Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi? Vediamo insieme le possibilità di uscita e come calcolare l'importo dell'assegno.

5' di lettura

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi? Vediamolo insieme in questo articolo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Pensione: possibilità e requisiti

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi. Lavorare 41 anni permette al lavoratore di andare in pensione accedendo a diverse opzioni previdenziali previste dal nostro ordinamento.

Oltre alla pensione di vecchiaia, alla quale si può accedere con un’anzianità contributiva di almeno 20 anni, al compimento dei 67 anni di età, esistono alcune forme di pensione anticipata come la pensione anticipata ordinaria, Quota 102, l’Ape Sociale, Opzione Donna, Quota 41 per lavoratori precoci e la pensione anticipata per lavori usuranti.

The Wam.net ha pubblicato diversi articoli su quanto si prende di pensione con:

In questo articolo, invece, calcoleremo quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi e quali sono le possibilità di uscita dal mondo del lavoro accessibili con questa anzianità contributiva.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi

Prima di andare a vedere quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi è necessario analizzare quali sono le possibilità di uscita dal mondo del lavoro con questa anzianità contributiva.

In primis, con 41 anni di contributi è possibile accedere alla pensione di vecchiaia, ma solo al compimento dei 67 anni.

Se non si vuole attendere quest’età, con 41 anni di contributi, rispettando determinati requisiti, si può accedere a Quota 41 per lavoratori precoci, all’Ape Sociale e, soltanto per le lavoratrici, a Opzione Donna e alla pensione anticipata ordinaria. Procediamo per gradi.

Con 41 anni di contributi, di cui uno versato prima del compimento dei 19 anni, si può accedere a Quota 41 per lavoratori precoci, a prescindere dall’età anagrafica. Oltre a soddisfare i requisiti contributivi è necessario anche far parte delle categorie beneficiarie, previste dalla legge.

Parliamo dei: disoccupati, caregiver, lavoratori invalidi con almeno il 74% di invalidità riconosciuta e lavoratori impiegati in lavori gravosi e usuranti. Tutti in possesso dell’anzianità contributiva al 31 dicembre 1995. Se non si rispettano questi requisiti, anche in presenza di 41 anni di contributi, non si ha diritto a Quota 41 per lavoratori precoci.

Proprio per quanto riguarda Quota 41, questa possibilità potrebbe essere aperta a tutti i lavoratori come proposto dalla Lega e appoggiato da diversi altri partiti, per abolire, definitivamente, la Legge Fornero.

Con 41 anni di contributi, sempre se appartenenti alle categorie indicate in precedenza, è possibile accedere anche all’Ape Sociale (da 30 a 36 anni di contributi richiesti, con 63 anni di età).

Invece, solo per le donne lavoratrici, 41 anni di contributi bastano e avanzano per accedere a Opzione Donna (35 anni di contributi e 58 anni di età per le dipendenti, 59 anni per le lavoratrici autonome), oppure alla pensione anticipata ordinaria (41 anni e 10 mesi di contributi, mentre agli uomini occorrono 42 anni e 10 mesi di contributi).

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi: calcolo

Detto questo, vediamo ora quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi.

Nel caso in cui il lavoratore, in presenza di determinati requisiti, volesse accedere a Quota 41 per lavoratori precoci, deve sapere che questa opzione non prevede nessuna decurtazione dell’assegno, poiché il calcolo della pensione viene effettuato tenendo presente tutti i contributi versati.

Per fare un esempio pratico, un lavoratore che ha iniziato a lavorare nel 1980 (42 anni fa) e ha meno di 18 anni di contributi versati al 1° gennaio 1996, a fronte di uno stipendio di circa 1.500 euro al mese, riceverà una pensione di poco superiore ai 1.150 euro netti al mese, se volesse accedere a Quota 41.

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi
Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi

Questo perché il calcolo della pensione con Quota 41 (ma anche di altre opzioni previdenziali) è effettuato con il sistema misto (meno di 18 anni di contributi al 1° gennaio 1996). Se, invece, il nostro lavoratore avesse avuto più di 18 anni di contributi versati al 1° gennaio 1996, avrebbe ricevuto una pensione calcolata con il sistema retributivo e, sicuramente, più alta.

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi? Passiamo ora a un lavoratore di 67 anni, che ha raggiunto l’età per la pensione di vecchiaia, e ha maturato 41 anni di contributi, con una retribuzione di circa 25.000 euro lordi l’anno. Quanto prenderà di pensione?

Con un calcolo sommario possiamo dire che a fronte di uno stipendio di poco superiore ai 1.300 euro, il nostro lavoratore prenderà poco meno di 1.150 euro netti al mese, quindi pressappoco lo stesso importo di Quota 41 per lavoratori precoci.

Se aumentassimo la retribuzione a 30.000 euro lordi l’anno, aumenterebbe anche l’importo della pensione: circa 1360 euro netti al mese, a fronte di uno stipendio di circa 1.600 euro.

Passiamo ora a una lavoratrice di 65 anni che, con 41 anni e 10 mesi di contributi è pronta ad accedere alla pensione anticipata ordinaria. Con una retribuzione di circa 30.000 euro lordi l’anno, potrebbe ricevere una pensione di poco superiore a 1.300 euro netti al mese. Aspettando due anni e accedendo alla pensione di vecchiaia l’importo della sua pensione arriverebbe sotto ai 1.500 euro netti al mese.

Non conviene, invece, Opzione Donna, considerato che l’importo della pensione si calcola con il sistema interamente contributivo. Di conseguenza, la lavoratrice che accede a questa opzione previdenziale rischia di perdere dal 10 al 30% sull’assegno che riceverebbe se andasse in pensione a 67 anni.

Quanto si prende di pensione con 41 anni di contributi e non solo. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie