Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Quattordicesima quando si prende: per chi e quanto spetta

Quattordicesima quando si prende: per chi e quanto spetta

Quattordicesima quando si prende? La mensilità aggiuntiva in arrivo il prossimo mese

di Guglielmo Sano

Giugno 2021

Quattordicesima quando si prende? Oltre alla rata mensile di stipendio, ad alcuni lavoratori spettano anche Tredicesima (o gratifica natalizia) e 14esima mensilità. Una panoramica di requisiti, importi e categorie cui spetta l’erogazione della rata aggiuntiva di retribuzione (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quattordicesima: di cosa si tratta?

Quattordicesima quando si prende? Non tutti i lavoratori hanno diritto alla 14esima mensilità, sicuramente molti di più hanno diritto alla 13esima mensilità, altrimenti detta gratifica natalizia. Infatti, per ricevere la rata aggiuntiva di stipendio molto se non tutto dipende dal Contratto Nazionale di Categoria. In pratica, solo alcuni CCNL la prevedono: per esempio quello dei settori Alimentari, Logistica, Commercio, Pulizie. D’altra parte, a prescindere dal comparto, le aziende possono prevedere l’erogazione della Quattordicesima nei propri contratti.

In generale, per il calcolo dell’importo della Quattordicesima si prende a riferimento la retribuzione mensile media (considerando anche le assenze equiparate a giornate lavorate come ferie, malattia, infortuni, maternità e così via): i lavoratori che percepiscono la quattordicesima, ogni mese dell’anno, proprio come avviene nel calcolo della Tredicesima, mettono da parte un “tesoretto” che poi viene erogato. Pagato, appunto, sotto forma di quattordicesima, con la busta paga che si riferisce al mese di luglio di ciascun anno.

Quattordicesima quando si prende?

Quattordicesima quando si prende? L’erogazione della 14esima mensilità non è prevista a luglio soltanto per certi lavoratori dipendenti ma anche per alcuni pensionati. Quali titolari riceveranno la mensilità aggiuntiva il mese prossimo?

Due i requisiti fondamentali: aver più di 64 anni di età e avere un reddito annuo non superiore a due volte il trattamento minimo Inps, cioè ai 13.405,08 euro (soglia per il 2021). L’importo della 14esima per questi pensionati varia a seconda della tipologia di lavoro svolto (autonomo o dipendente), della soglia di reddito Isee e degli anni di contributi versati. In linea di massima:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp