Raid armato a Monteforte: gli indagati davanti al giudice

Raid armato a Monteforte: gli indagati davanti al giudice


2' di lettura

Raid armato a Monteforte Irpino, interrogatori per i sette indagati accusati, a vario titolo, di tentata estorsione, sequestro di persona e detenzione e porto abusivo di armi.

Domani, alle 12.30, compariranno di fronte al gip, Gilda Zarrella.A finire sono inchiesta G.A., 26 Anni, il cognato P.B., 44 anni, due gemelli (A.D.S. E I.D.S. Di 34 anni) F.B., 43 anni,F.C., 25 anni ed S.V., 35 anni.

L’indagine sulla tentata estorsione e il raid armato

L’indagine è scattata dopo la denuncia di un pakistano che abita da sempre a Monteforte Irpino.

“La mia compagna – che gestisce un locale a Monteforte – era stata minacciata per il pizzo”. Aveva raccontato il testimone.

L’indagato, un 26enne, avrebbe chiesto il 20 % dell’incasso. Il pakistano, in compagnia di un amico, era andato a chiedere spiegazioni. E così il ragazzo, armato di pistola, li avrebbe costretti entrambi a salire in auto. (Leggi “Così mi hanno sequestrato in auto“)

Il procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, contesta anche una raid punitivo che si sarebbe tenuto davanti al locale dei pakistani. Un regolamento di conti con spranghe, bastoni e teaser.

Anche se – proprio sulla sera della rissa – potrebbero esserci elementi contrastanti. Gli indagati – infatti – avrebbero una ricostruzione diversa di quanto accaduto quella notte.

L’Arma irpina: “Incastrati da whatsapp”

Nel mirino degli investigatori le registrazioni whatsapp

I carabinieri di Monteforte, coordinati dai colleghi della compagnia di Baiano, hanno raccolto anche degli audio di whatsapp.

Nei quali si dice alla vittima di “non farsi vedere più ad Avellino”. Dopo averlo minacciato di massacrarlo di botte. Si indaga per trovare due complici che avrebbero partecipato al sequestro di persona.

L’Arma si era congratulata con il coraggio mostrato dalle vittime nel denunciare tutto. Domani toccherà ai sette indagati essere ascoltati. A rappresentarli gli avvocati Loredana De Risi, Gerardo Santamaria, Costantino Sabatino, Alberico Villani, Gaetano Aufiero, Michele Scibelli e Quirino Iorio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie