Piano Vaccini Coronavirus: il documento. «Tenetevi Pronti»

Approvato nella Conferenza Stato-regioni il Piano Vaccini Covid-19 elaborato dal Commissario straordinario Domenico Arcuri. Un milione e ottocentomila dosi da smistare in 294 punti di distribuzione. La maggior parte andranno in Lombardia, scelta criticata aspramente dalla Campania.

Piano Vaccini Coronavirus: il documento. «Tenetevi Pronti»
Speranza esorta i governatori a tenersi pronti, perché le vaccinazioni partiranno prima del previsto.
2' di lettura

Le vaccinazioni partiranno dopo Natale e prima di fine anno. L’obbiettivo è riportato nel «Piano Vaccini Covid-19» elaborato da Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus.

Ad approvarlo sono state le regioni, con una criticissima posizione della Campania, che non è d’accordo sulla ripartizione delle dosi vaccinali.

Saranno in totale 1,83 milioni di dosi e solo la Lombardia ne avrà 304955, quindi poco più del 16%. Il presidente campano De Luca crede sia una numero spropositato e che vadano ricalcolati i numeri in base a parametri più accurati.

Arcuri ha ribadito che invece quel numero rispecchia le priorità individuate dal Parlamento, quindi la priorità di vaccinazione del personale sanitario, che in Lombardia è più alto di ogni altra regione italiana (356824 unità).

Il responso dell’Agenzia del farmaco europea sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino della Pfizer/BioNTech è previsto per il 21 dicembre. Poco dopo ci sarà un «Vaccine Day» europeo, giorni in cui cominceranno le vaccinazioni, in simultanea, in tutti gli stati membri dell’Unione.

Sono già state diffuse le linee guida per la conservazione dei vaccini, che hanno bisogno di temperature molto basse (-75 gradi). Una volta arrivati sul territorio italiano, i sieri saranno smistati in 294 punti di somministrazione. Speranza ha esortato i governatori a «tenersi pronti», perché si partirà prima del previsto.

Coronavirus Italia, i dati di oggi

Intanto il contagio da coronavirus in Italia è in diminuzione, con un picco a Trento e in Veneto. Il tasso di positività medio oggi è del 8,8% (ieri era stato del 9%). I positivi sono 17572 a fronte di quasi duecentomila tamponi.

I numeri di oggi portano il numero degli attualmente positivi in Italia a 663313. Di questi: 632968 in isolamento domiciliare; 27342 sono ricoverati in ospedale con sintomi; 3003 hanno bisogno di cure in terapia intensiva. Nei reparti di rianimazione, da ieri a oggi, sono entrate altre 199 persone.

I decessi sono ancora tanti, anche se in diminuzione rispetto a ieri. Si contano 680 morti che portano le vittime da coronavirus dall’inizio dell’emergenza a 66537.

Le regioni che superano nettamente la media italiana per numero di nuovi contagiati dal coronavirus sono:

  • Trento: 377 casi su 1722 tamponi (21,8%);
  • Veneto: 3817 casi su 20103 tamponi (18,9%);
  • Puglia: 1388 casi su 10188 tamponi (13,6%);
  • Bolzano: 285 casi su 2541 tamponi (11,2%);
  • Sicilia: 1065 su 9974 tamponi (10,6%).

Ecco di seguito il dettaglio sul numero dei positivi e dei posti letto occupati negli ospedali, regione per regione. La tabella è estratta dal bollettino ufficiale della Protezione Civile di oggi 16 dicembre 2020:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie