Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità?

Scopri quanto costa l'aumento della pensione di invalidità proposto dal Silvio Berlusconi per le elezioni 2022.

5' di lettura

Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità? Vediamolo insieme in questo articolo (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

La pensione di invalidità di settembre 2022 è in arrivo, gli accrediti inizieranno a partire dal 1° settembre per chi non riceve la prestazione economica in contanti.

Il sito Invalidità e diritti ha condiviso diversi articoli sull’invalidità civile. Tra gli ultimi pubblicati possiamo trovare informazioni sull’aumento della pensione di invalidità a gennaio 2023 o sulla maggiorazione sociale. Se volete saperne di più su come si dimostra l’invalidità civile, su quando spetta l’accompagnamento per i malati di cancro o su come vedere i pagamenti della pensione di invalidità, clicca sui rispettivi link.

INDICE:

Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità: proposta di Berlusconi

In vista delle elezioni politiche in programma il 25 settembre, il tema dell’aumento delle pensioni è tornato prepotentemente in voga nei programmi elettorali di alcuni partiti politici.

L’aumento delle pensioni è da sempre uno dei cavalli di battaglia del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Nel 2001 propose e ottenne, una volta andato al Governo, l’incremento al milione (di lire) per tutte le pensioni, tramutato in 516,46 euro mensili con l’avvento dell’Euro.

Nel 2017 il Cavaliere riprovò la scalata a Palazzo Chigi, proponendo un nuovo aumento delle pensioni minime fino 1.000 euro al mese, per 13 mensilità. “Nessun anziano può vivere con una pensione di 500 euro, è doveroso e indispensabile aumentare almeno a 1.000 euro i minimi pensionistici. Nessun anziano deve essere escluso da questa misura” disse Berlusconi. Ma quella volta l’affondo non andò a buon fine.

Nel 2022, a circa un mese dalle elezioni del 25 settembre, l’intenzione di innalzare la soglia delle pensioni minime a 1.000 euro al mese è tornata di attualità.

Scopri la pagina dedicata alla pensione di invalidità e le agevolazioni collegate.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità: dati INPS

Secondo i dati INPS aggiornati al 2018, le pensioni pari o inferiori al minimo (524 euro nel 2022) sono quasi 8 milioni, ma i beneficiari sono 2 milioni e 254 mila.

Tra queste figurano gli assegni di assistenza per invalidi parziali e le pensioni di inabilità civile (100%), pari a 291,69 euro al mese, rispettando due distinti requisiti reddituali: limite di 5.010,20 euro annui per gli assegni di assistenza e di 17.050,42 euro annui per la pensione di invalidità.

Ma quanto costa l’aumento della pensione di invalidità?

Abbiamo visto che l’importo delle pensioni integrate al minimo, nel 2022, è di 524 euro al mese per 13 mensilità. Il valore aumenta fino a 660 euro al mese in virtù delle maggiorazioni previste dal Governo Berlusconi nel 2001.

Un innalzamento dell’importo delle pensioni minime, comprese quelle di invalidità, comporterebbe – dunque – costi elevati per le casse dello Stato, anche se si adottassero limitazioni di reddito per diminuire il numero dei potenziali beneficiari.

Tra l’altro, le pensioni di invalidità sono prestazioni assistenziali (come lo sono anche la pensione sociale e la pensione di cittadinanza), ovvero erogate dallo Stato a persone che vivono in condizioni economiche tutt’altro che buone, senza aver versato contributi o con versamenti soltanto parziali.

Quanto costa l'aumento della pensione di invalidità
Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità

Quanto costa l’aumento della pensione di invalidità? Calcolo

Ora, conoscere la stima della spesa pensionistica è complicato, ma è possibile comunque effettuare un calcolo sommario, tenendo conto che i titolari di pensioni assistenziali, ad oggi, sono 2,1 milioni, di cui una buona parte percepiscono l’assegno mensile di assistenza per invalidi parziali (invalidità riconosciuta tra il 74 e il 99%).

Considerato che l’importo annuo dell’assegno di assistenza è di 6.812 euro, per raggiungere la soglia dei 13.000 euro richiesta da Berlusconi, occorrerebbe un’integrazione di 6.188 euro all’anno.

Calcolando gli incrementi di tutte le pensioni assistenziali, si ipotizza una spesa totale di circa 19,5 miliardi di euro, che vanno a sommarsi ai 25 miliardi che lo Stato già spende per coprire i versamenti di questo tipo di pensione, per un totale di spesa pari a circa 34,5 miliardi di euro, una buona parte di questi rivolti alle pensioni di invalidità.  

Inoltre c’è da considerare anche chi riceve una pensione compresa tra i 515,59 euro e i 1.031,16 euro al mese: circa 3,8 milioni di contribuenti. Se si volesse aumentare gli importi anche di queste pensioni (pari a due volte il trattamento minimo) la spesa aumenterebbe da 19,5 miliardi di euro a 31,2 miliardi di euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie