Quattordicesima in che mese si prende e come calcolarla

Quattordicesima in che mese si prende e come calcolarla. Scopri come sapere quanto ti spetta.

2' di lettura

Quattordicesima in che mese si prende e come calcolarla: una panoramica delle informazioni più importanti rispetto all’erogazione della quattordicesima mensilità.

Non spetta soltanto ad alcune categorie lavorative ma anche ai pensionati che rispettano particolari requisiti (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

A chi spetta la quattordicesima mensilità?

Quattordicesima in che mese si prende e come calcolarla: la quattordicesima mensilità spetta ad alcune particolari categorie di lavoratori e ai pensionati che rispettano determinati requisiti.

In pratica, si può dire che per i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, il pagamento della mensilità aggiuntiva deve essere prevista espressamente all’interno del Contratto Nazionale di Categoria di riferimento.

D’altra parte, un datore di lavoro privato può inserirla tra i benefit dei propri dipendenti a prescindere dal CCNL.

Di solito, come nel caso della tredicesima, equivale a poco meno di una mensilità di retribuzione ordinaria: viene pagata in aggiunta a quella del mese di luglio tradizionalmente.

Per quanto riguarda il diritto a ricevere la quattordicesima dei pensionati, invece:

  • il primo parametro da tenere in considerazione è il raggiungimento di una determinata età anagrafica
  • il secondo riguarda il confronto tra trattamento minimo Inps e l’importo dell’assegno previdenziale,
  • il terzo gli anni di contributi versati
  • il quarto il tipo rapporto di lavoro che ha dato luogo al trattamento pensionistico.

Quattordicesima in che mese si prende e come calcolarla

Anche per i pensionati l’erogazione della quattordicesima mensilità avviene in parallelo al pagamento dell’assegno previdenziale che si riferisce al mese di luglio di ciascun anno. Come si diceva, bisogna rispettare alcuni requisiti. Innanzitutto:

  • avere almeno 64 anni di età
  • percepire un assegno di importo non superiore a una volta e mezzo o al massimo 2 volte il trattamento minimo Inps (515,28 euro nel 2021).
  • Posti questi requisiti l’importo della quattordicesima cambia in base al numero di contributi versati e tipo di rapporto di lavoro.

Per schematizzare:

  • Assegno inferiore a una volta e mezzo il trattamento minimo
    • 437 euro – dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati (almeno 18 per gli autonomi)
    • 546 euro – dipendenti che hanno versato tra 15 e 25 anni contributi (tra 18 e 28 per gli autonomi)
    • 655 euro – dipendenti con più di 25 anni di contributi versati (più di 28 per gli autonomi)
  • Assegno inferiore a due volte il trattamento minimo
    • 336 euro – dipendenti con almeno 15 anni di contributi versati (almeno 18 per gli autonomi)
    • 420 euro – dipendenti che hanno versato tra 15 e 25 anni contributi (tra 18 e 28 per gli autonomi)
    • 504 euro – dipendenti con più di 25 anni di contributi versati (più di 28 per gli autonomi)

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie