Petardi nello stadio di Terni: archiviata l'indagine sui tifosi avellinesi
Cronaca⚡ Vai in versione lampo ⚡

Petardi nello stadio di Terni: archiviata l’indagine sui tifosi avellinesi

0
1' di lettura

Archiviata l’indagine a carico dei 4 giovani tifosi avellinesi (difesi dall’avvocato Fabio Tulimiero) accusati di aver introdotto torce e petardi lo scorso 18 maggio, nello stadio Libero Liberati di Terni, in occasione di una partita che era valsa la salvezza sul campo per la squadra bianco-verde (Foto di copertina del sito SportAvellino).

I fatti e le ragioni dei tifosi avellinesi

I tifosi dell’Avellino, che avevano tutti fra i 28 e i 38 anni, erano stati identificati con i video estratti dal circuito di video-sorveglianza interna allo stadio. Ma la difesa è riuscita a dimostrare come i quattro indagati non abbiano mai portato petardi nella struttura. Insomma: l’accusa non reggeva. Anche perché – quanto i tifosi dell’Avellino erano entrati in campo per festeggiare la promozione – c’era una confusione tale da rendere impossibile un’identificazione chiara di chi avesse portato gli oggetti nello stadio.

La Procura aveva chiesto l’archiviazione, ora accolta dal gip. Per i quattro tifosi bianco-verdi cadono tutte le accuse, senza bisogno di alcuna udienza preliminare o processo.

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe piacerti anche