Le persone a rischio povertà regione per regione nel 2023

Le persone a rischio povertà regione per regione nel 2023. Scopri tutti i dati pubblicati dall'ultimo report Svimez.

4' di lettura

Persone a rischio povertà regione per regione. Scopriamo insieme in questo articolo gli ultimi dati secondo il report dello Svimez (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio come e se i dati sono cambiati rispetto agli anni precedenti.

Indice:

Persone a rischio povertà regione per regione: i dati

Nei giorni scorsi lo Svimez, l’associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno, ha pubblicato un report con i dati in numeri e percentuali della popolazione a rischio povertà nelle varie regioni italiane.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

In particolare si segnala come il dato a livello nazionale si attesti intorno ai 15 milioni di abitanti su meno di 60 milioni mentre al sud la percentuale sale tra il 41 e il 42 per cento. In particolare ecco il report dello Svimez:

PopolazionePersone a rischio povertà ed esclusionePercentuale
Abruzzo1.273.660421.67133,1 %
Molise290.76995.97433 %
Campania5.590.6812.807.11650,2 %
Puglia3.912.1661.275.63632,6 %
Basilicata539.999175.53732,5 %
Calabria1.844.586758.28541,1 %
Sicilia4.801.4682.089.08143,5 %
Sardegna1.579.181533.87633,8 %
Italia58.983.12214.983.00025,4 %
Nord-Ovest15.848.1002.717.18817,1 %
Nord-Est11.561.6761.642.49414,2 %
Centro11.740.8362.466.14021 %
Mezzogiorno19.832.5108.157.17741,1 %
Centro-Nord39.150.6126.825.82317,4 %
Persone a rischio povertà regione per regione: i dati

Come hai potuto notare i dati sono divisi per le regioni del sud Italia in modo singolo, per le altre invece è stato fatto un raggruppamento per aree in quanto lo Svimez si occupa proprio di raccogliere dati sul meridione del nostro Paese.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Presentazione del Rapporto SVIMEZ 2022

Persone a rischio povertà regione per regione: Italia vs Europa

A livello nazionale, come abbiamo potuto notare dal report Svimez, le persone a rischio povertà sono 14.983.000, pari al 25,4 per cento della popolazione.

Se però in Italia i cittadini a rischio sono circa un quarto della popolazione, la media europea è più bassa e si attesta intorno al 20 per cento.

Le persone a rischio povertà regione per regione nel 2023
Le persone a rischio povertà regione per regione nel 2023

Persone a rischio povertà regione per regione: i dati da vicino

Il vero problema secondo Svimez riguarda il mezzogiorno italiano. Se da un lato infatti i dati in percentuale sono simili agli anni scorsi, dall’altro a preoccupare è il dato sui cittadini che passano dalla condizione di disagio alla povertà assoluta.

Nel sud Italia infatti, dove le persone in povertà assoluta sono 2 milioni 455 mila (195mila in più rispetto al 2020), si confermano le incidenze di povertà più elevate:

  • il 12,1 per cento per gli individui rispetto all’11,1 per cento;
  • il 10 per cento per le famiglie mentre nel 2020 erano circa il 9 per cento.

Lo stesso dato nel Centro Nord scende al 6,4 per cento per le famiglie mentre era al 7 per cento nel 2020 e diminuisce all’8 per cento per le persone quando era all’8,6 per cento nel 2020.

È stato quindi registrato un miglioramento, seppur lieve, nelle zone del centro nord del Paese mentre nel sud i dati, anche se per piccole percentuali, sono peggiorati.

A preoccupare adesso è la questione del reddito di cittadinanza. Il governo meloni lo modificherà in modo sostanziale dal 2023 e lo abolirà dal 2024. In mancanza di offerte di lavoro nel meridione, la zona del Paese che più beneficia di questo incentivo, il rischio è che nuove famiglie finiscano all’interno delle fasce di rischio esclusione e povertà.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie