Quanti punti di invalidità per tiroidectomia?

Quanti punti di invalidità per tiroidectomia: chi ha subito l'asportazione della tiroide può essere considerato invalido?

3' di lettura

Quanti punti di invalidità per tiroidectomia? Questa è una delle domande più frequenti poste da chi convive con patologie tiroidee.

Se si è stati sottoposti a tiroidectomia, ovvero all’asportazione parziale o totale della tiroide, si ha diritto all’invalidità civile e come fare per ottenerla?

Ne parleremo in questo articolo: se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere.

Quanti punti di invalidità per tiroidectomia?

Quanti punti di invalidità per tiroidectomia? Iniziamo subito col dire che il Bonus tiroide 2021 è un assegno di invalidità civile che l’Inps riconosce a chi soffre di quattro disturbi della tiroide: carcinomi tiroidei, gozzo, ipotiroidismo, ipertiroidismo.

Ovviamente per ottenere il Bonus bisogna sottoporsi a una visita medica effettuata dalla Commissione dell’Inps, al termine della quale verrà rilasciato (oppure no) il certificato medico che attesta una delle quattro patologie tiroidee.

L’invalidità riconosciuta varia dal 74 al 100% e in base alla percentuale di disabilità varia anche l’importo del Bonus percepito. Si parte dai 286,01 euro (invalidità dal 74% al 99%), passando per i 520,29 euro destinati a chi ha bisogno di continua assistenza, fino ai 550 euro per chi è stato dichiarato invalido al 100%.

Attenzione. Per quanto riguarda l’asportazione totale o parziale della tiroide (la tiroidectomia), questa da sola non basta per beneficiare dell’assegno previdenziale. Il soggetto richiedente deve comunque dimostrare di avere un’invalidità dal 74% al 100%.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Patologie tiroidee e punti di invalidità

Le patologie tiroidee che vengono prese in considerazione dalla Commissione medica dell’Inps, come spiegato nel precedente paragrafo, sono quattro.

Le più importanti (e pericolose) sono i carcinomi tiroidei, di cui ne esistono undici tipi: all’aumentare della loro pericolosità varia anche la percentuale di invalidità, da un minimo di 11 a un massimo del 100%.

Questa è invece la tabella relativa alle altre tre patologie della tiroide (gozzo, ipotiroidismo e ipertiroidismo):

A volte può accadere che la Commissione medica dell’Inps non riconosca l’invalidità al soggetto con patologie tiroidee oppure che assegni una percentuale ritenuta inferiore dal paziente e dal suo medico curante.

Il soggetto può presentare ricorso giudiziario impugnando il verbale della Commissione medica entro 6 mesi dalla comunicazione.

Se invece dovessero essere rigettati o revocati i benefici economici, il soggetto può presentare ricorso amministrativo online oppure tramite i patronati.

Se hai ancora dubbi su quanti punti di invalidità per tiroidectomia, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie