Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Gestione del Debito » Pignoramento » Servizi Finanziari / Pignoramento per cambiale non pagata

Pignoramento per cambiale non pagata

Vediamo come funziona il pignoramento per una cambiale non pagata e quali sono tutte le conseguenze.

di Alda Moleti

Settembre 2023

Nell’articolo di oggi vedremo come funziona il pignoramento per una cambiale non pagata (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Che cos’è una cambiale?

Una cambiale è un documento scritto utilizzato nel campo finanziario e commerciale come strumento per garantire il pagamento di una somma di denaro in una data futura specifica.

Le cambiali sono spesso usate come forma di promessa di pagamento tra due parti, con l’obbligo per uno dei soggetti coinvolti di pagare una somma specifica di denaro al creditore alla scadenza prestabilita.

Se la cambiale non viene pagata in tempo ci sono delle conseguenze, la più severa delle quali è il pignoramento. Ovvero, il procedimento legale mediante il quale un creditore può ottenere il diritto di appropriarsi di beni di proprietà del debitore al fine di soddisfare un debito non pagato, ad esempio una cambiale.

Il creditore può infatti richiedere il pignoramento dei beni del debitore come forma di garanzia per il pagamento del debito. I beni pignorati possono includere conti bancari, veicoli, beni immobili, stipendi e altri tipi di proprietà.

Per avviare il pignoramento il creditore ha bisogno in genere di un titolo esecutivo, cioè una sentenza o un documento che conferma l’esistenza del debito. Nel caso delle cambiali queste sono già un titolo esecutivo e quindi il procedimento di pignoramento è più veloce.

Quanti tipi di cambiale esistono?

Ci sono diversi tipi di cambiale, le più comuni sono la “cambiale tratta” e il “pagherò“. In entrambi i casi, una cambiale o un pagherò non pagati possono portare al pignoramento dei beni del debitore.

Qual è la differenza tra pagherò e cambiale?

Una cambiale tratta è un documento finanziario legale che implica un impegno di pagamento tra almeno due parti: il tiratore (chi emette la cambiale) e il beneficiario (chi riceverà il pagamento). In alcuni casi, può essere coinvolto anche un trattario (colui che è incaricato di effettuare il pagamento).

La cambiale è un documento dettagliato che elenca le condizioni del pagamento, compresa la data di scadenza, l’importo dovuto, il luogo di pagamento e altre informazioni specifiche. Può essere trasferita ad altre persone mediante la firma del beneficiario sul retro del documento, rendendola uno strumento flessibile e negoziabile spesso utilizzato in transazioni commerciali.

Un pagherò, d’altra parte, è uno strumento finanziario più semplice ed è generalmente utilizzato per transazioni dirette tra due parti: il firmatario (chi emette il pagherò) e il beneficiario (chi riceverà il pagamento).

Un pagherò contiene solitamente solo l’importo dovuto e la data di scadenza. Anche se può essere trasferito, richiede di solito procedure più formali rispetto alle cambiali. I pagherò sono spesso utilizzati per transazioni più semplici e dirette e, se non onorati, possono diventare oggetto di un procedimento legale per il recupero dei fondi.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Cosa succede se non si paga una cambiale?

Se non si paga una cambiale, la prima cosa che si rischia è di essere protestati, il che rende difficile ottenere prestiti in futuro.

Inoltre, il creditore ha il diritto di avviare un pignoramento per recuperare l’importo della cambiale non pagata, cioè prendere i soldi o i beni del debitore per recuperare il denaro che gli si deve.

In sintesi, le cose che succedono se non si paga una cambiale sono principalmente due:

Pignoramento per una cambiale non pagata-stay
In foto la scritta “stay alert”.

Quando scatta il pignoramento per una cambiale non pagata?

La cambiale ha natura di titolo esecutivo e consente al creditore di agire direttamente nei confronti del debitore inadempiente senza dover passare per un tribunale.

Tuttavia, una cambiale perde il suo potere di permettere al creditore di agire senza coinvolgere un tribunale dopo 3 anni. Ma anche dopo questo periodo, rimane una prova scritta del debito che il beneficiario può usare per ottenere un decreto ingiuntivo senza passare attraverso una causa legale costosa.

In sintesi, se il debitore non paga una cambiale, nei primi 3 anni il creditore può fare un pignoramento immediato dopo aver inviato un avviso di pagamento (chiamato “atto di precetto“). Il pignoramento può iniziare solo dopo 10 giorni dalla ricezione dell’avviso.

Dal terzo anno in poi e fino a quando il diritto di credito non va in prescrizione (di solito 10 anni): il creditore può ottenere un decreto ingiuntivo attraverso il tribunale.

Quanti tipi di pignoramento esistono?

Esistono diversi tipi di pignoramento (o procedure di esecuzione forzata) che il creditore può avviare in seguito ad una cambiale non pagata:

FAQ: Domande frequenti sul pignoramento presso terzi

Posso impedire il pignoramento presso terzi?

È possibile evitare il pignoramento attraverso diverse opzioni. Ad esempio, il pagamento del debito in modo tempestivo, la negoziazione con il creditore per un piano di pagamento rateale, la ricerca di assistenza da un consulente finanziario o un avvocato specializzato in diritto delle esecuzioni.

Posso avviare un procedimento di pignoramente presso terzi se il debitore è all’estero?

Se il tuo debitore si trova all’estero, potresti chiederti se è possibile effettuare un pignoramento presso terzi per recuperare il tuo credito. La competenza del pignoramento presso terzi per debitori esteri dipende principalmente dalle convenzioni internazionali e dagli accordi bilaterali tra i paesi coinvolti.

Il procedimento di pignoramento presso terzi si applica agli enti pubblici?

Il pignoramento presso terzi, ad esempio di stipendio e pensione, può essere applicato anche se il datore di lavoro o l’ente pensionistico sono rappresentati da enti pubblici.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp