Pubblica amministrazione: 130mila posti in arrivo

Pubblica amministrazione: 130mila posti in arrivo, una ondata di nuove assunzioni a partire dal 2022 nella sanità, nella scuola e nella giustizia. Vediamo quali sono i posti disponibili. Una operazione che oltre a rinforzare molti settori chiave dovrà anche accelerare il necessario ricambio generazionale.

4' di lettura

Pubblica amministrazione: 130mila posti in arrivo. Il 2022 sarà l’anno della svolta per i lavoratori statali. Sono infatti in programma nuove assunzioni, rinnovo dei contratti, proroghe e stabilizzazioni. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Le assunzioni saranno 115.000, il numero è destinato a salire (si stima 130mila), anche perché ci sono da investire i finanziamenti che sono stati stanziati per rinnovare la forza lavoro delle Pubbliche amministrazioni. Un vero e radicale ricambio generazionale.

Pubblica amministrazione: ministero degli Esteri

Il ministero degli Esteri dovrà assumere 44 funzionari non dirigenziali.

Mentre sarà indetto un nuovo concorso per le prefetture (entro il 2022): saranno assunti 185 nuovi addetti.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Pubblica amministrazione: Giustizia

Sarà anche rinforzato l’organico della magistratura ordinaria, con 82 posti. I nuovi assunti avranno un compito “internazionale”, saranno infatti dirottati verso la Procura europea.

Per i togati “europei” il concorso sarà indetto nel 2022, i vincitori diventeranno operativi nel 2023.

Ma l’assunzione di nuovi magistrati non finisce certo qui.

Il settore giustizia è da tempo decisamente sotto organico. Il ministero della Giustizia potrà assumere anche altri magistrati ordinari, si aggiungono a quelli già previsti (e che hanno vinto i concorsi che si sono svolti prima della fine del 2021).

Pubblica amministrazione: magistrati onorari

Saranno poi stabilizzati 6.000 magistrati onorari, e quindi:

  • giudici di pace;
  • giudici onorari di tribunale;
  • vice procuratori onorari.

Assunzioni che servono anche a bloccare la procedura di infrazione che è stata avviata dall’Unione europea nei confronti dell’Italia.

Andiamo avanti.

Sempre nel settore giustizia. Saranno assunti a partire dal 2023 gli addetti amministrativi non dirigenziali che andranno a rinforzare l’organico negli uffici del processo (un impegno che è legato in particolare al Pnrr): 1231 persone.

Pubblica amministrazione: ministero della Difesa

Nuove assunzioni anche per il ministero della Difesa, dopo che è arrivato l’ok dall’Agenzia industria difesa. Ci saranno 48 contratti di apprendistato per due anni (al massimo). E a partire da marzo.

Pubblica amministrazione: Istruzione

Il grosso delle assunzioni riguarda il settore dell’Istruzione.

I fondi non arriveranno dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, ma dal Fondo di finanziamento ordinario. Quest’anno sono stati stanziati 75 milioni, si arriverà ai 740 del 2026.

Soldi che serviranno all’assunzione di 11.500 nuove posizioni nelle università italiane:

  • professori ordinari;
  • professori associati;
  • ricercatori di tipo B;
  • personale amministrativo.

Non è finita. Sono circa 65mila i docenti e gli impiegati Ata (quindi personale amministrativo, tecnico e ausiliario) che fanno parte del cosiddetto organico Covid e che avranno un prolungamento del contratto fino al termine di marzo.

Dal prossimo anno scolastico (2022/2023), sarà introdotta nelle classi quinte della scuola primaria (e dall’anno successivo anche nelle quarte), l’educazione motoria.

Il che significa che verranno assunti dal ministero dell’Istruzione almeno 7mila docenti.

Saranno assunti al termine del concorso (se si riesce a bandirlo rispettando i tempi, che sono molto stretti) o dopo supplenze.

Pubblica amministrazione: forze di polizia

Ci sono anche dei fondi ad hoc per altre assunzioni nella Pubblica amministrazione.

A partire dai 935 milioni di euro che sono disponibili fino al 2026 (e cento possono essere impiegati già nel 2022). Saranno utilizzati per firmare dei contratti a tempo indeterminato.

Altri 635 milioni, in questo caso disponibili fino al 2032, quando la dotazione annuale sarà di 106 milioni, saranno indirizzati per l’assunzione di nuovo personale nelle forze di polizia e nei vigili del fuoco.

Pubblica amministrazione: sanità

Abbiamo lasciato alla fine un settore chiave (e che in questi anni di pandemia si è dimostrato inadeguato come organico per poter affrontare senza affanni una emergenza): per la sanità sono stati stanziati 600 milioni di euro.

Dovrebbero essere sufficienti a stabilizzare 48mila lavoratori. Le Regioni sono meno ottimistiche sul punto, ritengono che quel numero difficilmente potrà superare quota 35mila.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie