Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Perché non arriva il bonus bollette

Perché non arriva il bonus bollette

Perché non arriva il bonus bollette? Ecco chi sono gli esclusi dall'agevolazione nel 2024 e cosa è cambiato rispetto all'anno scorso.

di Carmine Roca

Marzo 2024

Perché non arriva il bonus bollette? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Perché non arriva il bonus bollette?

La Legge di bilancio 2024, in vigore a partire dal 1° gennaio 2024, ha previsto alcuni bonus per famiglie e imprese, tra cui il bonus bollette 2024 prorogato al primo trimestre dell’anno in corso (gennaio-febbraio-marzo).

C’è da sapere, però, che a differenza dell’anno scorso, il bonus bollette potenziato ha cessato di esistere.

Cosa significa? Semplicemente che il bonus è valido soltanto per chi ha un ISEE inferiore a 9.530 euro annui, che passa a 20.000 euro annui se nel nucleo familiare beneficiario sono presenti almeno 4 figli a carico.

Dunque, rispetto al 2023, il limite massimo di ISEE per l’agevolazione è stato nuovamente portato al limite originario (9.530 euro), mentre nel 2023, il bonus bollette era stato esteso ai nuclei familiari con ISEE fino a 15.000 euro annui, portato a 30.000 euro annui in presenza di almeno 4 figli a carico.

Abbiamo, così, risposto alla domanda: perché non arriva il bonus bollette? Semplicemente non arriva a chi ha un ISEE superiore a 9.530 euro (o superiore a 20.000 euro, se appartenente a nuclei familiari con almeno 4 figli a carico).

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Bonus bollette 2024: requisiti e durata

Per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2024, l’articolo 1, comma 14, della Legge di bilancio 2024 riconosce il contributo straordinario ai clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico, con le stesse modalità di erogazione previste dall’articolo 3, comma 1, del decreto legge numero 34 del 30 marzo 2023, convertito, con modificazioni, dalla legge numero 56 del 26 maggio 2023.

Il decreto legge in questione ha previsto un contributo straordinario per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2023 per i clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico, crescente in base al numero di componenti del nucleo familiare.

L’importo del contributo è definito dall’ARERA (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente). Come detto, la misura è stata confermata anche per i primi tre mesi del 2024, per contenere gli incrementi della spesa per le forniture dovute alle oscillazioni dei prezzi dell’energia elettrica.

Gli aumenti della spesa per le forniture, anche per il primo trimestre del 2024, vengono fronteggiati attraverso:

Bonus bollette 2024: importi e risparmi

Ma a quanto ammonta l’agevolazione totale, considerando il bonus ordinario e il contributo straordinario?

Come detto, gli importi variano a seconda della composizione dei nuclei familiari.

Una famiglia composta da 1-2 componenti, con un ISEE non superiore a 9.530 euro, godrà di uno sconto complessivo di 98,44 euro. Un nucleo familiare composto da 3-4 persone beneficerà di uno sconto di 127,88 euro, mentre un nucleo familiare oltre 4 componenti avrà uno sconto di 143,52 euro.

Bonus bollette 2024: bisogna fare domanda?

Per accedere al bonus sociale ordinario non occorre presentare alcuna domanda. Basta solo presentare l’ISEE 2024 con la nuova DSU (Dichiarazione sostitutiva unica) per accedere automaticamente alle agevolazioni.

Anche l’accesso al bonus elettrico è riconosciuto in automatico ai nuclei familiari soggetti al bonus sociale energia nel 2023.

Per sapere se si ha diritto o meno all’agevolazione, è possibile verificarlo nella propria area personale sul sito dell’INPS, accedendo tramite SPID, nella sezione dedicata ai cittadini.

Qui bisogna cliccare su “Cerca le tue dichiarazioni”. Una volta inserito il proprio codice fiscale, bisogna cliccare su “Cerca DSU bonus sociale”. In questa sezione è possibile consultare l’elenco delle DSU presentate all’INPS.

Perché non arriva il bonus bollette
Perché non arriva il bonus bollette: in foto alcune lampadine accese.

Faq sul bonus bollette 2024

Cosa cambia nel bonus elettrico 2024 rispetto al 2023?

Nel 2024, ci sono alcune variazioni significative rispetto all’anno precedente in merito al bonus elettrico. La prima e più rilevante è la riduzione dei fondi: nel primo trimestre del 2024, i fondi disponibili saranno solo 200 milioni, a differenza dei 400 milioni disponibili nel 2023. Questa decisione deriva dalla bozza della manovra di bilancio proposta dal governo.

Qual è l’importo del beneficio del bonus elettrico 2024?

L’importo del beneficio dipenderà dalla platea considerata. Se si tratta della platea più ristretta (ISEE fino a 9.530 euro), l’assegno sarà di circa 71 euro, beneficiando 2,8 milioni di nuclei. Se, invece, si considera l’ISEE fino a 15.000 euro, l’importo del contributo straordinario sarà ridotto a circa 46 euro.

L’assegno extra del bonus elettrico ha un importo variabile?

Sì, l’importo dell’assegno extra varia in base alla numerosità del nucleo familiare. L’entità dell’assegno cresce con l’aumento dei componenti del nucleo. L’Arera ha suddiviso i beneficiari in diverse classi di agevolazione: un primo gruppo con ISEE fino a 9.530 euro, un secondo fino a 15.000 euro e un terzo gruppo di famiglie numerose con almeno 4 figli a carico e ISEE fino a 30.000 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp