Precompilata Iva, da ieri i modelli online per i contribuenti

Precompilata Iva: sono disponibili da ieri i modelli online per i contribuenti, siamo ancora in una fase sperimentale, ma si possono già usare. Questa semplificazione riguarda due milioni di persone. Sarà attivata subito, ma verrà resa esecutiva nel 2023. Una piccola rivoluzione.

4' di lettura

Da ieri sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate i registri per la precompilata Iva. Potranno usufruirne 2 milioni di contribuenti. I modelli sono consultabili nel portale Fatture e Corrispettivi dell’ente riscossore.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Si possono validare o cambiare i dati che sono stati aggiunti per le operazioni effettuate a partire dal primo luglio di quest’anno.

Precompilata Iva: operazioni trimestrali

Si tratta di un’altra delle semplificazioni fiscali che il governo ritiene necessarie e che l’Agenzia delle Entrate sta introducendo passo dopo passo. La precompilata Iva si rivolge in particolare ai titolari di partita Iva che effettuano delle operazioni trimestrali.

Perché una semplificazione? Semplice, i contribuenti che utilizzeranno il sistema online non avranno più l’obbligo di tenere dei registri.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Precompilata Iva: registri precompilati e liquidazioni periodiche

Avranno infatti questi registri precompilati. Potranno essere convalidati direttamente o integrati in anticipo. Sarò possibile anche dal 6 novembre, quando saranno elaborate le comunicazioni delle liquidazioni periodiche (Lipe) per il trimestre di riferimento.

Si tratta per ora di una sperimentazione dell’Agenzia delle Entrate. E riguarda gli anni d’imposta 2021 e 2022.

In pratica: i contribuenti che convalideranno i registri per tutti i trimestri del prossimo anno, dal 2023 avranno già predisposta, nella propria area riservata, la dichiarazione annuale dell’Iva.

Una semplificazione decisamente positiva.

E un rapporto più diretto e costante con l’Agenzia delle Entrate che significa almeno due cose:

  • ridurre al minimo la possibilità di controlli
  • azzerare, o quasi, la possibilità di errori nella compilazione del modello.

Precompilata Iva: registri alimentati dalle fatture elettroniche

«Le bozze dei registri mensili – fanno sapere dall’Agenzia delle Entrate – sono alimentate in via continuativa con i dati delle fatture elettroniche e delle comunicazioni delle operazioni transfrontaliere. Già a partire dal primo giorno del mese in lavorazione e fino al mese successivo al trimestre di riferimento il contribuente può visualizzare le bozze ed eventualmente modificarle o integrarle».

Precompilata Iva: Fatture e corrispettivi

Dopo aver autenticato sul portale Fatture e corrispettivi, i documenti precompilati potranno essere visualizzati con un nuovo applicativo web dedicato.

Le informazioni e i documenti, tutti disponibili, saranno suddivisi in 4 aree diverse:

  • Profilo soggetto Iva;
  • Registri Iva mensili;
  • Liquidazioni Iva;
  • dichiarazione annuale Iva.

Precompilata Iva: Profilo progetto Iva

Sono già online le prime due.

Nell’area Profilo progetto Iva i contribuenti troveranno:

i dati anagrafici:

  • l’appartenenza o meno alla platea e la percentuale soggettiva di detraibilità.

Invece, nella sezione Registri Iva mensili, si potrà:

  • visualizzare, modificare, integrare, convalidare ed estrarre i dati delle bozze dei registri Iva precompilati.

Precompilata Iva: Liquidazione Iva

La terza sezione, Liquidazioni Iva, sarà inserita a partire dal prossimo mese.

Conterrà:

  • la liquidazione (dal 6 novembre) del terzo trimestre del 2021;
  • consentirà di estrarre delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche:
  • modificare e inviare i dati proposti;
  • inviare la comunicazione:
  • effettuare il pagamento dell’Iva a debito.

Precompilata Iva: dichiarazione annuale

Dal 2023 si attiverà anche la quarta sezione, quella relativa alla dichiarazione annuale Iva.

In questa ultima sezione i contribuenti potranno:

  • visualizzare, modificare e integrare la bozza della dichiarazione annuale Iva precompilata;
  • modificare e inviare il modello F24 che è correlato alla dichiarazione in lavorazione.
  • Precompilata Iva: gli esclusi (per ora)

Come detto siamo ancora in una fase sperimentale. Al momento risultano escluse alcune categorie di contribuenti con partita Iva, in particolare quei settori dove sono previsti dei regimi speciali per l’imposta. Il riferimento tra gli altri è per l’editoria, le agenzie di viaggio e la vendita di beni usati.

Precompilata Iva: gli obiettivi

La semplificazione e il rapporto più diretto e costante con i contribuenti sono le linee guida sulle quali ha deciso di muoversi l’Agenzia delle Entrate.

Con questi obiettivi:

  • costruire un rapporto di fiducia e collaborazione con i contribuenti;
  • ridurre al minimo il contenzioso:
  • rendere l’attività di controllo e verifica rapida, fluida, veloce ed efficace. In molti casi addirittura inutile.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie