Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Prestiti ai protestati con bollettini: quando è possibile?

Prestiti ai protestati con bollettini: quando è possibile?

Come funzionano i prestiti ai protestati con bollettini? Sono davvero fattibili? Vediamolo insieme in questo approfondimento sul tema.

di The Wam

Dicembre 2021

È possibile fare prestiti ai protestati con bollettini? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Vediamolo insieme in questo articolo, in cui approfondiamo come avviene il rimborso di finanziamenti con bollettini postali e se può essere una possibilità concreta per i cattivi pagatori.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Prestiti ai protestati con bollettini: sono davvero possibili?

Alcuni istituti finanziari permettono di rimborsare le rate del prestito con i bollettini che si pagano agli sportelli delle Poste o presso gli altri servizi abilitati, ossia tabaccai, ricevitorie e supermercati.

Tuttavia, quella dei prestiti ai protestati con bollettini è un’opzione remota, che difficilmente può sostituire il pagamento tramite Rid bancario, dal momento che le banche o altri enti mirano ad abbassare tutti i possibili gradi di rischio insolvenza per avere la certezza che il finanziamento venga rimborsato.

Se da un lato le banche hanno tutto l’interesse a fornire l’accesso ai finanziamenti ai propri clienti correntisti, anche le società che in teoria permetterebbero il rimborso dei prestiti tramite bollettini tendono a rendere sconveniente questa modalità di pagamento.

Non solo il costo dell’operazione stessa per il cliente è più alto, ma viene anche applicato un tasso di interesse maggiore.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Alternative possibili ai bollettini

Dopo aver visto perché i prestiti ai protestati con bollettini sono poco praticabili, vediamo quali sono le altre opportunità di accesso al credito pur in presenza di difficoltà finanziarie che hanno causato l’iscrizione all’archivio del Crif o sul Registro dei Protesti.

Una possibilità è rappresentata dal prestito con cambiali, un finanziamento a tasso fisso con importo costante e scadenza mensile.

Possono richiedere un finanziamento di questo tipo:

Con questo tipo di finanziamenti possiamo parlare di prestiti ai protestati con bollettini postali, dal momento che si può scegliere indifferentemente tra Rid bancario e bollettini come metodo di pagamento.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sui prestiti ai protestati con bollettini non esitare a scriverci su Instagram.

prestiti ai protestati con bollettini
Prestiti ai protestati con bollettini: quando è possibile?

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp