Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Servizi Finanziari / Prestito senza busta paga: risposte a domande comuni

Prestito senza busta paga: risposte a domande comuni

Ecco le risposte alle domande più comuni sul prestito senza busta paga.

di The Wam

Marzo 2022

Oggi risponderemo alle domande più diffuse sul prestito senza busta paga, cercando di capire cos’è, come si ottiene e quali sono i rischi.

Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Prestito senza busta paga: cos’è?

Il prestito senza busta paga è un tipo di finanziamento che le banche o le finanziarie erogano nei confronti di chi non ha una busta paga o un contratto a tempo indeterminato.

Vengono utilizzati per coprire spese improvvise, pagamenti in scadenza, per effettuare cure mediche o avere a disposizione della liquidità.

A seconda del tipo di contratto, verrà richiesto o meno un garante e sicuramente avere una reputazione finanziaria impeccabile, senza iscrizione nelle liste dei cattivi pagatori, darà maggiori possibilità per ottenerlo.

Nella gran parte dei casi il prestito senza busta paga dà l’opportunità di avere piccole somme di denaro (5mila euro al massimo) da restituire con una serie di rate.

Come ogni altro prestito, bisogna fare massima attenzione agli indici Tan e Taeg per capire quali sono i costi veri e propri che andranno a formare le rate, oltre alla quota capitale che serve a restituire il denaro ricevuto.

È rivolto in particolare a:

Nonostante quanto detto, c’è la possibilità di vedersi concesso un prestito se si è protestati, ne abbiamo parlato in questo articolo.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Prestito senza busta paga: come si ottengono?

Come ogni altro finanziamento, sarà necessario rivolgersi ad una banca o una finanziaria.

Bisogna rivolgersi ad un istituto di credito ufficiale, senza affidarsi a canali non ufficiali.

Una volta scelto l’istituto, verranno richiesti dei documenti e, a seconda delle situazioni, delle garanzie.

Prestito senza busta paga: perché chiederlo?

I motivi per richiederlo sono tanti, spesso si parte da un’esigenza personale.

Questo tipo di prodotto, come detto, dà l’opportunità di ottenere un finanziamento anche se si è studenti, disoccupati o protestati.

Prestito senza busta paga: si può ottenere in poche ore?

Purtroppo la risposta è no.

I finanziamenti urgenti sono un tipo di prodotto bancario che gli istituti rilasciano solo a chi ha una busta paga ed un lavoro a tempo determinato.

Le eccezioni sono rarissime.

Prestito senza busta paga: ci sono possibilità di ottenerlo senza garanzie?

La risposta è: dipende.

Quello che entra in gioco è la cifra e la presenza o meno di un garante. Se la cifra è molto piccola, come i mini prestito di 500 euro, c’è il modo di ottenerlo senza garanzie.

Se le cifre aumentano dovrà essere coinvolto un garante che dia la sicurezza alla banca di intervenire in caso di difficoltà nei pagamenti.

Prestito senza busta paga: si può richiedere con un contratto a termine?

Anche questa volta la risposta è dipende.

Se il contratto è inferiore ai 12 mesi, la richiesta di prestito sarà quasi di certo rifiutata.

Se il contratto dura più di un anno, invece, ci sono delle probabilità che sia accettata.

La risposta potrà variare da istituto a istituto.

Prestito senza busta paga: serve necessariamente un garante?

Come detto, il garante serve se le cifre iniziano ad essere considerevoli.

C’è da aggiungere, però, che se non si vuole, o non si può, ricorrere ad un garante, bisognerà dare alla banca altri tipi di garanzia, come ipoteche o beni pignorabili.

Prestito senza busta paga: quali sono gli istituti che lo concedono?

Non sono moltissime le banche che lo concedono. Tra le più importanti che danno la possibilità di avere questo prestito ci sono:

Prestito senza busta paga: si può richiedere alla prima busta paga?

Se si vuole ottenere un prestito tramite la presenza di busta paga si dovrà dimostrare una certa stabilità: ne servono almeno 2 o 3, non ne basta una sola.

Prestito senza busta paga: è possibile acquistare un’auto?

Si può ottenere un prestito senza busta paga e anche senza garante per comprare una macchina.

Però si dovranno dare altre garanzia, come un’ipoteca.

Prestito senza busta paga: occhio ai rischi

Ci sono molti vantaggi ma anche tanti svantaggi e rischi.

Tra le principali note negative ci sono i tassi di interesse, più alti rispetto ad altri prestiti.

Ci sono, poi, gli importi di denaro: sono molto piccoli.

Anche le spese di gestione sono più alte rispetto a finanziamenti tradizionali.

Oltre a questo, c’è da tener presente che ci sono dei rischi. Spesso si sottovaluta il fatto che anche in presenza di piccole somme ci si può trovare nei guai.

Anche una sola rata non pagata farà scattare la segnalazione al Crif, la centrale dei rischi dove vengono iscritti i cattivi pagatori. Questo farà si che sarà praticamente impossibile richiedere un altro prestito.

Oltre a questo, poi, se i problemi continuano, anche per piccole cifre arriveranno i pignoramenti se i pagamenti non verranno effettuati.

Quindi occhio ad accumulare tanti piccoli prestiti, soprattutto quando non si ha a disposizione una busta paga.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Prestito senza busta paga: risposte a domande comuni
Prestito senza busta paga: risposte a domande comuni

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp