Ecco quando arriva il bonus bebè a settembre 2022

Quando arriva il bonus bebè a settembre 2022, quali importi saranno corrisposti alle famiglie e come cambierà nel 2023.

6' di lettura

Quando arriva il bonus bebè a settembre 2022? In questa breve guida andremo a rispondere alla domanda spiegando anche cosa accadrà al sostegno dal 1° gennaio 2023 (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Quando arriva il bonus bebè a settembre: nuove date di pagamento

Quando arriva il bonus bebè a settembre? Sono già uscite a inizio mese le prime date: il 2, 7 e il 9 settembre 2022, ma in questi giorni è stata effettuata una nuova lavorazione di pagamento dall’INPS ed è uscita sui fascicoli previdenziali una nuova data: il prossimo venerdì 30 settembre 2022.

Ricordiamo che il bonus bebè, chiamato anche Assegno di Natalità è una misura introdotta a sostegno della genitorialità e consiste in un aiuto economico mensile per tutte le famiglie italiane, sia che abbiano ISEE basso, che con un ISEE un po’ più elevato, per contribuire nel primo anno di vita del bambino.

Il sostegno viene corrisposto previa domanda all’INPS per un totale di 12 mensilità e potrà essere richiesto per tutti i bambini nati, adottati o in affidamento preadottivo. Ricordiamo che, come ogni pagamento effettuato dall’Istituto di Previdenza Sociale, la data viene inserita nel fascicolo previdenziale online del cittadino.

Per accedere è facile: basterà utilizzare una fra le identità digitali SPID, CIE o CNS ed entrare nell’area dedicata ai pagamenti.

Ricordiamo infine che l’accredito del 30 di settembre 2022 riguarderà gli arretrati di luglio, che ancora non sono stati corrisposti a tutte le famiglie beneficiarie e che, per chi ha presentato la domanda a settembre dell’anno scorso, questo sarà l’ultimo pagamento del bonus bebè in assoluto.

Abbiamo visto quando arriva il bonus bebè di settembre, anche se non si escludono altre lavorazioni in questi giorni, andiamo ora a scoprire che importi saranno corrisposti alle famiglie.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quando arriva il bonus bebè: l’importo erogato dall’INPS

Abbiamo visto quando arriva il bonus bebè, scopriamo ora con quali importi. Partiamo subito ricordando che gli importi erogati alle famiglie sono 12, corrispondenti ai primi 12 mesi di vita del bambino o alle prime dodici mensilità dall’ingresso in famiglia del piccolo adottato o preso in affidamento preadottivo.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

Come abbiamo detto in precedenza, il bonus bebè viene corrisposto a tutte le famiglie italiane che presentano domanda all’INPS, siano esse in difficoltà economica oppure no. Gli importi, infatti, variano in base al reddito e sono inversamente proporzionali. Cosa vuol dire? Semplice, che all’aumentare del reddito diminuisce l’importo spettante.

Ecco quanto spetta alle famiglie quando arriva il bonus bebè:

  • a chi ha redditi ISEE che non superino i 7 mila euro spettano 1.920 euro all’anno, ossia 160 euro al mese;
  • chi, invece, a redditi ISEE compresi tra 7 mila euro e 40 mila euro, potrà percepire 1.440 euro l’anno, dunque, 120 euro ogni mese;
  • infine, tutte quelle famiglie che hanno redditi ISEE che superano i 40 mila euro beneficeranno di un bonus bebè di 960 euro in un anno, dunque, 80 euro al mese.

Ricordiamo che questi importi vengono incrementati del 20% in presenza di un secondo figlio neonato e/o beneficiario del bonus bebè.

Le ultime erogazioni del bonus bebè arriveranno nel mese di dicembre 2021, ma poi cosa accadrà? Andiamo subito a scoprirlo insieme.

quando arriva il bonus bebè
quando arriva il bonus bebè news

Come cambia il bonus bebè nel 2023

Abbiamo visto quando arriva il bonus bebè e con quali importi, ma fino a quando sarà corrisposto alle famiglie? Il termine ultimo per presentare le domande era stato fissato al 31 dicembre 2021, dunque, l’ultimo accredito verrà corrisposto nel dicembre dell’anno corrente.

Ma poi cosa succederà? Lo scorso anno è stato approvato con la maggioranza dei voti l’assegno unico universale per figli a carico di età compresa tra zero e 21 anni. Si tratta di una macro prestazione economica che viene corrisposta a tutte le famiglie italiane, compresi anche i lavoratori autonomi e le partite IVA, da sempre esclusi, anche per chi ha redditi elevati.

Maggiorazioni assegno unico 2023, ecco per chi.

I percettori della misura si dividono in: normali percettori e beneficiari di reddito di cittadinanza. I primi devono richiedere il sostegno direttamente all’INPS presentando domanda con una delle seguenti modalità:

  • tramite i servizi online del cittadino, attraverso SPID, CIE o CNS
  • chiamando il contact center integrato al numero 803 164 da rete fissa gratuitamente o al 06 164 164 da cellulare a pagamento
  • mediante l’applicazione INPS, attraverso la procedura guidata, ricercando “assegno unico e universale”
  • appoggiandosi a CAF o Patronati

I beneficiari di reddito di cittadinanza, invece, si sono visti corrispondere in maniera del tutto automatica l’assegno unico e universale, anche se in alcuni casi è stato richiesto anche il modello Rdc com AU per sbloccare i pagamenti.

Scopri subito come avere il reddito di cittadinanza, quanto tempo ci vuole per i primi pagamenti del reddito di cittadinanza dopo la domanda e quante volte si può fare il rinnovo dell’Rdc.

Cosa accadrà al bonus bebè? Alla stregua degli ANF per famiglie numerose, gli assegni al nucleo familiare, le detrazioni fiscali per figli a carico fino ai 21 anni e al bonus mamma domani di 800 euro (premio alla nascita), anche il bonus bebè sarà inglobato in questa maxi-prestazione e non verrà più corrisposto da gennaio 2023.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

Aumenti Assegno Unico 2023

Lasciamo perdere quando arriva il bonus bebè e fino a quanto dura, e spieghiamo due novità in arrivo dal 2023 per l’Assegno Unico:

  • la prima riguarda l’aumento dell’importo per singolo figlio dovuto al ricalcolo sulla base dell’inflazione all’8% (ancora non è chiaro se sarà all’8%, ma valuterà ISTAT), questo consentirà di aumentare il range del reddito minimo che passerà da 15 mila euro a 16 mila euro;
  • la seconda, invece, riguarda l’automatizzazione dell’erogazione dei pagamenti per chi non ha avuto variazioni reddituali o dei membri della famiglia da un anno all’altro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie