Quanto tempo dura la 104

Quanto tempo dura la 104? A chi spetta il congedo straordinario? Può essere rinnovato? In questo articolo rispondiamo a queste domande.

5' di lettura

Quanto tempo dura la 104? È possibile rinnovarla e in caso affermativo, per quanto tempo? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il sito Invalidità e diritti si è più volte soffermato sul tema Legge 104, in particolar modo ha prestato attenzione alla scadenza della 104 e, più nello specifico, ha parlato del congedo straordinario: è possibile andare in ferie sfruttando l’agevolazione? E con gli scatti di carriera cosa succede?

INDICE:

Quanto tempo dura la 104: congedo straordinario

Tra le domande più frequenti poste dai nostri lettori c’è quella sulla durata della 104 e sulla possibilità di rinnovare le agevolazioni riservate.

Come è noto, la Legge 104 mette a disposizione dei lavoratori disabili o dei lavoratori che assistono familiari con disabilità alcune agevolazioni lavorative.

Tra le più importanti troviamo i permessi retribuiti e il congedo straordinario. In questo articolo ci soffermeremo sul congedo straordinario, andando a vedere chi sono i destinatari dell’agevolazione, quali sono i requisiti da avere per beneficiarne e qual è la durata di un congedo.

Iniziamo col dire che, con il congedo straordinario al lavoratore è garantito un periodo di aspettativa retribuita della durata di 2 anni. A differenza dei permessi lavorativi retribuiti, che spettano anche al lavoratore disabile, il congedo è concesso soltanto al lavoratore che presta assistenza a un familiare con handicap grave.

Scopri la pagina dedicata ai benefici connessi alla Legge 104.

Detto ciò, nei prossimi paragrafi entreremo nel dettaglio andando a elencare requisiti e potenziali beneficiari dell’agevolazione della Legge 104.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quanto tempo dura la 104: beneficiari e come sfruttarla

Il congedo straordinario della durata di massimo 2 anni, spetta ai lavoratori dipendenti dei settori pubblico e privato. Nell’elenco dei beneficiari, dunque, non rientrano i lavoratori autonomi, la cui esclusione è dovuta all’assenza di una busta paga sulla quale calcolare l’importo delle indennità che spettano.

Non può goderne neppure chi ha un impiego part-time verticale, con periodi in cui non percepisce stipendio.

Ai requisiti di tipo lavorativo si aggiungono i requisiti legati alla persona assistita: il congedo straordinario è concesso solo se al familiare da assistere è stata riconosciuta una disabilità grave (handicap grave, articolo 3, comma 3).

I due anni di congedo sono regolarmente retribuiti dall’INPS e sono coperti da contributi figurativi ai fini pensionistici.

Il lavoratore può anche decidere di fruire del congedo in modo frazionato, a giorni. In questo caso non si contano il sabato e la domenica e gli eventuali festivi e tra un congedo e l’altro è necessario riprendere a lavorare per almeno un giorno. Le ferie, la tredicesima e il TFR si conteranno soltanto sui giorni di effettivo servizio.

Quanto tempo dura la 104: può essere rinnovata?

Quanto tempo dura la 104? Abbiamo, dunque, risposto alla domanda di apertura: il congedo straordinario per la 104 dura 2 anni in tutta la vita lavorativa del beneficiario.

Può essere rinnovato? La risposta, purtroppo, è negativa: una volta terminati i 2 anni di congedo, non si potrà richiedere la stessa agevolazione. Neppure per un altro familiare.

Allo stesso tempo il beneficio non potrà essere richiesto da un altro lavoratore per assistere lo stesso invalido con handicap grave.

Quanto tempo dura la 104
Quanto tempo dura la 104?

Riportiamo il testo della circolare INPDAP numero 2 del 10 gennaio 2002: “Il periodo massimo di congedo (due anni) si applica complessivamente a tutti gli interessati, nell’arco della vita lavorativa di tutti, e può essere fruito alternativamente dagli aventi diritto. I periodi di congedo straordinario rientrano nel limite massimo dei due anni di congedo, anche non retribuito, che può essere richiesto da ogni lavoratore, ai sensi dell’articolo 4, comma 2, della legge 53/2000 per gravi e documentati motivi familiari”.

Infine, il congedo straordinario non può essere utilizzato se il familiare da assistere sia ricoverato a tempo pieno presso una struttura ospedaliera o presso una struttura che offra assistenza sanitaria.

Attenzione, però: se la presenza del lavoratore è espressamente richiesta dalla struttura sanitaria, questi potrà godere del congedo anche in caso di ricovero del familiare disabile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie