Preso uno dei rapinatori di coppiette: aveva appena terrorizzato altri due giovani

E' un 21enne albanese, preso a Trentola Ducenta. Caccia aperta ai tre complici. Almeno cinque le rapine portate a termine nelle ultime settimane

1' di lettura

E’ stato arrestato uno dei quattro rapinatori di coppiette. La banda ha seminato il panico nel casertano, aggredendo e rapinando giovani che si appartavano in cerca di intimità.

Cinque rapine negli ultimi giorni

Sarebbero almeno cinque i colpi portati a termine. L’ultimo a San Marcellino, quando uno dei banditi è stato catturato dai carabinieri della stazione di Trentola Ducenta che, insieme ai colleghi di Lusciano e Frignano, stavano pattugliando la zona proprio per cercare di intercettare i malviventi.

Un 21enne albanese, incensurato

Si tratta di un 21enne albanese, incensurato. Insieme a tre complici, a bordo di una jeep Renegade, ha affiancato l’auto di una coppia che si era appartata nei pressi del cimitero di San Marcellino. Sono scesi con mazze e coltelli. Hanno infranto i vetri della vettura e si sono fatti consegnare soldi e preziosi.

Riconosciuto dalle vittime

Alle tre la banda è stata intercettata dai carabinieri, a due passi dal campo sportivo di Trentola Ducenta. Stavano per entrare di nuovo in azione. I militari sono intervenuti. I malviventi hanno prima tentato la fuga in auto, poi sono scesi cercando di far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favoriti dal buio. Ma uno del gruppo è stato fermato. Condotto in caserma è stato poi riconosciuto dalle ultime vittime, la coppia rapinata a San Marcellino.

Sono in corso indagini per cercare di assicurare alla giustizia anche gli altri tre.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!