per le patologie concorrenti, ovvero che interessano lo stesso organo e lo stesso apparato, di solito le percentuali sono indicate direttamente nelle tabelle ministeriali. In caso contrario bisogna valutare ogni singola patologia e quanto queste incidono sulla vita e sulla capacità lavorativa della persona invalida.

Invece, quando ci riferiamo alla prima tipologia (coesistenti) si applica la formula riduzionistica, nota anche come formula scalare di Balthazard.

In questo caso vanno calcolate e sommate le percentuali di ciascuna invalidità. Al risultato ottenuto va sottratto il prodotto delle percentuali. Questa è la formula:

IT = (IP1 + IP2) – (IP1 x IP2).

Per comprendere meglio, ecco un rapido esempio: poniamo il caso che la persona invalida sia affetta da una patologia con una percentuale del 50% e da una patologia con una percentuale del 30%.

Il 50% diventa 0,50, mentre il 30% si trasforma in 0,30. A questo punto sommiamo le due percentuali (0,50 + 0,30). A questa somma, va sottratto il prodotto delle due percentuali, quindi 0,50 x 0,30.

Percentuali di invalidità
Percentuali di invalidità: come si calcola? E cos’è la formula di Balthazard?

I risultati sono questi: 0,80 e 0,15. In termini percentuali diventano 80% e 15%. A questo punto dobbiamo sottrarre il secondo valore (15%) al primo valore (80%).

Il risultato finale è 65%, ovvero la percentuale di invalidità complessiva della persona invalida protagonista del nostro esempio.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1