Proroga Naspi Reddito di emergenza: ecco gli esiti. E ora?

Proroga Naspi reddito di emergenza: ecco i primi esiti delle domande sul sito Inps. Scopri i tempi che ci vorranno per i pagamenti.

4' di lettura

Proroga Naspi Reddito di emergenza: ecco i primi esiti. Quando arriva il pagamento? Finalmente è possibile fare delle previsioni più attendibili.

Parliamo del reddito di emergenza che spettava agli ex percettori di Naspi e Dis-Coll. Le quattro rate, da 400 euro ciascuna, inserite nel Decreto Sostegni bis.

Per fortuna, dopo i dubbi di questa mattina, è arrivata una buona notizia. Di più: l’Inps ha diffuso un comunicato con le date ufficiali per presentare la nuova domanda per il Rem.

INDICE

Proroga Naspi Reddito di emergenza: quando arriva il pagamento?

L’esito per le domande del reddito di emergenza, destinato agli ex percettori di Naspi e Dis-Coll, è arrivato per alcuni beneficiari.

Così come aveva anticipato più volte l’Inps attraverso i canali ufficiali. In particolar modo call center e servizi sui social network.

I primi esiti relativi alle domande sono arrivare dalle 13.30 di oggi 15 giugno 2021. Ce lo hanno confermato anche alcuni utenti.

Adesso le disposizioni di pagamento con le date di accredito sono attesi entro tre o al massimo cinque giorni.

I primi pagamenti delle indennità dovrebbero arrivare già nel mese di giugno. Almeno per quanto riguarda la prima delle tre ricariche.

Gli ex percettori di Naspi e Dis-Coll aspettavano ancora di conoscere l’esito relativo agli aiuti contenuti nel Decreto Sostegni.

Le domande erano partite ad aprile. Parliamo di due mesi fa. Inps intanto ha commesso un errore nella valutazione dei requisiti.

L’istituto aveva analizzato le caratteristiche di tutti i membri della famiglia, non solo di chi faceva domanda, come era invece indicato dalla circolare che regola il pagamento del sussidio.

Quando l’errore è stato compreso, Inps ha ripreso in carico le domande. Oggi, come detto, sono arrivati esiti.

Proroga Naspi reddito di emergenza: non ci sarà nel Decreto Sostegni bis

La decisione di sovrapporre Naspi e reddito di emergenza non sarà ripetuta. Ti abbiamo parlato del caos nella valutazione dei requisiti.

Non ci saranno percorsi privilegiati per gli aspiranti beneficiari né rate di importo differente rispetto agli altri percettori del Rem.

Gli ex percettori di Naspi e Dis-Coll potrebbero comunque aspirare al reddito di emergenza. Dovranno però rispettare dei requisiti più stringenti, rispetto al percorso agevolato del Decreto Sostegni.

Ricordiamo che per le precedenti rate, per chi era in disoccupazione, “bastava” avere un Isee inferiore a 30mila euro ed essere stati in Naspi o Dis-Coll fra luglio 2020 e febbraio 2021.

Ora, come dicevamo, i requisiti saranno uguali per tutti. Andiamo a vederli.

Reddito di emergenza: a chi spettano le nuove rate del Rem?

Le quattro rate del Rem spettano a quelle famiglie che rispettano alcuni requisiti di residenza, patrimonio e reddito:

  • reddito familiare nel mese di aprile 2021 inferiore ad una soglia pari all’ammontare di cui all’articolo 82, comma 5, del decreto-legge n. 34 del 2020 (reddito inferiore a una soglia pari all’ammontare del Rem);

  • residenza in Italia;

  • patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno precedente. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro persona nel nucleo familiare, fino a un massimo comunque di 20.000 euro;

  • ISEE non superiore a 15.000 euro.

Facci sapere se hai ricevuto gli esiti per la cosiddetta proroga Naspi Reddito di emergenza, scrivendoci alla mail bonuselavorothewam@gmail.com.

Non perderti le prossime notizie sui pagamenti e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 74mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie