Possono pignorare i beni di mia moglie?

Possono pignorare i beni di mia moglie? Scopriamolo insieme in questo articolo, verificando le situazioni in comunione o separazione dei beni.

3' di lettura

Possono pignorare i beni di mia moglie? È una delle domande che spesso ci si pone quando ci si ritrova ad affrontare situazioni di forte difficoltà economica e sovraindebitamento (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Cosa succede in caso di comunione dei beni? Il coniuge corre il rischio di vedersi pignorare beni di sua proprietà?

Vediamolo insieme in questo articolo. Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere.

Possono pignorare i beni di mia moglie? La separazione dei beni

Possono pignorare i beni di mia moglie? Il pignoramento è un’eventualità che ci spaventa e, in questi casi, è bene sapere cosa accade ai possedimenti del coniuge.

Un sistema per “proteggersi” dal rischio di pignoramento dei beni del marito o della moglie non debitori è sicuramente la separazione dei beni.

In questo caso, se abbiamo debiti con il fisco, la misura esecutiva andrà a colpire solo il debitore e il creditore non potrà rifarsi sul coniuge o sui figli.

Tuttavia la separazione dei beni non è una garanzia sempre valida contro il pignoramento.

Nel caso delle imposte indirette con dichiarazione dei redditi congiunta, infatti, i coniugi sono responsabili nella stessa misura dell’eventuale mancato pagamento di imposta e anche le proprietà del coniuge sono a rischio pignoramento.

Anche in caso di pignoramento mobiliare i parenti e il coniuge non sono “protetti” dalla misura esecutiva.

La legge infatti permette al fisco di pignorare i beni di parenti e affini che ospitano il debitore.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cosa succede ai coniugi in comunione dei beni

La risposta alla domanda “possono pignorare i beni di mia moglie?” cambia quando si prendono in esempio i coniugi in comunione dei beni.

In questo caso, infatti, il creditore ha tutto il diritto di rivalersi sui possedimenti in comproprietà fino al 50% degli stessi.

Un altro caso è quello in cui i beni messi in comunione legale non siano sufficienti a coprire il debito.

In questa eventualità i creditori possono rivalersi nella misura del 50% sui beni personali di ciascuno dei due coniugi, tranne nel caso dello stipendio.

possono pignorare i beni di mia moglie

Nella comunione legale dei beni, infatti, possono confluire i ricavi delle attività di ciascuno dei coniugi, ma bisogna tener conto che i redditi non consumati non entrano immediatamente in comunione.

In questo caso, il creditore del marito non può pignorare lo stipendio della moglie e viceversa.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi e non sai ancora rispondere alla domanda “possono pignorare i beni di mia moglie?” non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie