Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Gestione del Debito » Pignoramento » Servizi Finanziari / Pignoramento immobiliare in corso: come scoprirlo

Pignoramento immobiliare in corso: come scoprirlo

La guida completa che spiega come sapere se c'è un pignoramento immobiliare in corso.

di Alda Moleti

Luglio 2023

Come sapere se c’è un pignoramento immobiliare in corso? Vi spieghiamo la procedura da seguire (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Come sapere se c’è un pignoramento immobiliare in corso?

Quando si avvia un procedimento di pignoramento di qualsiasi tipo, anche immobiliare, il debitore viene informato preventivamente. Quindi è impossibile che ci sia un pignoramento immobiliare in atto e il proprietario non lo sappia.

Tuttavia molto spesso, quando si acquista un immobile, può capitare che prima di procedere all’atto, l’acquirente voglia effettuare un controllo e sapere se per caso su quella proprietà non sia in atto un procedimento di pignoramento.

In questo caso è possibile effettuare un’ispezione ipotecaria richiedendo queste informazioni direttamente all’Agenzia delle Entrate, così da verificare se ci sia o meno un pignoramento immobiliare.

Le informazioni relative agli immobili quali passaggi di proprietà, eventuali ipoteche e pignoramenti in corso non sono informazioni private ma pubbliche.

L’Agenzia delle Entrate ha infatti un registro immobiliare dove sono archiviate tutte queste informazioni e messe a disposizione di tutti.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Che cos’è l’ispezione ipotecaria degli immobili?

Per sapere se c’è un pignoramento immobiliare in corso su una o più proprietà è necessario effettuare un’ispezione ipotecaria ed ottenere una visura.

L’ispezione ipotecaria può essere effettuata sia su uno specifico immobile (o terreno) sia una persona fisica, cioè sul proprietario per avere un quadro completo della situazione immobiliare.

La visura ipotecaria è facile da ottenere, basta infatti avere i dati catastali dell’immobile e/o del proprietario. Poi è possibile richiederla di persona, recandosi presso gli Uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate, o comodamente online tramite il portale dedicato dell’Agenzia.

Quanto costa effettuare un’ispezione ipotecaria?

La visura ipotecaria ha un costo, ma è modico. Per ogni nominativo e per ogni immobile oggetto della ricerca si devono pagare 9,45 euro.

Se nell’elenco sintetico relativo al soggetto sono presenti più di 30 formalità, sono corrisposti ulteriori 4,73 euro per ogni gruppo di 15 formalità. Per ogni formalità consultata sono dovuti 5,40 euro.

Solo nel caso si voglia consultare una visura ipotecaria di un immobile di propria proprietà il servizio è gratuito.

Potete scaricare la tabella delle tasse ipotecarie, redatta dall’Agenzia delle Entrate, con i costi dettagliati per la richiesta dell’ispezione, cliccando sul pulsante download qui sotto.

Come richiedere la visura ipotecaria online

La via più veloce per sapere c’è un procedimento di pignoramento immobiliare in atto su un immobile è richiedere la visura ipotecaria online.

A questo scopo l’Agenzia delle Entrate ha attivato il portale Web delle ispezioni ipotecarie, che prevede due procedure diverse.

Una per i proprietari che vogliono effettuare un’ispezione ipotecaria sui propri immobili ed il servizio è ovviamente gratuito. Un’altra perché si possa richiedere l’ispezione ipotecaria di immobili e terreni appartenenti a terzi e il servizio è a pagamento.

Come richiedere la visura ipotecaria di un immobile posseduto

Se volete richiedere un’ispezione ipotecaria di uno o più immobili di vostra proprietà, tutto quello che dovete fare è collegarvi alla pagina dedicata all’ispezione ipotecaria online sul sito dell’Agenzia.

Qui dovete cliccare su Accedi al servizio Consultazione personale e poi effettuare l’accesso al portale con le vostre credenziali SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

In seguito basta seguire la procedura su schermo per individuare l’immobile di interesse e consultare la visura ipotecaria.

Come richiedere la visura ipotecaria di un immobile appartenente a terzi

Sul portale dell’Agenzia delle Entrate è anche possibile effettuare un’ispezione ipotecaria per immobili che appartengono a terzi. Ad esempio se prima di acquistare un immobile si vuole sapere con certezza se c’è un procedimento di pignoramento in atto che coinvolga quella proprietà o altre dello stesso proprietario.

Per farlo, dovete collegarvi al solito portale delle ispezioni e cliccare su Accedi al servizio Ispezione ipotecaria telematica, poi dovete spuntare la casella a sinistra della voce Confermo di aver preso visione delle condizioni di utilizzo e premere su Avanti.

Nella pagina seguente dovrete digitare il vostro codice fiscale ed eventualmente, se volete, un indirizzo email, poi cliccate Invio.

In seguito, dovrete riempire i moduli con le informazioni sulla persona o sull’immobile di cui vi interessa avviare l’ispezione ipotecaria: basta procedere seguendo le indicazioni su schermo.

Potrete pagare il costo della visura online durante la procedura di richiesta, grazie al sistema di pagamento PagoPA. Ma ricordate che dopo il pagamento la visura resta consultabile solo per 10 giorni.

Come-sapere-se-cè-un-pignoramento-immobiliare-Agenzia
In foto, lo screen del portale dell’agenzia delle Entrate dell’Ispezione ipotecaria online.

Come richiedere la visura ipotecaria negli uffici dell’Agenzia delle Entrate

Se poi volete effettuare l’ispezione ipotecaria richiedendo la visura di persona, dovete recarvi nell’Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate di competenza, situato nel comune dove si trova l’immobile.

Per trovare la sede territoriale, dovete collegarvi al portale dei Servizi di pubblicità immobiliare sul sito dell’Agenzia.

Qui, basta selezionare dal menu a tendina la provincia e digitare nel riquadro bianco il comune di ubicazione del terreno o fabbricato e poi premere su Cerca.

Nella pagina seguente potrete vedere l’indirizzo e i recapiti della sede territoriale dell’Agenzia addetta alle ispezioni ipotecarie.

Come contattare l’Agenzia delle Entrate per informazioni sulle ispezioni ipotecarie

Se si hanno difficoltà ad effettuare la procedura di richiesta della visura ipotecaria o per qualsisia altro dubbio è possibile contattare l’Agenzia delle Entrate.

Per farlo ci sono due alternative e cioè:

FAQ (Domande e Risposte) sul pignoramento immobiliare

Cos’è il pignoramento immobiliare?

Il pignoramento immobiliare è una procedura legale che consente di ottenere il pagamento di un debito tramite la vendita forzata di un immobile di proprietà del debitore. Questa procedura viene avviata dal creditore quando il debitore non rispetta gli obblighi di pagamento e si configura come una misura di tutela per garantire il recupero del credito.

Come funziona il pignoramento immobiliare sulla prima casa?

Il pignoramento immobiliare sulla prima casa rappresenta una situazione particolare. La legge prevede alcune tutele per il debitore che risiede nell’immobile pignorato e lo considera la propria abitazione principale. In questi casi, la procedura di pignoramento può essere più complessa e richiede l’intervento di un avvocato specializzato nel settore per tutelare al meglio i diritti del debitore.

Cosa succede al pignoramento immobiliare in caso di quota ereditaria?

Nel caso di quota ereditaria soggetta a pignoramento immobiliare, la procedura segue alcune peculiarità. La quota ereditaria pignorata può essere venduta all’asta e il ricavato viene utilizzato per soddisfare il credito del creditore. Tuttavia, è importante considerare che gli altri eredi potrebbero avere diritti sulla quota ereditaria e potrebbe essere necessario coinvolgerli nella procedura.

Quali sono le novità introdotte dalla riforma Cartabia sul pignoramento immobiliare?

La riforma Cartabia ha introdotto alcune novità riguardanti il pignoramento immobiliare. In particolare, sono stati previsti nuovi strumenti per semplificare e accelerare la procedura di pignoramento, al fine di rendere più efficace il recupero dei crediti. Queste modifiche hanno l’obiettivo di favorire una maggiore celerità e trasparenza nelle fasi di esecuzione forzata.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp