Rata del mutuo sostenibile: come calcolarla

Rata del mutuo sostenibile: come calcolarla per non andare in difficoltà, c'è una semplice formula matematica che potrà aiutarvi, eccola. Si parte dal reddito del richiedente e da eventuali altre spese fisse mensili. Determinare in modo corretto la rata “pagabile” consente di affrontare un lungo mutuo senza grandi difficoltà.

3' di lettura

Rata del mutuo sostenibile o anche: quale mutuo posso permettermi? È una domanda inevitabile quando ci si appresta a chiedere un finanziamento importante, magari per acquistare una casa. E quindi, prima di entrare in banca per chiedere di accendere un mutuo è ovvio fare delle valutazioni, partendo dalla disponibilità economica, passando per le spese fisse mensili, per arrivare a determinare fino a che cifra spingersi per il pagamento delle rate senza incidere in modo negativo sull’economia familiare. (aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Vediamo insieme, anche con l’aiuto di qualche formula matematica, come calcolare l’entità della rata mensile che possiamo permetterci in base naturalmente alle entrate.

Rata del mutuo sostenibile: il reddito

Si parte è chiaro dal reddito di chi chiede il mutuo. È il primo riferimento anche per la banca che deve decidere se concedere o meno il finanziamento.

Il motivo è semplice: gli istituti di credito valutano la capacità di rimborso del cliente, ed è questo il parametro decisivo. Le banche attribuiscono infatti un punteggio (credit score) che viene calcolato sulla base di due elementi:

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Rata del mutuo sostenibile: percentuale dello stipendio

Partiamo da un presupposto che è anche la base di qualsiasi discorso sulla sostenibilità di un mutuo: la rata mensile non deve superare il 30, 35% dello stipendio. E l’importo annuo complessivo deve essere di circa un terzo del reddito medio in dodici mesi del mutuatario.

In questo caso facciamo l’esempio di un single o di una famiglia monoreddito che chiede il prestito.

Il calcolo del reddito annuale è semplice e intuitivo: si moltiplica lo stipendio per le mensilità che si ricevono in un anno (considerando quindi anche eventuale tredicesima e quattordicesima).

Quantificare il reddito annuale consente di stabilire il peso effettivo della rata sul budget del cliente e valutare in modo piuttosto preciso la sua sostenibilità.

Rata del mutuo sostenibile: sostenibilità

Perché ci soffermiamo sulla questione sostenibilità? Perché questo aspetto è fondamentale:

  • per la banca, che così potrà concedere con maggiore tranquillità il finanziamento (riduce i rischi di mancati rimborsi);
  • per il cliente, che così potrà sostenere il costo della rata senza incidere negativamente sulla qualità di vita.

Rata del mutuo sostenibile: la formula

Esiste comunque una formula matematica che consente di stabilire in modo preciso la rata del mutuo sostenibile rispetto allo stipendio.

Facciamo un esempio, partendo da una busta paga di 1.200 euro al mese.

La formula è questa:

rata = (reddito annuo – reddito già impegnato): (3 x numero di rate annuali).

In pratica, la rata si calcola sottraendo al reddito netto annuo la quota di reddito che è già impegnata per far fronte ad altri finanziamenti o debiti. Il risultato va diviso per il numero di rate mensili di mutuo moltiplicato per 3.

Facciamo che lo stipendio netto di 1.200 euro viene versato per 14 mensilità e c’è già un finanziamento in corso da 150 euro, questo è il risultato:

[(1200 x 14) – (150 x 12)] : (3 x 12) = 15.000: 36 = 416,66

E dunque, con uno stipendio netto di 1.200 euro e un finanziamento in corso da 150 euro, la rata sostenibile non può andare oltre 416 euro.

La cifra dovrà comunque essere sempre valutata rispetto ad altri fattori:

  • chi chiede il prestito vive da solo o ha famiglia;
  • il numero di figli;
  • il coniuge ha altre entrate o è una famiglia monoreddito.

In qualsiasi caso comunque il criterio di valutazione non si discosta.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie