Prestito cambializzato: vantaggi, svantaggi e come chiederlo

Scopro cos'è il prestito cambializzato, come si richiede e quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

3' di lettura

Oggi scopriamo cos’è il prestito cambializzato, come si richiede e quali sono i principali vantaggi e svantaggi per chi lo richiede. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Prestito cambializzato: cos’è?

Il prestito cambializzato è un tipo di finanziamento che le banche erogano e che non ha una «finalizzazione». Questo vuol dire che non c’è bisogno di dare alcuna giustificazione nel momento della richiesta del prestito.

Rispetto ad altri finanziamenti richiede meno garanzie e infatti viene spesso richiesto da chi ha avuto problemi o segnalazioni nella lista dei cattivi pagatori.

Prima di capire come si richiede e come si restituisce, ricorda di leggere come ottenere un prestito se si è protestati o come avere un finanziamento senza busta paga.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Prestito cambializzato: come si richiede e come si restituisce

Spesso questo tipo di prestito è richiesto da chi ha avuto problemi finanziari in passato perché permette maggiore flessibilità, ma è anche molto rischioso.

Innanzitutto, può essere richiesto a patto di avere un contratto di lavoro o un’entrata fissa.

Se queste condizioni non ci sono, la banca chiederà sicuramente l’inserimento di un garante che dovrà subentrare nei pagamenti in caso di problematiche.

Per richiederlo, quindi, basterà recarsi in una banca che emette questo tipo di finanziamento.

Per quanto riguarda la restituzione, come dice il nome stesso, un finanziamento di questo tipo viene restituito tramite una serie di cambiali, documenti che vanno compilati in tutte le loro parti, inserendo anche una marca da bollo.

La cambiale ha una data di scadenza, entro la quale deve essere pagata. Se ciò non avviene, la banca può avviare da subito le operazioni di pignoramento: proprio questa facilità nel recuperare i crediti rende questa opzione più facile da ottenere.

Prestito cambializzato: vantaggi e svantaggi

Ci sono vari vantaggi per chi richiede questo prestito, tra questi ci sono:

  • Facilità nell’ottenimento: come abbiamo visto, le banche tendono a rilasciarlo con facilità maggiore rispetto ai classici prestiti.
  • Flessibilità: se c’è un accordo, la cambiale può essere posticipata.
  • Per chiunque: viene erogato anche a protestati e cattivi pagatori, con delle precauzioni in più.
  • Rate fisse: ogni cambiale ha la stessa somma di norma, si sa quindi con anticipo quanto si dovrà versare.

Ci sono anche degli svantaggi:

  • Pignoramento veloce: la cambiale è un documento che permette di avviare immediatamente l’azione di recupero del debito. Ne basta anche soltanto una non pagata.
  • Costi: rispetto ai prestiti tradizionali, i costi sono maggiori.

Prima di fare qualsiasi scelta finanziaria, ti consigliamo di rivolgerti a più banche prima di firmare, così da avere a disposizione più preventivi da confrontare, e di rivolgerti ad un esperto se hai dei dubbi.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Prestito cambializzato: vantaggi, svantaggi e come chiederlo
Prestito cambializzato: vantaggi, svantaggi e come chiederlo
Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie