Bonus 200 euro: scopri se l’avrai a luglio, agosto o ottobre

6' di lettura

In questo nostro articolo andremo ad osservare nel dettaglio tutte le date di accredito del bonus 200 euro una tantum, introdotto tra gli aiuti a lavoratori, pensionati e persone in difficoltà nello scorso mese di maggio, mediante il decreto-legge 50 (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Aggiornamento: abbiamo raccolto tutte le date di pagamento dei bonus Inps di luglio con le disposizioni ufficiali di INPS.

INDICE:

Il Bonus 200 euro è sicuramente la misura più discussa del momento

Proprio così, il bonus 200 euro è la misura dell’estate, non solo perché si tratta di un vero e proprio regalo dell’esecutivo Draghi, ma anche perché è ormai dal mese di maggio che non si parla d’altro.

All’inizio, infatti, questa misura era destinata solamente a due categorie: i lavoratori, sia del settore pubblico che privato, e i pensionati.

In un secondo momento, invece, sono stati inseriti anche:

  • i disoccupati percettori di indennità di disoccupazione;
  • le persone in crisi che percepiscono mensilmente il reddito di cittadinanza;
  • i lavoratori stagionali e tutti coloro che hanno percepito nel 2021 le indennità Covid (quelle da 2.400 e 1.600 euro);
  • I lavoratori intermittenti;
  • I lavoratori domestici;
  • i titolari di rapporto di collaborazione coordinata e continuativa
  • gli incaricati di vendite a domicilio;
  • i lavoratori autonomi con e senza partita Iva.

Altre discussioni sulla misura sono state sollevate nel mese di giugno, dopo che si è scoperto che i lavoratori dipendenti dovevano consegnare un’autocertificazione al proprio datore di lavoro prima di percepire il bonus 200 euro. Infine, ancora oggi rimane un grosso dubbio per una categoria di lavoratori: gli autonomi con partita iva.

Per queste persone, infatti, è stato istituito un fondo ad hoc di 500 milioni di euro, ma ancora non è chiaro come verranno distribuiti i fondi poiché manca il decreto ministeriale attuativo che, in realtà, doveva già essere pubblicato a metà giugno.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 200 euro, ecco chi lo riceverà a luglio, agosto o ottobre

Nella tabella qui di seguito sono elencate tutte le categorie di lavoratori, oltre che i pensionati, i disoccupati e i percettori di reddito di cittadinanza e le modalità di acquisizione del bonus 200 euro.

In particolare, abbiamo evidenziato chi dovrà richiedere il bonus 200 euro attraverso la presentazione di una domanda all’istituto nazionale per la previdenza sociale o chi lo potrà ottenere in automatico.

Nell’ultima colonna, infine, sono state riportate tutte le date di accredito.

Categoria interessataDomanda da presentare 
e scadenza
Quando arriverà l’accredito del Bonus 200 euro
PensionatiNODal 1° luglio per chi ha l’accredito sul conto corrente o libretto postale, oppure per chi le ritira presso gli ATM, oppure fino alla metà di questa settimana per chi si reca negli uffici di Poste Italiane
Lavoratori dipendenti del settore pubblicoNOLuglio insieme alla busta paga
Lavoratori dipendenti del
settore privato
NO, MA SERVE AUTOCERTIFICAZIONE ENTRO IL MESE DI LUGLIO 2022Luglio insieme alla busta paga
Disoccupati percettori di Naspi e Dis-Coll e
Disoccupazione Agricola
NOOttobre 2022
Percettori di
Reddito di Cittadinanza
NOIl 15 o il 27 del mese di luglio, con le ricariche di metà e fine mese. Chi ha terminato le 18 mensilità a giugno e ha chiesto il rinnovo a luglio, invece, riceverà il Bonus 200 euro ad agosto.
Lavoratori DomesticiSI ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2022Nel mese di ottobre 2022
Stagionali ed ex indennità Covid 2021SI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022A seguito della presentazione della domanda a INPS
Co.Co.Co.SI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022A seguito della presentazione della domanda a INPS
Autonomi occasionali
Senza Partita Iva
SI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022A seguito della presentazione della domanda a INPS
Lavoratori a tempo determinato e intermittentiSI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022A seguito della presentazione della domanda a INPS
Lavoratori incaricati di vendite a domicilioSI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2022A seguito della presentazione della domanda a INPS
Lavoratori autonomi con P. IvaNON SI SA ANCORANON SI SA ANCORA

Bonus 200 euro, un promemoria per i lavoratori dipendenti

Mentre alcune categorie di lavoratori, disoccupati e pensionati riceveranno in maniera del tutto automatica il bonus 200 euro, altri dovranno richiedere la prestazione direttamente all’istituto nazionale per la previdenza sociale, secondo una delle tre seguenti modalità:

  • online, con la CIE, lo SPID o la CNS, mediante la procedura guidata dello stesso istituto;
  • tramite il call center integrato dell’istituto per la previdenza sociale ai numeri 803.164 o 06.164.164 (da rete fissa o mobile);
  • attraverso i servizi offerti dagli istituti di patronato.

A differenza delle categorie sopracitate, i lavoratori dipendenti del settore privato dovranno consegnare direttamente al proprio datore di lavoro un’autocertificazione. Qualora questo documento non dovesse essere presentato il lavoratore in questione perderà il diritto ad ottenere il bonus 200 euro.

In questo documento si attesta che il lavoratore dipendente e in possesso di tutti i requisiti idonei alla percezione del sussidio economico una tantum, dunque:

  • possiede redditi non superiori ai 35.000 € lordi;
  • ha beneficiato da gennaio al 23 giugno 2022 dell’esonero contributivo dello 0,8% (Legge 234/2021) almeno per un mese.

Il tutto è stato stabilito dalla circolare INPS pubblicata lo scorso 24 giugno 2022. Riguarda le tempistiche per la consegna di tale documento, tutto dipenderà dal datore di lavoro, che potrà decidere liberamente entro quando e con quali modalità procedere.

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro: lo riceverai a luglio, agosto o ad ottobre?

Tutto il sistema per l’erogazione del bonus 200 euro, però, dovrà essere pronto al momento del pagamento dello stipendio di luglio in busta paga.

Alcuni datori di lavoro, infatti, hanno già consegnato il modulo alla fine del mese di giugno e hanno richiesto di compilarlo ai propri lavoratori entro qualche giorno, per avere tutto pronto per l’erogazione dei pagamenti di luglio.

Ricordiamo, infine, che è possibile percepire un solo bonus 200 euro per ciascun nucleo familiare ISEE e, qualora all’interno della famiglia fosse presente un beneficiario della prestazione economica del reddito di cittadinanza, quest’ultimo avrà la priorità su tutti gli altri per la percezione del sostegno una tantum.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie