Prestito senza busta paga Poste Italiane: come ottenerlo

Prestito senza busta paga Poste Italiane: ecco il mini-prestito proposto ai clienti Postepay. Importo, rate e requisiti: scopri tutte le informazioni utili.

2' di lettura

Prestito senza busta paga Poste Italiane. L’azienda propone ai suoi clienti la possibilità di richiedere un mini-prestito.

Che importo può raggiungere? E soprattutto: in quante rate bisogna restituirlo? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo troverai informazioni utili sui requisiti richiesti. Continua a leggere.

Prestito senza busta paga Poste Italiane?

Mini prestito senza busta paga Poste Italiane. L’azienda mette a disposizione dei propri clienti un nuovo mini-prestito personale. Per ottenerlo bisogna essere in possesso di questi requisiti fondamentali:

  • essere titolari di una carta di pagamento PostePay Evolution o di un Conto Corrente Bancoposta
  • essere residenti sul territorio italiano
  • avere almeno 18 anni e non più di 76 anni di età
  • presentare una documentazione attestante un reddito da lavoro/trattamento previdenziale prodotto in Italia (fondamentale anche presentare documento di identità, tessera sanitaria, Passaporto, Carta o permesso di soggiorno per gli stranieri).

Una volta ottenuto il mini-prestito, l’importo richiesto verrà accreditato direttamente sulla card PostePay Evolution o sul Conto corrente Banco Posta. Fino a che somma può essere erogata con il mini prestito? In quante rate bisogna restituirlo? Ecco le informazioni fondamentali in merito.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivici su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video-guide sul canale YouTube.

Prestiti Postali senza busta paga: importo e tempistiche rimborso

Prestiti casalinghe Poste Italiane: per ottenere il mini-prestito Banco Posta non è fondamentale avere una busta paga, infatti, possono richiederlo anche i pensionati o i lavoratori autonomi.

L’importante è avere una PostePay Evolution o un Conto corrente Banco Posta (attraverso la carta di pagamento o il conto di Poste verrà poi accreditata la somma richiesta, quindi, saranno addebitate le rate del rimborso).

L’importo del mini prestito parte da un minimo di 1.000 euro e può arrivare fino a un massimo di 3mila euro (disponibile anche il taglio da 2mila euro). Non ci sono vincoli rispetto alla tipologia di spesa: in ogni caso si può restituire la somma in 22 rate mensili.

Ricevi su Whatsapp tutte le news su bonus e lavoro

Ricevi su Telegram gli ultimi aggiornamenti su pagamenti e bonus

Se hai dubbi su bonus e pagamenti, invia le tue domande su Instagram 

Guarda subito tutte le video-guide sui bonus e i pagamenti sul Canale YouTube

Sul gruppo Facebook segui le ultime novità sui bonus e confrontati con migliaia di persone 

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie