Reddito di cittadinanza dal 15 novembre: lavorazioni quando?

Reddito di cittadinanza, ecco tutto quello che devi sapere sul prossimo accredito del 15 novembre: lavorazioni INPS, pagamenti, entro quanto va speso e come.

6' di lettura

Quando arriva il reddito di cittadinanza di metà mese? Chi sono i destinatari della ricarica? Entro quando deve essere spesa? In questa breve guida andremo a scoprire insieme quando INPS inizierà ad effettuare le lavorazioni dei pagamenti per il sussidio economico pentastellato di metà mese (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Reddito di cittadinanza, ecco quando partiranno le lavorazioni INPS di metà mese

Reddito di cittadinanza in arrivo? Quando partiranno le lavorazioni INPS? Iniziamo ricordando che le ricariche del Rdc sono due: una a metà mese e l’altra a fine mese. La prima tendenzialmente viene corrisposta nella data del 15, mentre la seconda in quella del 27.

Non è sempre così, però, perché in molte occasioni queste date capitano di sabato, domenica, oppure in giorni festivi. Per questo motivo INPS è costretto ad anticipare o posticipare le ricariche in base alla data. Facciamo un esempio: il 15 agosto è Festa Nazionale, pertanto, INPS ha fatto partire i pagamenti da martedì 16 e nei giorni seguenti. Viceversa, il 15 ottobre è capitato di sabato e, in questo caso, INPS ha anticipato le erogazioni a venerdì 14.

Leggi anche: Bonus 200 euro su rdc: i pagamenti dimenticati (non i soli)

Lo stesso procedimento, inoltre, viene effettuato per le ricariche di fine mese, dunque, potremo avere erogazioni per il 25 o 26, oppure per il 28 e 29.

Ma quando partiranno le lavorazioni del reddito di cittadinanza? Semplice: INPS inizierà a predisporre i pagamenti da venerdì 12 fino a lunedì 14, poi le ricariche inizieranno ad essere effettuate nella data di martedì 15 novembre 2022. Andiamo a vedere chi riceverà il Rdc di metà mese.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Reddito di cittadinanza di metà mese, ecco i destinatari della misura

Chi sono i destinatari della misura pentastellata che arriverà il prossimo martedì 15 novembre 2022? Scopriamoli insieme:

innanzitutto, riceveranno il Rdc i primi percettori della misura. Intendiamo coloro che hanno inoltrato una domanda all’INPS tra il mese di settembre e quello di ottobre. L’istituto effettua tutti i controlli per vedere se il cittadino o il nucleo in questione non abbia condanne in essere da meno di 10 anni e che rispetti tutti i requisiti. Nello specifico:

  • che abbia la residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa
  • che abbia la cittadinanza italiana, UE o extra UE, ma con un permesso di soggiorno valido
  • che possieda un patrimonio immobiliare di massimo 30 mila euro esclusa la casa di abitazione e un patrimonio finanziario di massimo 6 mila euro incrementato a seconda dei membri del nucleo familiare
  • che abbia un ISEE non superiore a 9.360 euro
  • infine, che abbia un reddito familiare di 6 mila euro, portato a 9.360 euro in caso di nucleo in affitto

Leggi anche: Rdc, il governo: tagli e sospensioni funzioneranno così

Ma chi ha inoltrato la domanda per la prima volta tra settembre e ottobre non è il solo che riceverà il Rdc a metà novembre, poiché la ricarica spetta anche a chi ha chiesto il rinnovo a ottobre, dopo aver beneficiato del reddito fino al mese di settembre 2022. In questo caso, il nucleo o la famiglia interessati alla misura hanno inoltrato una nuova domanda all’INPS, il quale ha verificato che il richiedente sia ancora in possesso di tutti i requisiti di cui sopra.

Infine, sempre il 15, arriveranno le ricariche arretrate per chi ha ricevuto sospensioni di pagamento per cause burocratiche, come la mancata sottoscrizione della DID o per un semplice ritardo INPS. Nello specifico, sono partite proprio nella data di ieri le ricariche straordinarie di Rdc per quelle 70 mila famiglie che non hanno ricevuto il primo pagamento relativo al rinnovo della prestazione lo scorso 14 ottobre.

Leggi anche: Rdc di ottobre in arrivo. Ecco come verificare il saldo

Per queste persone non si esclude che le ricariche continuino ad arrivare anche fino al prossimo 15 novembre 2022.

reddito di cittadinanza
reddito di cittadinanza 15 novembre

Come e quando spendere le ricariche del reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza, dopo che viene effettuato l’accredito sulla Rdc card, può essere speso nella sua interezza entro e non oltre la fine del mese solare successivo. Facciamo un esempio, le ricariche delle prime prestazioni che arriveranno il 15 novembre dovranno essere spese al 100% entro e non oltre il 31 dicembre 2022.

Se l’importo non viene speso nella sua interezza, INPS eroga dal mese successivo, dunque da gennaio, un importo con una cifra decurtata, che può arrivare a raggiungere il 20% del totale mensile. Quali sono le ricariche soggette a questo obbligo?

  • Le prime ricariche in assoluto del 15 del mese per i primi percettori
  • Le ricariche di rinnovo del 15 del mese
  • Le ricariche ordinarie del 27

Leggi anche: Il parere dell’Europa può aumentare l’Rdc?

Per gli arretrati non vale lo stesso discorso. Pertanto, non saranno soggetti a scadenze e a decurtazioni.  

Concludiamo la nostra breve guida ricordando che il reddito di cittadinanza è una misura di contrasto alla povertà che può essere utilizzata per:

  • acquistare generi alimentari, capi di abbigliamento, prodotti tecnologici, materiale scolastico
  • pagare bollette, carburante, spese per la mensa scolastica
  • corrispondere le rate del mutuo o dell’affitto
  • pagare il mantenimento dei figli

Leggi anche: Ancora Rdc, decideranno i Comuni? L’idea del governo

Ma non solo, con il Rdc potrete fare qualsiasi altro acquisto che consenta un pieno reintegro nel tessuto socioeconomico, compresa una cena al ristorante o una vacanza. L’obiettivo del Rdc, infatti, non è solo quello di aiutare le persone in difficoltà a “tirare a fine mese”, ma anche di garantire loro maggiore dignità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie