Prelievi dal bancomat, arriva la super tassa

Prelievi dal bancomat, arriva la super tassa: ogni banca potrà imporre la sua commissione sui prelievi e essere danneggiati daranno i clienti. Soprattutto quelli delle banche con meno sportelli e degli istititi di credito online. L'Antitrust ha rinviato la decisione ad aprile. Ma sembra un'altra mossa per disincentivare l'uso del contante.

4' di lettura

Per chi effettua prelievi dal bancomat potrebbe arrivare una super tassa. Tassa, intendiamoci subito, che verrebbe intascata direttamente dagli stessi istituti di credito.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Tutto parte da una proposta di Bancomat che ha deciso di imporre nuove regole per il prelievo di contanti. Si vuole eliminare la commissione interbancaria (0,50 centesimi), con una commissione che sarà invece decisa dalla banca che è proprietaria dello sportello automatico.

Non sarà quindi più stabilito dalla banca presso la quale si ha il conto corrente.

Prelievi dal bancomat: penalizza cliente e piccole banche

L’effetto di questa modifica? Non troppo vantaggiosa per il cliente: sarebbe impossibile sapere a quanto ammonta la commissione di una banca che è diversa dalla propria.

A meno che non imparate a memoria le condizioni dei singoli istituti.

Sulla questione avrebbe dovuto pronunciarsi l’Antitrust il 28 luglio di quest’anno. Il termine è stato però prorogato al 29 aprile del 2022. (il testo del provvedimento dell’antitrust)

Il punto chiave è semplice: questa modifica penalizza la trasparenza e l’utente oltre a diminuire la concorrenza di mercato.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Prelievi dal bancomat lotta al contante

Ma non solo, nel frattempo le singole banche potrebbero comunque aumentare (alcune lo hanno già fatto) le commissioni per i propri clienti. Una politica, quella degli istituti di credito, che non va in contrasto con le scelte del governo, che sta puntando in modo deciso alla riduzione sempre più consistente del contante per favorire i pagamenti digitali. Che sono tracciabili e riducono di molto l’evasione fiscale potenziale.

Prelievi dal bancomat: come funziona ora

Ma torniamo alla tassa sul bancomat.

Ora come funzionano gli sportelli Atm?

Il servizio è offerto alle banche del circuito Bancomat. Questo significa che il cliente di un istituto di credito può prelevare presso tutti gli sportelli automatici delle banche che aderiscono al circuito.

C’è il contributo interbancario: sarebbe il contributo versato da chi ha emesso la carta alla banca proprietaria dello sportello automatico dove è stato effettuato il prelievo.

Come detto il valore di questa commissione non può superare 0,50 euro.

Prelievi dal bancomat: i rilievi di Altroconsumo

Della vicenda si è occupato anche Altroconsumo che durante un’audizione all’Antitrust ha evidenziato una serie di criticità nel progetto di Bancomat.

Eccole:

  • la proposta penalizza in modo maggiore i clienti di banche poco diffuse e che quindi hanno un numero ridotto di sportelli. Dovranno fare prelievi di contante presso altri istituti adattandosi a dover pagare commissioni decise da altre banche (senza magari conoscerne l’entità);
  • si penalizzano in modo grave le banche completamente online che non hanno – ovviamente – sportelli Atm. E di conseguenza anche i loro clienti;
  • si fa un notevole passo indietro sulla trasparenza delle condizioni economiche per il cliente;
  • le spese per i prelievi dagli sportelli automatici applicati da altre banche concorrono per stabilire il costo del conto corrente. E questo costo viene definito in base a precisi profili individuati dalla Banca d’Italia. La “liberalizzazione” delle commissioni, messe a piacimento da ciascuna banca, non consente al cliente di fare valutazioni sulla base di dati certi;
  • c’è infine il rischio per molte persone che non pagano spese per i prelievi dal bancomat che si trovino costrette a pagare in ogni caso una commissione.

Prelievi dal bancomat: la lenta fine degli sportelli

Per Altroconsumo non c’è nessun bisogno di modificare le regole che sono in vigore. Se è giusto che le banche ricevano un compenso per il servizio Atm, può essere sufficiente l’attuale commissione.

La questione bancomat va di pari passo con la lotta all’uso del contante. Nel frattempo, tra tassa bancomat, altri costi sui prelievi e sportelli in costante diminuzione, ci apprestiamo a vivere l’ennesima rivoluzione. Che al momento ha un solo finale scritto: la fine del contante a vantaggio del denaro digitale.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie