Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno di inclusione » Bonus e Incentivi / Quale ISEE per Assegno di inclusione

Quale ISEE per Assegno di inclusione

Quale ISEE per l'Assegno di inclusione? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Febbraio 2024

In questo articolo vedremo quale ISEE per l’Assegno di inclusione e anche quali sono gli altri requisiti necessari (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in italia. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Che cos’è l’Assegno di inclusione?

L’Assegno di inclusione, introdotto dal Decreto Lavoro, è accessibile dal 1° gennaio 2024. Questa iniziativa, che si configura come alternativa al Reddito di cittadinanza, mira specificamente a sostenere i nuclei familiari con almeno un componente appartenente a determinate categorie:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quale ISEE per l’Assegno di inclusione?

I criteri economici per ottenere l’Assegno di inclusione riflettono quelli del Reddito di cittadinanza. Per qualificarsi, l’ISEE del nucleo familiare non deve eccedere i 9.360 euro, una cifra che corrisponde a quella precedentemente richiesta per il Rdc.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno di Inclusione 2024 con risposte a oltre 100 domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Tuttavia, il solo rispetto di questa condizione ISEE non assicura automaticamente l’ammissione all’Assegno di inclusione. I nuclei familiari interessati devono soddisfare anche altri criteri economici e rispettare determinate condizioni relative a cittadinanza, residenza o possesso di un permesso di soggiorno.

Quali sono gli altri requisiti per richiedere l’Adi?

Per accedere all’Assegno di inclusione, come stabilito dall’articolo 2, comma 1, del Decreto Lavoro, un nucleo familiare deve soddisfare tutti i seguenti requisiti:

Quali sono le differenze tra reddito e ISEE?

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è progettato per offrire una rappresentazione accurata delle condizioni economiche di un nucleo familiare, andando oltre la semplice somma dei redditi individuali. Esso tiene conto della dimensione del nucleo familiare, includendo il numero di componenti che dipendono dai redditi in questione, valutando elementi come la composizione del nucleo familiare e la presenza di membri disabili, minori o altri individui non autosufficienti.

Nel calcolo dell’ISEE, si considerano anche i beni patrimoniali della famiglia, sia il patrimonio mobiliare, che comprende investimenti e depositi bancari, sia il patrimonio immobiliare, che include immobili e terreni di proprietà al di fuori dell’abitazione principale.

Il concetto di nucleo familiare ai fini ISEE sottolinea che il valore ISEE è lo stesso per tutti i componenti del nucleo, indipendentemente da chi presenti la domanda. Questo perché l’ISEE riflette la situazione economica dell’intera famiglia.

Ad esempio, nel caso di una coppia sposata che vive nella stessa casa e lavora, si avranno due redditi personali distinti ma un unico valore ISEE, poiché questo indicatore considera complessivamente i redditi e i patrimoni di chi condivide la stessa dimora.

Come richiedere l’ISEE 2024

Il calcolo del valore ISEE di un nucleo familiare è una procedura gestita dall’INPS. Per ottenere l’ISEE del proprio nucleo è indispensabile compilare e inviare all’INPS la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

La DSU è un documento che permette al richiedente di fornire all’INPS dettagli sui redditi e sui patrimoni di tutti i membri del nucleo familiare. Utilizzando queste informazioni, l’INPS procede con l’elaborazione dell’ISEE del nucleo familiare e rilascia un’attestazione che ne certifica il valore.

Per compilare adeguatamente la DSU e calcolare l’ISEE, sono richieste varie informazioni:

La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) può essere compilata in autonomia attraverso il servizio online dell’ISEE precompilato o con l’aiuto di un Centro di Assistenza Fiscale (Caf). È importante ricordare che l’ISEE deve essere rinnovato ogni anno; quindi, per mantenere la validità dell’attestazione, è necessario presentare una nuova DSU annualmente.

Come richiedere l’Assegno di inclusione

Una volta ottenuto l’ISEE per l’anno 2024 è possibile procedere con la richiesta dell’Assegno di inclusione. Le domande per l’Assegno di inclusione possono essere presentate online, tramite il sito ufficiale dell’INPS.

quale-ISEE-per-lAssegno-di-inclusione-INPS
In foto, la pagina dell’Assegno di inclusione sul sito dell’INPS.

Per inoltrare la domanda, gli interessati devono utilizzare le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e poi potranno compilare e inviare il modulo di domanda online. Alternativamente, per chi potrebbe incontrare difficoltà nell’utilizzo delle piattaforme digitali, il decreto prevede la possibilità di presentare le domande anche tramite i Patronati, facilitando l’accesso a questa misura di sostegno.

FAQ: Domande frequenti sull’Assegno di inclusione

Cosa è cambiato per l’Assegno di inclusione a giugno 2023?

A giugno 2023 sono state introdotte alcune modifiche all’Assegno di inclusione. È importante tenere presente che, a partire dal 1° gennaio 2024, l’Assegno di inclusione prenderà il posto del Reddito di cittadinanza. Le modifiche riguardano l’obbligo per il percettore attivabile al lavoro di accettare la prima offerta congrua di lavoro.

Chi può beneficiare dell’Assegno di inclusione se ha più di 60 anni?

Le persone che hanno superato i 60 anni di età, hanno un ISEE di massimo 9.360 euro e rispettano i requisiti di reddito e patrimoni, possono beneficiare dell’Assegno di inclusione.

Ci sono differenze tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione?

Le differenze sostanziali tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione riguardano il calcolo degli importi spettanti. Per il resto i requisiti di età e le condizioni economiche restano pressoché invariati.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno di inclusione:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp