Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Prestito personale: come capisco se è conveniente?

Prestito personale: come capisco se è conveniente?

Come scegliere il prestito personale più conveniente e quali componenti valutare? Vediamolo insieme in questo articolo.

di The Wam

Novembre 2021

Se hai intenzione di richiedere un prestito personale, ma non sai come valutarne la convenienza, questo è l’articolo che fa per te (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo approfondimento vedremo insieme quali sono i criteri di scelta da considerare e i costi a cui fare attenzione.

Per saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Come scegliere un prestito personale conveniente?

Per scegliere un prestito personale adatto alle nostre esigenze e che sia conveniente, il primo passo da fare è confrontare un gran numero di proposte di finanziamento da parte non solo delle banche, ma anche di altri enti di credito.

Non sottovalutare la possibilità di rivolgerti a istituti finanziari diversi dalla banca in cui hai un conto corrente: condizioni e costi possono variare moltissimo.

Ed è proprio su questi ultimi che vogliamo concentrarci per mostrarti quali sono i criteri per una scelta oculata.

La comparazione fondamentale da fare riguarda il tasso di interesse, che influenza direttamente gli interessi passivi dovuti rispetto alla somma ottenuta in prestito e le rate di rimborso. Tale parametro è indicato dal TAN e si divide in:

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Presta attenzione a questi costi

Oltre al tasso di interesse dovrai tenere d’occhio altre componenti dell’offerta per il tuo prestito personale.

Parliamo di costi obbligatori che fanno lievitare le spese complessive relative al finanziamento e sono:

Per la tua valutazione tieni quindi d’occhio il TAEG, ossia l’indicatore che tiene conto di tutte le spese che impattano sul costo finale del finanziamento e permette di confrontare molto semplicemente le varie offerte.

prestito personale
Prestito personale: come capisco se è conveniente?

Per concludere, presta attenzione anche alle polizze assicurative aggiuntive, che rientrano nei costi non obbligatori e vengono spesso proposte insieme a quelle obbligatorie per la concessione di un prestito personale.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come scegliere il prestito personale più conveniente per te non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp