Porno ricatti Avellino: due condanne e un’assoluzione

Avellino. Due condanne e un'assoluzione per tre ragazzi coinvolti nell'indagine per truffa, tentata estorsione aggravata, minacce e molestie e disturbo a persone.

Porno ricatto Avellino. Domani udienza preliminare per tre ragazzi irpini (Foto di Mohamed Hassan per Shutterstock)
Porno ricatto Avellino. Domani udienza preliminare per tre ragazzi irpini (Foto di Mohamed Hassan per Shutterstock)
2' di lettura

Due condanne lievi e un’assoluzione. Si è chiuso così il processo su alcuni presunti porno ricatti sul web fra Avellino e l’hinterland. Ieri è stato celebrato il rito abbreviato per tre ragazzi irpini (un 28enne di Avellino, una 24enne di Santa Lucia di Serino e un 27enne di Prata Principato Ultra difesi dagli avvocati Loredana De Risi e Michele Fratello) accusati a vario titolo di truffa, tentata estorsione aggravata, minacce e molestie e disturbo a persone (ipotesi di reato che ora dovranno essere vagliate da un giudice).

Il 28enne è stato condannato a due anni e sei mesi, a fronte dei sei chiesti dalla Procura. La difesa, affidata all’avvocato Loredana De Risi, è riuscita a ridimensionare le stesse accuse. Fra le ipotesi di reato quattro episodi di estorsione tentata. Condanna a due anni e due mesi per il 27enne, difeso dall’avvocato Michele Fratello, anche lui rischiava una condanna severa. Assoluzione piena per la 24enne (avvocato Loredana De Risi).

Porno ricatto Avellino. Domani udienza preliminare per tre ragazzi irpini (Foto di Mohamed Hassan per Shutterstock)
Porno ricatti Avellino. Di seguito alcune delle ipotesi di reato contestate (Foto di Mohamed Hassan per Shutterstock)

Porno ricatto e minacce: l’indagine

Nel fascicolo di indagine vengono ricostruiti una serie di episodi denunciati fra febbraio e marzo del 2016. Uno dei tanti ai danni di un uomo di mezza età. Un falso profilo lo aveva adescato su Facebook. Chat, promesse di una notte indimenticabile, lo scambio di foto. Il ricatto che arriva puntuale, dopo che lui ci è cascato: “Cinquecento euro o pubblichiamo tutto”.

Un altro dei fatti contestati si svolge in una pasticceria di Avellino. Una ragazza, mezza nuda, si fotografa nel locale commerciale, senza che il proprietario se ne accorga. Poi il titolare viene contattato e scatta la richiesta di denaro. Un parroco di Atripalda diventa invece il bersaglio di telefonate ripetute (questa l’accusa) per chiedere dei soldi. Ipotesi di reato caduta in aula, di fronte al gup Marcello Rotondi.

I tre imputati avevano scelto di essere giudicati con rito abbreviato (niente processo ordinario).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie