Raya e l’ultimo drago – La recensione del film: è da vedere?

Raya e l’ultimo drago: in occasione della distribuzione del film per tutti gli abbonati disney+, ecco la recensione del nuovo film Disney. Scopri com’è!

4' di lettura

Raya e l’ultimo drago, ufficialmente il cinquantanovesimo film di casa Disney, è finalmente disponibile per tutti gli abbonati Disney+ senza costi aggiuntivi.

In occasione della distribuzione abbiamo pensato di raccontarti cosa ne pensiamo. Continua a leggerci.

E se vuoi scoprire le novità del catalogo Disney+, clicca qui. Per sapere invece cosa c’è oggi in tv, entra nel nostro portale dedicato e scopri la programmazione.

INDICE

Se non trovi qui cosa guardare in streaming che faccia al tuo caso, nel nostro sito trovi anche tutti gli aggiornamenti sulle serie tv e le novità cinematografiche più interessanti.

In più, per avere sempre con te tutte le news, puoi entrare a far parte del nostro gruppo whatsapp gratuito.

Raya e l’ultimo drago: Trama

Il nostro viaggio inizia con l’esplorazione del regno di Kumandra alle sue origini, 500 anni prima delle vicende della protagonista.

Siamo in un mondo molto simile al nostro, ma qui gli umani vivono insieme ai draghi, esseri potenti e benevoli.

La pace regna sovrana, fino a quando una forza oscura e malvagia comincia a seminare il panico. Si tratta dei Druun, entità capaci di trasformare in pietra tutti coloro che osano trovarsi sul loro cammino.

I draghi hanno provato in ogni modo a difendere l’umanità da questa terrificante minaccia, ma anche loro sono caduti in battaglia.

Solo una di queste antiche entità è riuscita a rallentare l’avanzata dei Druun. Si tratta di Sisu, il drago che ha canalizzato la sua energia fino a creare una gemma infusa di potere magico capace di scacciare i mostri e salvare gli umani trasformati in statue.

Ma la vittoria dura poco, la gemma viene rubata dal suo tempio sacro, i rappresentanti delle nazioni di Kumandra se ne contendono i frammenti per detenere il potere supremo sul resto del regno. E i Druun risorgono.

Il viaggio di Raya inizia così, nel grande trambusto di popoli in rivolta gli uni contro gli altri, con la sua famiglia distrutta e la speranza che Sisu possa risorgere per aiutare ancora una volta gli uomini.

La recensione del film Disney

Se si dovesse descrivere Raya e l’ultimo drago in poche parole, dovremmo necessariamente definirla come una favola sull’unità tra popoli.

Diretto da Carlos López Estrada e Don Hall (noto per i suoi Big Hero 6 e Oceania), il film è un’immersione animata in un mondo che mescola folklore e leggenda del Sudest asiatico, cogliendo ispirazione da Vietnam, Thailand, Laois, Indonesia, Cambodia, Singapore, Malaysia.

E non si tratta solo di una commistione voluta per rendere più variegato l’universo di Kumandra e regalarci scenari mozzafiato.

La scelta di portare sullo schermo un “melting pot” di culture ha reso vibranti e d’impatto i veri temi alla base di Raya e l’ultimo drago: l’importanza della diversità e la necessità di sentirsi tutti parte dello stesso mondo.

Il messaggio è chiaro: la divisione, l’odio tra popoli, la sete di potere portano inevitabilmente allo scatenarsi del caos e della distruzione.

E il film fa un ottimo lavoro nel trasformare il suo inno all’unità degli esseri umani in una favola emozionante, ricca di spunti di riflessione per grandi e piccoli.

Naturalmente non mancano sottolineature su tematiche storicamente care a Disney, quali amicizia e famiglia, ma in linea generale la casa di Topolino si sta molto adoperando sul costruire eroine che non siano necessariamente coinvolte in qualche tipo di favola romantica.

Non più solo balli a corte, baci ai rospi che diventano principi e cavalieri in sella al destriero pronti a salvare la loro bella.

Ampio spazio invece alle guerriere in lotta anche con se stesse, proprio come nel caso di Raya, che fa fatica a riporre la propria fiducia negli altri e che, per questo, rischia di fallire nella sua missione di salvataggio.

Oltre alla sua storia godibile e al messaggio carico di risvolti riflessivi, Raya e l’ultimo drago fa un ottimo lavoro anche sul fronte dell’intrattenimento visivo.

I colori vibranti delle scenografie, le fattezze tenere dei draghi, le animazioni volte allo stupore di grandi e bambini non fanno altro che aggiungere magia a un film che vale assolutamente le sue due ore di visione.

Per avere sempre a disposizione le ultime novità dal mondo dell’intrattenimento e altri suggerimenti su cosa guardare in streaming, non dimenticarti di visitare la nostra sezione tv e spettacolo

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie