Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bandi e Concorsi » Lavoro » Offerte di lavoro / Pubblica Amministrazione, 3mila assunti: ecco il decreto

Pubblica Amministrazione, 3mila assunti: ecco il decreto

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione pubblicato in Gazzetta Ufficiale: ecco quali settori verranno potenziati e riorganizzati.

di Carmine Roca

Aprile 2023

Ecco il decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: vediamo insieme quali sono i settori principali che verranno potenziati e riorganizzati (scopri tutti gli annunci e le offerte di lavoro sempre aggiornati. Ricevi su WhatsApp e sul canale Telegram la rassegna stampa con le ultime novità sui concorsi e sul mondo del lavoro. Resta sempre aggiornato sulla nostra pagina Facebook e Prova il nostro tool online per la ricerca di lavoro in ogni parte d’Italia. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: cosa dice?

Il decreto legge per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione è finalmente realtà.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto numero 44 del 22 aprile 2023 è stato dato il via libera al reclutamento di 3.000 nuovi dipendenti nelle PA, comprese scuola e Forze dell’Ordine, nell’ambito di una campagna di rafforzamento (+12% di copertura con personale estraneo alle PA ) e di riorganizzazione delle Pubbliche Amministrazioni, in particolar modo quelle coinvolte nell’attuazione del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza o per la tutela della salute e dell’incolumità pubblica.

Il termine per la riorganizzazione delle strutture è fissato per il 30 giugno 2023.

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori. Il sito lavoroepensioni.it ha parlato del piano da 320mila assunzioni in 2 anni nella Pubblica amministrazione italiana.

Aggiungiti al gruppo WhatsApp e al canale Telegram di news sul lavoro ed entra nella community di TheWam per ricevere tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: ministeri

Il decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione ha dato il via libera all’assunzione, tramite concorsi o scorrimento delle graduatorie di concorsi pubblici già banditi, di personale per le Pubbliche Amministrazioni.

Le assunzioni nei ministeri saranno così suddivise:

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: scuola

Il decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione coinvolge anche il sistema scolastico, ma non prevederà la procedura straordinaria di reclutamento per i docenti in possesso di specializzazione sul sostegno, presenti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze o negli elenchi aggiuntivi. Il concorso è stato cancellato.

Nel decreto hanno trovato spazio queste misure:

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione
Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: in foto una stretta di mano al termine di un colloquio lavorativo.

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: Forze Armate

Il governo Meloni, con il decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione, riserverà più di 2.100 posti di lavoro per le Forze Armate, le Forze di Polizia e di sicurezza (Arma dei Carabinieri; Guardia di Finanza; Vigili del Fuoco; Polizia di Stato; Capitanerie di Porto; Guardia Costiera).

Verrà incrementato il numero di medici e infermieri militari in servizio permanente di medici e infermieri militari (ufficiali medici e sottufficiali infermieri) dell’Esercito italiano; della Marina militare; dell’Aeronautica militare; dell’Arma dei Carabinieri.

Le assunzioni saranno così suddivise:

Via libera con il decreto assunzioni anche per i medici del Corpo di Polizia Penitenziaria, con sviluppo dirigenziale. Vale a dire:

Decreto per 3mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione: stabilizzazioni enti

Non solo assunzioni o incrementi di personale, ma anche stabilizzazioni nelle Regioni, nelle Province, nei Comuni e nelle Città Metropolitane..

Gli enti in questione potranno stabilizzare entro il 31 dicembre 2026 personale non dirigenziale che abbia maturato almeno 36 mesi di servizio (anche non continuativi), negli ultimi 8 anni di vita, presso l’Amministrazione che procede all’assunzione e che sia in possesso dei requisiti di cui all’articolo 20, comma 1, lettera a) e b) del Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 75.

Il sito lavoroepensioni.it, all’interno della sezione “lavoro” pubblica periodicamente articoli con i dettagli sui concorsi attivi nelle Pubbliche Amministrazioni italiane e nelle principali aziende del Paese.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp