Plastic Tax rinviata al 2022: cosa prevede?

La Plastic Tax contro il consumo di plastica per tutelare l'ambiente è stata rinviata al 2022. Vediamo come funziona.

2' di lettura

La Plastic Tax sarà rinviata al 1° gennaio 2022. Il provvedimento per ridurre il consumo di plastica monouso è rinviato perché potrebbe avere un impatto negativo su settori già inficiati dalla pandemia di Coronavirus. Cosa prevede la Plastic Tax?

(entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Plastic Tax rinviata al 2022

Con la Legge di Bilancio 2021 era stata fissata l’entrata in vigore della Plastic Tax al 1° luglio 2021. Ma è arrivato il contrordine del Governo: nella bozza del Decreto Sostegni bis si prevede un ulteriore rinvio al 1° gennaio 2022.

Il Sole 24 Ore riferisce che questa notizia è stata accolta con grande entusiasmo da aziende, agricoltori e, più in generale, da tutti agli attori protagonisti del settore agroalimentare.

La ragione è che il 76% degli imballaggi in plastica in uso proviene proprio dal settore degli alimenti e la tassa andrebbe quindi a gravare su un sistema già duramente messo alla prova dalla pandemia di Coronavirus.

“La tassa colpisce 2/3 della spesa a tavola in cibi e bevande delle famiglie e rischia di penalizzare a cascata l’intera filiera”, ha dichiarato Ettore Prandini, presidente della Coldirett.

Plastic Tax fino al 2022 cosa prevede

Plastic Tax rinviata al 2022: cosa prevede?

Come spiegato in un dossier elaborato da Confcommercio, la Plastic Tax è una tassa che ha lo scopo di disincentivare il consumo e la produzione di oggetti e manufatti in plastica monouso:

Al fine di promuovere, attraverso lo strumento dell’imposizione fiscale, un disincentivo nell’utilizzo comune dei prodotti di materiale plastico e di favorire, al tempo stesso, la progressiva riduzione della produzione, e quindi del consumo di manufatti di plastica monouso, il legislatore con la Manovra del 2020 ha disposto l’istituzione di un’imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego (MACSI).” (Confcommercio)

In parole povere, ogni chilo di plastica monouso venduto costerà 0,45 centesimi di euro.

Secondo Confcommercio, la tassa rischia di gravare principalmente su tutto l’ecosistema di aziende produttrici di prodotti appartenenti a questa categoria, ma anche sugli importatori e, infine, sugli acquirenti.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie