Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre?

Quando arriva l'assegno unico richiesto a novembre? Se avete fatto domanda di assegno unico a novembre, quando arriva il bonifico?

6' di lettura

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre? (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre? Ovvero, se hai fatto domanda di assegno unico universale in questo mese di novembre, quanto dovrai aspettare per ricevere il bonifico? Scopriamo tutti i dettagli nell’approfondimento.

Indice

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre: come si fa domanda?

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre? Per ottenere l’assegno unico universale senza perdere tutti gli arretrati a partire dal mese di marzo 2022, bisognava fare domanda entro fine giugno 2022.

Ma almeno tre milioni di famiglie non hanno rispettato questa data di scadenza, per loro il consiglio è presentare la domanda il prima possibile.

Perché questa fretta? Perché chi presenta la domanda dal primo marzo in poi, quindi anche in questo mese di novembre, sarà impossibilitato a ricevere gli arretrati.

L’Inps assicura di concludere le istruttorie e di procedere al pagamento e al bonifico degli assegno entro 60 giorni dal momento di presentazione della domanda.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Niente arretrati, dunque, per chi ha presentato domanda a novembre 2022: è previsto solo l’assegno unico spettante dal mese di presentazione.

L’accredito delle somme, invece, avverrà in modo automatico, tutti i mesi successivi a quelli della domanda.

Fare domanda di Assegno Unico Universale è molto semplice. Si può fare online tramite il sito Inps e la pagina MyInps (occorre ovviamente il proprio SPID), oppure telefonicamente, tramite il contact center.

Un terzo metodo è rivolgersi al proprio Patronato di fiducia. Se i genitori sono legalmente separati, a meno che l’altro ex coniuge non dia il consenso affinché il coniuge richiedente riceva l’intero importo, di solito si fa richiesta del 50% della somma, se c’è affido condiviso.

L’Isee non deve essere allegato, ma va comunque inserita la sua cifra. Senza di essa si riceverà automaticamente l’importo minimo dell’Assegno Unico. Leggi quando sono previsti i pagamenti dell’assegno unico dal 14 al 21 novembre 2022.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Nel video di seguito, RDC e ASSEGNO UNICO in arrivo dal 14 al 18 NOVEMBRE 2022, vengono condivise le prossime date di accredito dell’assegno unico a novembre 2022.

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre: se hai il reddito di cittadinanza

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre? Il pagamento dell’assegno universale sul reddito di cittadinanza, relativo al mese di ottobre 2022, è previsto fra 26 e il 30 novembre 2022, dopo la ricarica dell’Rdc che dovrebbe avvenire in modo anticipato entro il 25 novembre.

L’assegno unico per il mese di novembre su RDC, invece, sarà pagatra tra il 23 e il 31 dicembre 2022, dopo la ricarica mensile dell’Rdc riferita a dicembre 2022.

Chi ha compilato il modulo Rdc Com Au attende l’integrazione entro febbraio del 2023.

L’assegno unico sarà versato:

  • sulla carta del reddito di cittadinanza, per chi percepisce il Rdc;
  • sul conto corrente, per tutti gli altri.

Le date di pagamento dell’assegno universale cambiano persona a persona e vanno controllate sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile attraverso SPID.

I cittadini possono controllare i pagamenti, con importi e date anche attraverso il CAF.

L’importo dell’assegno unico cambia da un minimo di 50 a un massimo di 175 euro per figlio.

La somma varia a seconda del limite ISEE, di quanti figli ci sono nel nucleo familiare e di eventuali maggiorazioni (dal terzo figlio in poi o per figli disabili).

Qui trovi la tabella con importi dell’assegno unico e fasce ISEE.

Quando arriva l'assegno unico richiesto a novembre
Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre?

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre?

Quando arriva l’assegno unico richiesto a novembre? Se l’elaborazione procede per il meglio, i pagamenti iniziano ad arrivare dal mese successivo a quello della presentazione della domanda, e comunque entro 60 giorni.

Nello specifico, se faccio domanda a novembre, i bonifici partiranno dal mese di dicembre in poi.

Il pagamento dell’assegno unico di novembre (ovvero per chi ha fatto domanda ad ottobre) è previsto in queste date:

  • lunedì, 14 novembre 2022;
  • martedì, 15 novembre 2022;
  • mercoledì, 16 novembre 2022;
  • lunedì, 21 novembre.

La buona notizia è che gli assegni unici che aspettiamo saranno rimpinguati rispetto ai precedenti, perché sottoposti a rivalutazione, come spieghiamo dettagliatamente in questo articolo.

Il Governo Meloni, attraverso il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, ha firmato un decreto che, a partire dal prossimo anno, dal primo gennaio 2023, prevederà un adeguamento del 7,3% sulle pensioni.

Questo tasso dovrebbe essere applicato sull’assegno unico 2023.

Ad inizio anno, però, questo valore sarà rivisto e, se ci sarà bisogno, il Governo applicherà un’ulteriore rivalutazione.

Il comma 11 del D.Lgs. 230/2021 stabilisce che gli importi dell’assegno unico universale, le pensioni e le soglie dell’ISEE, devono obbligatoriamente essere riviste ogni anno, per essere rivalutate e commisurate all’aumento dell’inflazione.

L’adeguamento e la rivalutazione sono aspetti molti delicati da mettere in pratica. Pensiamo all’Assegno Unico e alla sua importanza (perché ingloba tutte le misure per la famiglia e la natalità) il fatto che venga rivalutato ogni anno dà la certezza che, nonostante l’inflazione e l’aumento dei prezzi, la somma verrà ricalcolata e aumentata.

Il tasso di rivalutazione per l’assegno unico dovrebbe essere lo stesso di quello applicato per le pensioni, quindi, come abbiamo anticipato prima, del 7,3%.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Questa rivalutazione come influirà sull’assegno unico 2023? Ci sarà un’ampliamento della platea dei beneficiari dovuto all’aumento del limite ISEE, e un aumento dell’assegno unico bonificato ogni mese.

Se dovesse essere confermata una percentuale di rivalutazione del 7,3% anche per l’assegno unico, l’importo massimo mensile passerà da 175 a 187,77 euro, a fronte di un aumento di circa 12 euro al mese.

Ovviamente aumenterà anche l’importo minimo che dovrebbe passare da 50 euro a 53,65 euro.

Per quanto riguarda i figli maggiorenni, il massimo dell’importo arriverà a 91,20 euro mensili, mentre il minimo a 26,82 euro.

Anche le maggiorazioni aumenteranno: quelle dal terzo figlio in poi passeranno da 85 euro a 91,20 euro, mentre quella riguardante le famiglie dove i due genitori lavorano, passerà da 30 a 32,19 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie