Home / Lavoro » Pensioni » Previdenza e Invalidità / Quattordicesima 2023: quando si prende e quanto spetta

Quattordicesima 2023: quando si prende e quanto spetta

Quattordicesima nel 2023: a chi spetta, con quali requisiti e quali sono gli importi previsti e quando arriva? Ne parliamo in questo approfondimento.

Carmine Roca è un giornalista esperto in pensioni e fisco.
Conoscilo meglio

6' di lettura

Quattordicesima nel 2023: come funziona, quanto spetta e chi la prende? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Quattordicesima nel 2023: a chi spetta?

Oltre alla tredicesima, che è un diritto di ogni lavoratore dipendente e dei pensionati, esiste un’altra indennità annuale: la quattordicesima.

Rispetto alla tredicesima, attesa tra prima di Natale e fine dicembre, la quattordicesima nel 2023 viene erogata nel mese di giugno o di luglio. La data, per i lavoratori, cambia in base all’azienda e al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Inoltre, così come la tredicesima, anche la quattordicesima (per i dipendenti) può essere rateizzata e spalmata sullo stipendio mensile.

La quattordicesima non fa reddito ai fini fiscali, previdenziali e assistenziali. Non è tassata e non influisce sul reddito imponibile, né sul diritto a prestazioni previdenziali o assistenziali. Spetta anche ai titolari di pensione di reversibilità, a determinate condizioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quattordicesima nel 2023: lavoratori dipendenti

La quattordicesima nel 2023 spetta ai lavoratori dipendenti, ma a differenza della tredicesima non è obbligatoria.

Il diritto è legato al CCNL di riferimento e al settore in cui si lavora. Generalmente la quattordicesima spetta al dipendente privato, ma anche agli appartenenti al settore alimentare, chimico, terziario, del commercio e del turismo, delle pulizie e degli autotrasporti e logistica.

L’importo della quattordicesima nel 2023 è pari al valore della retribuzione lorda mensile percepita dal dipendente e si ottiene con questa formula:

  • stipendio lordo mensile x mesi lavorati durante l’anno / 12 mesi.

Ad esempio: mettiamo che il dipendente abbia lavorato 8 mesi in un anno, percependo una retribuzione di 2.000 euro lordi al mese. L’importo della quattordicesima si otterrà moltiplicando 2.000 euro per 8 mesi, dividendo il risultato per 12 mesi e sarà di 1.333 euro.

Quattordicesima nel 2023: pensionati

Diversa è, invece, la quattordicesima nel 2023 per i pensionati. La prestazione è pagata in un’unica soluzione, con la pensione di luglio, ma non la ricevono tutti.

Il diritto scatta a partire dal 64° anno di età. Ad esempio, il pensionato con Quota 103 (62 anni e 41 di contributi) non ha diritto alla quattordicesima per i primi due anni.

La spesa è a carico dello Stato, per questo motivo, pur essendo una prestazione previdenziale, la quattordicesima è legata al possesso di un determinato reddito personale.

Ai fini del diritto della quattordicesima, si considerano tutti i redditi assoggettabili o esenti dall’IRPEF. Sono esclusi quelli derivanti dalla casa di abitazione, gli arretrati di qualsiasi genere, le pensioni di guerra, i TFR, i trattamenti di famiglia, oltre che l’indennità di accompagnamento e le altre prestazioni assistenziali esenti dall’IRPEF.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni, scrivici nel nostro gruppo Telegram.

Quattordicesima nel 2023
Quattordicesima nel 2023: in foto due anziani di spalle, in un parco.

Quattordicesima nel 2023: importo per i pensionati

L’importo della quattordicesima si ottiene tenendo conto solo del reddito personale e non del reddito da coniugato (se il pensionato è sposato).

Quali sono gli importi della quattordicesima nel 2023 per i pensionati? Il valore della prestazione si calcola sulla base del reddito personale e degli anni di contributi maturati.

Con un reddito fino a 10.992,93 euro spettano:

  • 436,80 euro (ai pensionati ex dipendenti con 15 anni di contributi; ai pensionati ex lavoratori autonomi con 18 anni di contributi). Con redditi superiori a 10.992,93 euro e fino a 11.429,73 euro annui spetta una quattordicesima ridotta;
  • 546 euro (ai pensionati ex dipendenti con un’anzianità contributiva compresa tra 15 e 25 anni; ai pensionati ex lavoratori autonomi con un’anzianità contributiva compresa tra 18 e 28 anni). Con redditi superiori a 10.992,93 euro e 11.538,93 euro annui spetta una quattordicesima ridotta;
  • 655,20 euro (ai pensionati ex dipendenti con più di 25 anni di contributi; ai pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi). Con redditi superiori a 10.992,93 euro e fino a 11.648,13 euro annui spetta una quattordicesima ridotta.

Con un reddito annuo lordo fino a 14.657,24, spetta una quattordicesima di:

  • 336 euro (ai pensionati ex dipendenti con 15 anni di contributi; ai pensionati ex lavoratori autonomi con 18 anni di contributi). Con un reddito superiore a 14.657,24 euro e 14.993,24 euro spetta una quattordicesima ridotta.
  • 420 euro (ai pensionati ex dipendenti con un’anzianità contributiva compresa tra 15 e 25 anni; ai pensionati ex lavoratori autonomi con un’anzianità contributiva compresa tra 18 e 28 anni). Con un reddito superiore a 14.657,24 euro e fino a 15.077,24 euro spetta una quattordicesima ridotta;
  • 504 euro (ai pensionati ex dipendenti con più di 25 anni di contributi; ai pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi). Con un reddito superiore a 14.657,24 euro e fino a 15.161,24 euro spetta una quattordicesima ridotta.

Faq su quando si prende la quattordicesima nel 2023

Quando si prende la quattordicesima nel 2023?

La quattordicesima nel 2023 viene erogata nel mese di giugno o di luglio. La data varia in base all’azienda e al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Chi ha diritto alla quattordicesima?

La quattordicesima spetta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. È un’indennità annuale che non è obbligatoria per i lavoratori dipendenti.

Posso ricevere la quattordicesima in più rate?

Sì, la quattordicesima può essere rateizzata e spalmata sullo stipendio mensile, così come avviene per la tredicesima.

La quattordicesima fa reddito?

No, la quattordicesima non fa reddito ai fini fiscali, previdenziali e assistenziali. Non è tassata e non influisce sul reddito imponibile, né sul diritto a prestazioni previdenziali o assistenziali.

Qual è l’importo della quattordicesima per i pensionati nel 2023?

L’importo della quattordicesima per i pensionati dipende dal reddito personale e dagli anni di contributi maturati. Ci sono diverse fasce di importo in base al reddito, che vanno da 336 euro a 655,20 euro, a seconda dell’anzianità contributiva e del reddito annuo lordo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie