Recovery Fund: come funziona? Le ipotesi e che cambia coi bonus

Recovery Fund: sostenere la ripresa tramite l’emissione di titoli comuni Ue

Recovery Fund: in cosa consiste e che cosa potrebbe cambiare. Le ipotesi
Recovery Fund, letteralmente, significa Fondo di Recupero: il suo obiettivo è quello di sostenere i paesi europei colpiti dall’emergenza coronavirus finanziandone la ripresa tramite l’emissione di titoli comuni.
2' di lettura

Recovery Fund, letteralmente, significa Fondo di Recupero: il suo obiettivo è quello di sostenere i paesi europei colpiti dall’emergenza coronavirus finanziandone la ripresa tramite l’emissione di titoli comuni. In sostanza, i paesi dell’Ue condivideranno i debiti. Qualche dettaglio in più.

In questa pagina, ogni giorno, tutti gli aggiornamenti su bonus, agevolazioni fiscali e guide utili per famiglie, liberi professionisti e imprese. In questa pagina, invece, tutte le offerte di lavoro sempre aggiornate. Da qui puoi ricevere tutte le news su bonus e concorsi direttamente su Google.

Indice:


Recovery Fund: di cosa si tratta?

Non c’è economia europea che non stia accusando gravi problemi a causa dell’emergenza coronavirus: la ripartenza può avvenire solo attraverso una strategia comune e mettendo in campo strumenti straordinari.

Il Recovery Fund, sarebbe più corretto parlare di Next Generation Eu, è uno di questi. In cosa consiste? In sostanza, gli stati europei emetteranno dei titoli garantiti dal bilancio Ue che serviranno a reperire la liquidità necessaria a finanziare la ripresa. Per dirla in modo ancora più semplice: i paesi europei condivideranno i nuovi debiti.

Quanto spetta all’Italia?

Dunque, il Recovery Fund è un Fondo per finanziare la ripresa attraverso titoli comuni europei. In tutto, grazie all’iniziativa dovrebbero essere reperiti 750 miliardi: di questi 360 miliardi saranno erogati sotto forma di prestiti, i restanti 390 miliardi saranno erogati sotto forma di sovvenzioni a fondo perduto.

All’Italia spettano in tutto 209 miliardi circa, quasi 81,5 in sussidi e poco meno di 127,5 in prestito. Detto ciò, i primi finanziamenti arriveranno nel primo trimestre 2021.

Dove potrebbero essere investite le risorse?

Sono tantissimi gli ambiti in cui il governo vorrebbe riversare questa mole ingente di risorse. Più o meno 35 miliardi dovrebbero andare al comparto Sanità (più risorse a ospedali e Residenze Sanitarie Assistenziali).

Altri settori che dovrebbero avere un’attenzione particolare quello scolastico (creazione di migliaia di i laboratori e aule, incentivi e borse di studio) e quello delle Infrastrutture: Alta velocità al Sud, agevolazioni sui trasporti pubblici (Le ultime news sul Bonus mobilità), Ilva e Tav.

Si pensa anche a nuovi bonus per l’acquisto di tecnologia (sulla scorta del Bonus Pc), il miglioramento della connettività e l’allargamento dello smart working. Una parte delle risorse dovrebbe finanziare nuove assunzioni nella Pubblica Amministrazione (Le ultime news sui concorsi pubblici). Dovrebbe arrivare, contestualmente, anche il via libera per l’assegno unico per chi ha figli.

Infine, grazie al Recovery Fund potrebbe essere varato un abbassamento generalizzato delle aliquote Irpef, leggi taglio delle tasse (Le guide per risparmiare sulle imposte).

Bonus e guide utili

Clicca qui e leggi bonus e guide
  1. Bonus Pc: arriva il voucher. Non per tutti

  2. Pagamenti settembre bonus e incentivi

  3. Reddito di cittadinanza: come averlo

  4. Reddito di emergenza: come averlo

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie