piedi cattivi odori
Attualità

Piedi screpolati e cattivo odore: tranquille, c’è la salvia

Rimedi naturali contro il cattivo odore dei piedi. Eccellenti anche per la pelle secca e screpolata. Ricette rigorosamente bio

0
4' di lettura

Buongiorno alle mie amatissime bio-addicted! Questa settimana è stata piena di news per la rubrica, infatti, è stata creata su Instagram (finalmente) la pagina ufficiale del mio IlBioPointdiSimona dove ogni giorno vi posterò consigli, tutorial (di cui migliorerò il montaggio poco alla volta) e poi avremo modo di confrontarci che è la cosa a cui tengo di più! Ma come dico io…bando alle ciance e ciancio alle bande! Questa settimana parliamo di un “problemino”che abbiamo quasi tutti (soprattutto i maschietti, visto che utilizzano sempre scarpe chiuse). Oggi parliamo di…piedi! Ebbene, in questo articolo vi darò dei semplici consigli per rendere i vostri piedini da principessa più morbidi (perché dovete curare anche quelli) e come non farli odorare di discarica abusiva. Dopo questa introduzione così filosofica e di un tema di livelli così alti, vediamo insieme le cause di questi problemini e i rimedi naturali provati per voi!

Piedini da scaricatore: cause

Ragazze, tutti sanno che noi donne (a prescindere) abbiamo dei piedi di fata e che camminiamo su un tappeto rosso perché siamo così leggiadre che non possiamo toccare terra. Ahimè, però, abbiamo anche noi dei difetti (sembrava strano eh?); il “tallone d’Achille” (da notare la battuta voluta) sono i piedi. Non sappiamo mai come comportarci quando, dopo una giornata, togliamo le scarpe e sentiamo quell’odore oppure quando vediamo che i nostri piedi sono sempre screpolati nonostante le mille creme e i pediluvi. Non sto qui a dirvi i prodotti che uso (se volete, ho creato un post sulla mia pagina instagram dove ve lo mostro) ma sono qui a darvi dei rimedi totalmente naturali e homemade.

Salvia e thè nero: alleati contro il cattivo odore

Prima di parlarvi di questi due rimedi, volevo dirvi una cosa: sapevate (io no, ma l’ho scoperto insieme a voi) che il cattivo odore dei nostri piedi deriva anche da ciò che mangiamo? Dei nutrizionisti hanno comunicato che mangiare cibi come la cipolla, aglio, curry o caffè (lo so, è uno dei nostri migliori amici e non ci può fare del male) sono alimenti che producono il puzzo dei piedi insieme all’alcool che può favorire la produzione di sudore (ve l’ho sempre detto che l’alimentazione c’entra sempre!). Passiamo ai rimedi: Il primo rimedio è il decotto di salvia.salvia

Come fare

Prendete della salvia (qualsiasi quantità ragazze, io ho usato un ciuffetto), bollitelo e lasciatelo raffreddare. Il decotto di salvia va tamponato sul piede utilizzando un batuffolo di cotone. Et voilà! Non vi prometto un odore dolce ma sempre meglio di quello dei piedi!

Altro rimedio è quello del decotto di thè nero, simile a quello precedente ma con una differenza: quando preparate il decotto, lasciatelo raffreddare, immergetelo in una bacinella e mettete i piedi in ammollo per circa mezz’ora!

(se non volete utilizzare i due rimedi precedenti, provate a passare del limone tra le dita del piede e vedrete!)

Piedi più morbidi con due semplici mosse!

Passiamo ora ai rimedi per rendere i nostri piedi più morbidi; ho provato solo due modi perché tra thè nero, salvia e chi ne ha più ne metta avrei alterato il tutto. I due metodi che vi sto per dare sono di diversa difficoltà, iniziamo con il più semplice.

Il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato è uno degli elementi naturali più efficaci per eliminare la pelle secca dai piedi. Si può usare sia come pediluvio: riempite una bacinella con dell’acqua e aggiungete tre cucchiai di bicarbonato oppure, mentre avete i piedi in ammollo, potete provare a fare uno scrub di bicarbonato di sodio. Vi serve solo 2 cucchiaini di bicarbonato in una ciotola a parte e dell’acqua tiepida ottenendo, così, un composto granuloso. Mentre fate il pediluvio, strofinate il composto sui talloni e piedi con movimenti circolatori.bicarbonato

Crema homemade

Questo è il rimedio difficile.

Cosa ti serve

-50 gr di burro di karitè (lo trovate in erboristeria come sempre);

-20 gr di olio di mandorle dolci;

-3 gocce di olio di lavandaburro di karitè

Come fare

Fate sciogliere a bagnomaria il burro di karitè,toglietelo dal fuoco e aggiungete lentamente l’olio di mandorle dolci, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Quando sarà tiepido, aggiungete l’olio essenziale. Per fare questa crema vi do due consigli: 1.ci vuole molto tempo quindi dovrete avere pazienza, 2. Se all’inizio non uscirà un composto “da manuale” tranquille, nemmeno io ci sono ancora arrivata! Però vi consiglio di provare.

Detto questo, dopo questo lungo articolo che ho voluto fare perché delle ragazze me lo hanno chiesto (e le ringrazio tanto) vi consiglio di provarli e di dirmi come vi siete trovate! Io vi aspetto sulla mia,ormai, pagina Instagram IlBioPointdiSimona e vi consiglio sempre di seguirmi sia lì che sulla pagina Facebook di TheWam e condividere l’hashtag #ilbiopointdisimona. Per informazioni, domande o prodotti che utilizzo, scrivetemi e, ricordate, che il bio sia sempre con voi!

Camarillo Brillo: 10 dischi più venduti della settimana 16-23 feb

Articolo precedente

Grotta, fuga di gas: strada chiusa al traffico

Articolo successivo

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche