Prestiti personali: meglio banche, finanziarie o Poste?

Prestiti personali: qualche semplice regola per orientarsi tra le offerte di banche, finanziarie e Poste Italiane.

3' di lettura

Prestiti personali: a chi affidarsi per ottenere un finanziamento?

A una banca, a una finanziaria, magari a Poste Italiane? Le condizioni offerte sono in tutti i casi molto simili (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Per scegliere il piano più conveniente è sempre meglio fare delle considerazioni preliminari sulle proprie disponibilità e sulle proprie abitudini.

Prestiti personali: opportunità e convenienza

Prestito personale: ne esiste uno che vada bene per tutti? In generale, si può dire che l’opportunità e la convenienza di un prestito, così come di qualsiasi altro prodotto (finanziario o meno), dipende molto dallo scopo per cui si richiede, dalle disponibilità e dalle abitudini di spesa e, talvolta, dalla propria disposizione – anche “psicologica” volendo – ad essere esposti dal punto di vista debitorio.

Non esiste un prestito personale che vada bene per tutti e per qualunque motivo, d’altra parte, è sempre possibile segnalare alcuni piani che si adattano bene alle esigenze più comuni (l’acquisto di un oggetto, anche di costo contenuto) e alle tasche della maggior parte dei consumatori.

Detto questo, ancora prima di comparare le offerte di banche, finanziarie e Poste – che poi si somigliano molto in linea generale – sarà bene valutare alcuni fattori. In base a questi si potrà fare sicuramente la scelta migliore a prescindere dalle offerte disponibili in quel momento specifico.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivici su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video-guide sul canale YouTube.

Anno bianco partite Iva e bonus Iscro: la guida completa di The Wam

Prestiti personali: come scegliere quello migliore

Prestito personale: al di là delle offerte specifiche, è sempre bene porsi alcune domande prima di scegliere che finanziamento sottoscrivere. In prima battuta bisogna prendere in considerazione il tasso di interesse o, più, precisamente il Tan (tasso annuo nominale). Più è basso, più è conveniente il prestito chiaramente

Poi bisogna controllare l’impatto sul prestito dei costi accessori (o meglio il Taeg, tasso che include il Tan e, appunto, questi ultimi) e, nello specifico, l’impatto di spese di istruttoria, incasso e gestione rata, imposta di bollo, spese di chiusura pratica, costo delle comunicazioni ed, eventualmente, il costo di un’assicurazione (non sempre è obbligatoria)

Valutare la possibilità di segnalare un garante (aumenta la possibilità di vedersi concesso il prestito). Allungare la durata del periodo di restituzione (aumenta la possibilità di concessione del prestito e diminuisce l’importo della rata).

Ricevi su Whatsapp tutte le news su bonus e lavoro

Ricevi su Telegram gli ultimi aggiornamenti su pagamenti e bonus

Se hai dubbi su bonus e pagamenti, invia le tue domande su Instagram 

Guarda subito tutte le video-guide sui bonus e i pagamenti sul Canale YouTube

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie