Una dose di Pfizer e Astrazeneca produce già molti anticorpi

Una sola dose di Pfizer o Astrazeneca produce già un numero molto elevato di anticorpi, lo studio è stato effettuati in Inghilterra su un gruppo di anziani. Un po' più debole la produzione di cellule T. È stata comunque ridotta del 75% la necessità di ricoveri in caso di infezione. Allo studio anche la combinazione di diversi vaccini per avere una sola dose sufficiente.

3' di lettura

Chi ha fatto una sola dose di vaccino Pfizer o AstraZeneca ha già una grande produzione di anticorpi contro il coronavirus. Nel 93% delle persone per chi ha fatto Pfizer e nell’87% per chi ha ricevuto Astrazeneca.

Lo ha dimostrato una ricerca del Coronavirus Immunology Consortium del Regno Unito, una associazione che comprende gli scienziati di venti diverse centri. I due vaccini hanno generato dopo qualche settimana dall’iniezione le cellule T che aiutano a combattere il virus.

L’Europa punta sul vaccino Pfizer

In particolare il vaccino Astrazeneca ha avuto un effetto maggiore sulla produzione di queste cellule T: il 31% contro il 12% delle persone che hanno avuto il Pfizer.

I risultati hanno dimostrato un altro aspetto: gli anziani (over 80 in particolare), hanno sviluppato una forte risposta degli anticorpi molto prima della seconda dose.

La risposta immunitaria varia con l’età

La risposta immunitaria generata dai vaccini varia con l’età. Ma i risultati sono rassicuranti per tutti quei Paesi (in particolare la Gran Bretagna), che hanno deciso di ritardare la somministrazione della seconda dose. Anche l’Italia sembra decisa a seguire la stessa strada (in modo sicuramente meno estremo rispetto ai britannici).

Covid, sono cambiati i sintomi

Lo studio è stato pubblicato online sulla prestigiosa rivista scientifica The Lancet. I ricercatori hanno concentrato lo studio su 76 persone tra gli 80 e i 99 anni che avevano avuto una singola dose del vaccino Pfizer e 89 che avevano invece avuto una dose di Astrazeneca.

L’obiettivo degli scienziati era quello di capire cosa accadeva al sistema immunitario delle persone anziane dopo la vaccinazione.

Una dose difende, ma è meglio farne due

«La risposta al vaccino covid nelle persone anziane – ha dichiarato Helen Parry, docente di clinica accademica all’Università di Birmingham -è di particolare interesse perché sappiamo che la funzione del sistema immunitario si deteriora con l’età. Non sempre risponde ai vaccini con la stessa efficacia della popolazione più giovane ed è la fascia di età che è più a rischio di contrarre il covid in modo grave».

Otto persone che avevano già avuto il covid hanno avuto una risposta immunitaria molto forte dopo una dose di vaccino: un aumento di quasi 700 volte gli anticorpi e di quattro volte dei linfociti T. Una risposta immunitaria importante, anche se per gli scienziati britannici è sempre consigliabile ricevere anche la seconda dose di vaccino.

Vaccini combinati per una sola dose

La risposta degli anticorpi, infatti, è consistente contro l’infezione o la reinfezione, ma la risposta cellulare è ancora un po’ debole dopo la prima iniezione. I linfociti T al pari degli anticorpi possono difendere dalla gravità della malattia, ma sono più vulnerabili rispetto ad alcune varianti del covid.

Si pensa, per il prossimo futuro, di mescolare o abbinare diversi vaccini, in modo che le persone con una sola dose possano avere sia una risposta cellulare più forte, sia una produzione di anticorpi più elevata. C’è già uno studio in corso che sta combinando il vaccino Moderna e quello Novavax.

Una sola dose meno ricoveri

Nel frattempo, e anche questa è una buona notizia, una ricerca dell’Università di Manchester ha scoperto che le persone anziane con una sola dose di vaccino Pfizer avevano meno possibilità di essere ricoverate in ospedale per una infezione da covid.

Sono stati esaminati i dati di oltre 170mila persone tra gli 80 e gli 83 anni e scoperto che tra i 35 e i 41 giorni dopo la somministrazione della prima dose i ricoveri d’emergenza erano inferiori del 75% nel gruppo vaccinato rispetto ai non vaccinati di età compresa tra i 76 e i 79 anni.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie