Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Prestito senza busta paga: le soluzioni online

Prestito senza busta paga: le soluzioni online

Prestito senza busta paga: ecco quali sono le migliori soluzioni online per chi volesse richiedere un prestito, ma non possiede busta paga.

di Carmine Roca

Ottobre 2021

Prestito senza busta paga. Quando ci si rivolge a un istituto di credito per ottenere un prestito o un finanziamento occorre presentare delle garanzie, per essere certi di poter restituire la cifra richiesta.

Tra i documenti necessari figura la busta paga, che accerta l’esistenza di un lavoro sicuro e ben pagato. Ma chi non dispone di una busta paga o di un reddito da lavoro dipendente e necessita di liquidità, può richiedere comunque un prestito a un istituto di credito?

In questo articolo faremo una panoramica sull’argomento individuando le migliori soluzioni online in tema di prestiti senza busta paga.

Prestito senza busta paga: garante

Il garante è un soggetto (per esempio familiare o amico…) che, grazie a una favorevole situazione lavorativa e patrimoniale, è in grado di intervenire nel caso in cui il richiedente non dovesse adempiere al pagamento delle rate del prestito ottenuto.

Per essere ritenuti validi garante bisogna essere buoni pagatori, avere l’età giusta (non troppo anziani) e privi di mutui personali contratti in precedenza.

Vuoi ricevere ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale? Allora entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Prestito senza busta paga con fideiussione o ipoteca

La fideiussione è una garanzia fornita da una terza persona, la quale si impegna a risarcire la banca nel caso in cui il richiedente non fosse in grado di saldare il debito. Il fideiussore avrà un rapporto diretto con il creditore (la banca) e non con il debitore, di conseguenza la banca potrà farsi pagare, indistintamente, dal debitore o dal fideiussore.

Anche in questo caso il fideiussore deve avere un profilo creditizio che soddisfi i requisiti dell’istituto di credito. Per i più giovani, spesso sono i genitori a svolgere il ruolo di fideiussore.

Il prestito senza busta paga con ipoteca, invece, prevede l’utilizzo di un immobile di proprietà come garanzia. Questa è la via preferita da chi è iscritto nell’albo dei protestati o dei cattivi pagatori.

Il creditore – la banca – potrà far valere l’ipoteca e acquisire l’immobile nel caso in cui il debitore non riesca a restituire il prestito ottenuto. Di solito il prestito con ipoteca è stipulato per somme non superiori ai 50mila euro pagabili entro 6 anni. L’immobile rimane ipotecato fino al pagamento dell’ultima rata.

Prestito senza busta paga: banche e finanziarie online

Anche per i prestiti quasi tutte le principali banche italiane offrono soluzioni online, per i richiedenti privi di busta paga.

Ecco alcune delle migliori:

prestito senza busta paga

Prestito senza busta paga: prestiti tra privati online

È possibile procedere anche a un prestito tra i privati, che prende il nome di Social Lending. Gli accordi vengono presi online e non occorre che debitore e creditore si conoscano. L’atto formale avviene tramite l’utilizzo di apposite piattaforme, i tassi di interesse sono più bassi di quelli richiesti dalle banche e dagli istituti di credito e i tempi molto più ristretti.

In Italia esistono due principali piattaforme per il prestito tra privati online: Prestiamoci e Smartika.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp