Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Quota 102, come funziona e a chi spetta nel 2022

Quota 102, come funziona e a chi spetta nel 2022

Quota 102, come funziona e a chi spetta nel 2022: i requisiti, l'età, gli importi, le possibilità d'uscita, tutto sulla pensione anticipata.

di The Wam

Dicembre 2021

Diciamolo subito: la pensione con Quota 102 non sarà per molti. E resterà in vigore fino alla fine del 2022, quando dovrebbe essere sostituita da una più strutturale riforma delle pensioni.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Ma Quota 102, che sostituisce di fatto la soppressa Quota 100, resta comunque una delle possibilità di uscita anticipata per il prossimo anno.

Vediamo come funziona e soprattutto chi potrebbe accedere a questa misura.

Quota 102: requisiti

I requisiti per Quota 102 sono:

Requisiti che devono maturare tra il primo gennaio e il 31 dicembre del 2022.

Per avere 64 anni entro la fine del prossimo anno, significa che questa misura è preclusa per chi è nato dopo il 1958 (e che magari nel 2022 coltivava la speranza di accedere all’uscita anticipata con Quota 100, che infatti riguardava anche i nati nel 1959).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Quota 102: gli esclusi

Quota 102 di fatto si rivolge solo a chi è nato nel 1958 (quelli nati prima avrebbero potuto accedere già nel 2021 a Quota 100) e che entro il prossimo anno raggiunge il requisito contributivo dei 38 anni.

Per i nati nel 1959 e ovviamente nel 1960 niente da fare, anche se hanno 39 anni di contribuzione.

I numeri di chi potrà utilizzare questa uscita anticipata sono dunque molto limitati. Una sorta di “contentino” per chi assaporava la pensione anticipata e rischiava per pochi mesi di veder sfumare le sue speranze.

Quota 102 come Quota 100

Per Quota 102 si confermano tutte le caratteristiche già introdotte con Quota 100.

Resta invariato il regime delle finestre mobili:

Confermato anche il divieto, per chi accede a Quota 102, di cumulo di reddito da lavoro e pensione. Almeno fino a quando non si raggiunge l’età per la pensione di vecchiaia, che resta a 67 anni (legge Fornero).

Viene consentito solo il cumulo dei redditi da lavoro autonomo (e occasionale), ma entro un limite annuo di 5mila euro lordi.

Quota 102: cumulo contributi

Ovviamente i 38 anni di reddito possono essere raggiunti anche sommando diversi periodi assicurativi.

In pratica, si possono cumulare, per i periodi che non coincidono, i contributi versati nella gestione separata e quelli dei fondi esclusivi e sostitutivi dell’assicurazione generale obbligatoria (fatta eccezione per la contribuzione versata nelle casse dei liberi professionisti).

Per Quota 102 (come per Quota 100) è stato confermato il rinvio nel pagamento della buonuscita e la possibilità di chiederne un anticipo. Ma fino a un limite massimo di 45.000 euro.

Quota 102: il diritto rimane

Chi ha maturato nei tempi previsti i requisiti per andare in pensione con Quota 100 (entro il 31 dicembre 2021) o Quota 102 (entro il 31 dicembre 2022), potrà andare in pensione quando vuole in un periodo successivo.

Il diritto viene dunque fissato. Il che significa, per chi ne ha diritto: non c’è nessuna fretta, se non è questa l’intenzione, di andare necessariamente in pensione nel 2021 o nel 2022.

Ovvero: il diritto acquisito non si perde.

Identico anche il “conteggio” per valutare l’assegno pensionistico tra Quota 100 e Quota 102.

Il calcolo procede con il sistema retributivo fino al 31 dicembre 1995 e il contributivo, dal 1 gennaio 1996 in poi.

Quota 102: riscatto agevolato della laurea

Si può riscattare la laurea in maniera agevolata (ma scegliendo per il versamento dell’assegno le regole del contributivo). Un modo per rendere più facilmente raggiungibile il traguardo dei 38 anni contributivi (entro il 2022). Il conto di ogni anno di università si aggira sui 5.200 euro, ma bisogna ricordare che in cambio di questa agevolazione si accetta una penalizzazione nel calcolo della pensione (quindi è opportuno farsi due conti e poi decidere se e fino a che punto può essere conveniente).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp